giovedì 24 aprile 2014

Il tumore è curabile: adesso


Situazione odierna

Ecco una fotografia istantanea della situazione odierna. Situazione prossima al punto di non ritorno.

- 1 americano su 3 muore di cancro (National Center for Health Statistics)

- 1 americano su 2 muore di patologie cardiovascolari (National Center for Health Statistics)

- 21 milioni di americani sono diabetici (CDC, Center for Disease Control)

- 43 milioni di americani soffrono di artrite (CDC, Center for Disease Control)

- 1 americano su 5 soffre di malattie autoimmuni (American Autoimmune Related Disease Association)

- 28 milioni di americani sono affetti da osteoporosi (American Academy of Orthepaedic Surgeons)

- Il 64% della popolazione americana è in sovrappeso (CDC, Center for Disease Control)

- 121 milioni di persone nel mondo soffrono di depressione (OMS)

- Il cittadino americano medio di 65 anni assume in media 11 medicinali al giorno.

- Ogni anno 106.000 americani perdono la vita a causa di farmaci prescritti e somministrati in modo appropriato (JAMA, Journal American Medical Association 1994) ...

mercoledì 23 aprile 2014

Keshe - lettera 18 aprile 2014

Mehran Tavakoli Keshe continua a sorprendere. Dopo il recente rilascio sul web dei piani costruttivi della Tecnologia Magrav che dovrebbe cambiare il mondo, ecco un'ultima, sorprendente, comunicazione del 18 aprile 2014, che riporto di seguito con il commento del blogger Jervé.
Come al solito, giudicate voi ..
Catherine


Nel giorno che per la tradizione cristiana è noto come il Venerdì Santo il fisico nucleare Mehran T. Keshe diffonde dai canali internet della Fondazione Keshe una lettera dal titolo “In mio nome”, autografata e datata su tutti i tre fogli sui quali è scritta, e che riportiamo al termine del post.

Uno dei primissimi a riprenderla, pubblicarla e commentarla con toni meravigliati è stato il sito di PESN Pure Energy System Network, curato da Sterling Allan, forse il maggior sito al mondo riguardante le energie alternative. E il motivo è lampante: nella lettera indirizzata al pubblico Keshe dichiara di essere il Messia.
Ora altri siti cominciano a pubblicarla, con analogo stupore. Poiché è quanto meno singolare il registro di comunicazione da lui scelto per far capire quanto importante per l’umanità sia il contenuto dei conseguimenti di una ricerca scientifica portata a vanti da oltre 35 anni.

Se la figura di Keshe come scienziato è finora stata controversa, certo una dichiarazione come questa non può che radicalizzare il dibattito.

A tale proposito, abbiamo avuto la fortuna di incontrare Keshe ormai in molte occasioni e possiamo per questo motivo commentare un evento come questo sulla base di esperienza diretta e continuativa, come forse a pochi è stato dato di fare, la qual cosa rappresenta per noi indubbiamente un onore.

Proprio riguardo al concetto di Messia siamo in condizioni di dire qualche cosa che crediamo possa essere di aiuto ai più per capire, dato che ne abbiamo parlato direttamente con lui in almeno due occasioni.

Le considerazioni che riteniamo fondamentali sono tre ...

martedì 22 aprile 2014

La NASA scopre portali nascosti nel campo magnetico terrestre

Il nostro pianeta ha percorso una lunga strada in scoperte scientifiche. La Scienza ufficiale sta cominciando a scoprire nuovi concetti di realtà che hanno il potenziale di cambiare la nostra percezione circa il nostro pianeta e l’ambiente extraterrestre che lo circonda da sempre. 

Stargates, wormholes, e portali sono stati oggetto di teorie del complotto e della fisica teorica per decenni, ma tutto questo sta per finire, mentre continuiamo a crescere nella nostra comprensione circa la vera natura della nostra realtà.

In fisica, un wormhole era una caratteristica ipotetica di tempo e spazio che sarebbe una scorciatoia appunto attraverso lo spazio-tempo. Spesso ci chiediamo come gli extraterrestri possono viaggiare così lontano e questa potrebbe essere una delle tante spiegazioni. Anche se gli scienziati ancora non capiscono quello che hanno trovato, questo fa aprire la mente a molte possibilità.

Mutare la fantascienza in realtà per la scienza è una cosa che sembra accadere abbastanza spesso in questi giorni e la NASA lo ha fatto, annunciando la scoperta di portali nascosti nel campo magnetico della Terra. La NASA li chiama X-points o regioni di diffusione di elettroni. 
Sono luoghi in cui il campo magnetico della Terra si connette al campo magnetico del Sole, che a sua volta crea un percorso ininterrotto che conduce dal nostro pianeta verso l’atmosfera del sole, che è a 93 milioni di miglia ... 

lunedì 21 aprile 2014

Follia terapeutica

La tristezza e la rabbia sono la stessa cosa. La tristezza è rabbia passiva e la rabbia è tristezza attiva. Se la tristezza è più facile, la rabbia sembra difficile - vuol dire che sei troppo focalizzato sul passivo.

Per una persona triste è difficile essere arrabbiata. Se riesci a far arrabbiare una persona triste, la sua tristezza svanirà subito. È molto difficile che una persona arrabbiata sia triste. Se riesci a farla diventare triste, la rabbia scomparirà immediatamente.

In tutte le nostre emozioni continua la polarità fondamentale: uomo e donna, yin e yang, maschile e femminile. Quindi se sei sintonizzato sulla tristezza, ti sarà difficile muoverti verso la rabbia, ma vorrei che lo facessi comunque. Una semplice esplosione non basterà perché allora starai ancora cercando un modo di essere passivo. No, falla uscire, esprimila nelle tue azioni. Anche se ti sembra senza senso, fallo lo stesso. Appari pure come un pagliaccio ai tuoi stessi occhi, ma esprimila comunque.

Se puoi oscillare tra rabbia e tristezza, diventeranno entrambe facili, allo stesso modo. La tua sarà una trascendenza e a quel punto sarai in grado di osservare. Potrai rimanere al di là dello schermo e guardare questi giochi, e potrai andare al di là di entrambe. Ma prima dovrai riuscire a muoverti facilmente dall'una all'altra, altrimenti tenderai a essere triste e quando ti senti così pesante, la trascendenza è difficile ...

domenica 20 aprile 2014

Intervista a Michele Proclamato

Domande a cura di tutto lo Staff di Altrogiornale, buona lettura.

Pasgal - Ciao Michele, benvenuto su Altrogiornale, siamo lieti di poter attingere conoscenza dai tuoi studi e dalle tue ricerche. Parlarci per iniziare dei tuoi libri, ad esempio "Il Genio Sonico" "Quando le stelle fanno L’amore", oppure quelli che preferisci.

Michel - Grazie del benvenuto, sono contento di essere con voi. 
Ogni volta che posso, ricordo con piacere, a chi mi avvicina, che Il Genio Sonico è un libro, tra quelli che ho scritto, molto particolare che vale la pena di essere letto, poiché nonostante il suo scarso successo, (non di vendite) pone in essere e dimostra anche attraverso immagini chiare e ben precise, come e quanto, uno dei Maestri ufficiali della Scienza e della tecnica, utilizzasse in tutte, e dico “tutte le sue opere”, il sapere dell’Ottava. 

Ho provato sulla mia pelle come in Italia, determinati personaggi siano stati cooptati dall’Ufficialità, tanto da non permettere nessun altro tipo di interpretazione, al vero senso della loro stupefacente ed immensa opera creativa. A meno che l’input conoscitivo, spesso molto sbiadito e discutibile, ma sorretto da una campagna pubblicitaria ineccepibile per mezzi e bibliografia, non arrivi dall’estero. Io ho dimostrato che Leonardo da Vinci, per “Creare” usava il sapere senza tempo, posto, per ultimo all’interno dei Cerchi nel Grano, ma, magistralmente utilizzato, a determinati livelli, da tutte le civiltà del passato, fino ad arrivare, grazie a personalità uniche, a tutto il Rinascimento. Eppure, nessuna associazione che si professa dedita alla diffusione della SUA opera ha avuto il CORAGGIO di invitarmi, quantomeno ad un contraddittorio, auspicato ed auspicabile ai fini della comprensione...

sabato 19 aprile 2014

Simbologia della Pasqua

La festa della Pasqua viene associata dall'odierna comunità cristiana al giorno della risurrezione di Yeshua (Gesù) il Messia. Tale tradizione si è così ben radicata da indurre a credere che abbia avuto inizio con la risurrezione del nostro Salvatore e che sia stata istituita dai Suoi apostoli nel primo secolo, in commemorazione di quell'evento.

Tuttavia, la celebrazione della Pasqua ha una storia molto più antica.

L'archetipo della morte del figlio (sole) su una croce (la costellazione della Croce del Sud), e della sua resurrezione con cui sconfigge i poteri delle tenebre è un mito che si perde nelle spirali del tempo.

Ancora prima che la ricorrenza fosse adottata dal popolo ebraico post-diluviano, molti miti religiosi annoveravano tra i loro connotati l'evento della resurrezione, come il culto del dio egizio Horus e quello del Sol Invictus, associato al dio persiano Mitra.

Nella cultura ebraica il mito risale al tempo in cui Cush - bis-nipote di Noè - sposò una donna chiamata Semiramis. Costoro ebbero un figlio che chiamarono Nimrod. Dopo la morte del padre, Nimrod sposò la sua propria madre e divenne sovrano.

La Bibbia parla di Nimrod in Genesi 10:8-10. Il popolo considerava Nimrod un vero e proprio dio umano, e Semiramis, sua moglie e madre, divenne la potente regina dell'antica Babilonia. Fu da essi che si sviluppò la religione misterica di Babilonia ...

venerdì 18 aprile 2014

Scoperto Kepler 186f. Un gemello della Terra fuori dal sistema solare?

L'annuncio della Nasa. La scoperta arriva dalle immagini raccolte per due anni dal telescopio Kepler. Orbita intorno a una stella che si trova a 500 anni luce dalla Terra.


Giovanni Caprara

Il satellite Kepler della Nasa ha scoperto il pianeta extrasolare con la stessa taglia della Terra e nella zona abitabile, cioè alla distanza giusta dall’astro che permette la presenza dell’acqua liquida.
Non siamo ancora al gemello del nostro pianeta ma al cugino anche se per il momento gli astrofisici non riescono a stabilire la sua massa e la sua composizione. Tuttavia ritengono che la sua natura sia rocciosa.

Costellazione del Cigno

Il nuovo pianeta battezzato Kepler-186f fa parte di un sistema di cinque pianeti che ruotano attorno alla stella madre Kepler-186 distante 500 anni luce della Terra e posizionata nella costellazione del Cigno.

Gli altri quattro pianeti oltre ad essere più grandi sono anche più vicini all’astro che ha una taglia circa la metà del nostro Sole (ed è una nana rossa). Quindi ruotano più in fretta intorno ad esso ed hanno lo svantaggio di essere molto più caldi con condizioni ambientali più infernali di certo impossibili alla vita, almeno come la concepiamo sulla Terra ...