venerdì 29 luglio 2016

Da Leonardo a Kant: il "dominio" della Ragione, o della follia?

Abbiamo già più volte accennato nel corso del blog allo "stravolgimento dei postulati scientifici" che, in modo chiarissimo ed inequivocabile, si nota dal '700 in poi nel pensiero accademico occidentale.

Ciò accade in modo evidente e massivo proprio nel pensiero filosofico illuminista, e per altri versi ma con analoghi risultati anche in quello religioso, come in tutta la rappresentazione artistica dell'epoca ... (anzi, vedendo la tattica oggi adottata, verrebbe da dire che le "eresie" non siano state altro che una "rivoluzione colorata antesignana", avente lo scopo di demolire il potere concettuale di un dogma solo per poterne introdurre un altro, anche se ricoperto e travestito di innovative idee umanistiche -sapientemente stravolte e strumentalizzate- e qualche effettiva conquista tecnico-scientifica -sapientemente monopolizzata-).

In pratica succede che tutto l'impianto liberatorio ed il potenziale rivoluzionario scatenato dalle conquiste scientifiche e dal pensiero umanista viene ridirezionato e convogliato in una "forma mentis collettiva" che, attraverso una reinterpretazione ad hoc del pensiero dogmatico, gnoseologico, filosofico ed artistico, ha il semplice scopo di "unificare ideologicamente" e "legittimare culturalmente" quello che già dal Rinascimento era il potere reale socialmente conclamato dei Mercanti. Classe sociale che, maturata e potenziatasi occultamente già all' ombra dei "Comuni", ( tentativo storico ahimé fallito di costruzione politica dell'"Utopia Umanistica" ) sfocia non a caso in quelle Signorie Rinascimentali dove il potere reale è assunto proprio dai Mercanti/Banchieri stessi che, conquistato con l' astuzia e la forza il predominio all' interno e attraverso la precedente istituzione comunale, si fanno ora ratificare quali "Principi" dal potere politico dell'epoca, con un procedimento in tutto e per tutto ricalcante, sia socialmente che culturalmente parlando, quanto accade anche oggi ( e non è un caso che politici, presidenti e potentati vari facciano tanto sfoggio nei loro magniloquenti proclami di termini quali "nuovo umanesimo" e "nuovo rinascimento" )...

giovedì 28 luglio 2016

La verità ci renderà liberi...di restare come siamo?

Curioso il fatto che ci si concentri sempre sullo spiegare, svelare, informare...

Eppure i fatti in sé, le informazioni, o nuove spiegazioni, rappresentano al massimo una NUOVA MAPPA del territorio, e come tale potrebbe determinare un cambiamento nella persona, ma... si sta sempre parlando di una risposta all'informazione, di una reazione che l'individuo dovrebbe mostrare al nuovo dato!
Si tratta di un "fare", ma rispondere "si" o "no" dipende inevitabilmente dalle nostre personali predilezioni, ovvero da ciò che SIAMO. La realtà ed i nostri comportamenti dipendono da ciò che siamo, dall'essere, non dal fare.

Dunque qualunque informazione non può cambiare la persona, in quanto la summa delle informazioni in suo possesso già ci indica la sua predilezione, ovvero a quali informazioni abbia voluto credere e a quali no in ragione della sua qualità esserica.
Qualunque nostro reale cambiamento non dipende da ciò che sappiamo, ma da come reagiamo a tale conoscenza, da ciò che siamo!

E questo vale anche per noi persone "moderne", dove la parte razionale e informa-tica della mente governa le nostre vite, mentre la parte intuitiva è relegata al ruolo di "decoratore" perché reputata inaffidabile al pari di un bambino.

Un reale cambiamento sopravviene invece quando la parte informatica finisce in una strada senza uscita, inducendovi enweaking.
Solo quel tipo di informazioni, quelle che mostrano una via chiusa, senza speranza, se incorporate, produrrebbero quel cambiamento personale di cui si parla, ma come effetto secondario.
Ma ho detto "produrrebbero"...

mercoledì 27 luglio 2016

Come creare una forma di vita Aliena scientificamente plausibile

Con due miliardi di pianeti simili alla Terra soltanto nella nostra galassia, la possibilità di incontrare altre forme di vita è una certezza. Ma come saranno queste creature forgiate da un altro mondo, ci assomiglieranno? Tocca ai creatori di fantascienza immaginarli.

Come si fa per creare una forma di vita aliena totalmente differente da ogni essere presente sulla Terra, piuttosto che una versione leggermente ottimizzata di un essere umano o animale? Abbiamo parlato con gli xenobiologi che, dopo ricerche approfondite, ci hanno fornito di una guida per principianti su come creare un'ipotetica forma di vita aliena partendo da zero (Attenzione: non create la vostra forma di vita aliena prima di leggere questa guida, potrebbe essere pericoloso!).

Di cosa è fatta la vita aliena?


Avrete sicuramente sentito parlare di “vita basata sul carbonio”, ma cosa significa? Il carbonio è l'elemento base per tutta la vita sulla Terra, al carbonio si uniscono elementi come l'ossigeno, l'idrogeno e l'azoto. Allo stesso modo, molti ritengono che sia così anche per la vita aliena. Carl Sagan ha definito questa ipotesi «il fanatismo del carbonio»...

martedì 26 luglio 2016

La bibbia copiata da testi sumeri?

La Bibbia della tradizione giudaico-cristiana, più che essere ispirata (o addirittura dettata) da Dio, ha molti debiti nei confronti della cultura sumerica. 

In particolare, buona parte del Genesi non è altro che una trasposizione di episodi narrati in alcuni poemi mitologici sumeri, ripresi dalle successive civiltà mesopotamiche. Il paradiso terrestre, ad esempio, ha il suo corrispettivo nel mito di Dilmun, del quale ricalca fedelmente la descrizione paesaggistica. 

Nella narrazione sono presenti elementi molto eloquenti: la dea Nin-Ti fa riferimento nel suo nome alla vita e alla costola, laddove, nella Bibbia, Eva è la progenitrice creata da una costola dell’uomo; il dio Enki, dopo aver fatto sgorgare l’acqua dolce dalla terra, aiutando la sorella Ninhursag nella creazione delle piante originarie, se le divora, provocando l’ira della dea che decide di nascondersi; se nella Bibbia Dio punisce Eva con il parto doloroso, nel mito sumero si fa riferimento al parto indolore....

lunedì 25 luglio 2016

“I vaccini? Sono tutti approvati senza studi”

Qualcosa deve essere andato storto se, nel mezzo della campagna pro-vaccini, finanziata dal ministero della Sanità con 495.500 euro per 24 mesi, si stanno incoraggiando provvedimenti punitivi contro i medici che “osano” sconsigliare le vaccinazioni.
Quando la pubblicità non basta

La federazione che riunisce gli ordini dei medici (Fnomceo) ha rivelato l’8 luglio scorso “che sono già stati inoltrati procedimenti disciplinari per i dottori che sconsigliano i vaccini” e minacciato per loro la radiazione dall’Ordine.

Beatrice Lorenzin ha applaudito i metodi forti. Già, il ministro non rappresenta gli “altri” medici – né quelli in linea con l’Istituto superiore di sanità, che non se la sentono di inoculare gli ultimi vaccini appena immessi sul mercato (per i motivi ben descritti qui) – né quelli che non considerano tutti i vaccini come appartenenti a un unico calderone ma ne spiegano differenze e finalità. Qui e qui.

domenica 24 luglio 2016

Monte Sambucaro - Stonehenge Italiana?

Nel 2012 (la scoperta sembrerebbe risalire in realtà a settembre del 2008 - NdC) sono state rilevate delle strane formazioni rocciose sul Monte Sambucaro, nel basso Lazio, a confine tra Lazio e Campania.

La scoperta è stata fatta da Antonio Nardelli, un fotografo, che dopo un’accurata ricerca effettuata tramite il famosissimo ‘Google Maps’, si è diretto immediatamente sul posto sito in provincia di Frosinone, ad un’altezza rispetto al livello del mare di 1200 metri. Secondo quanto riportato dallo stesso, si tratta di ben 7 cerchi concentrici la cui circonferenza si stringe procedendo verso la parte centrale del terreno sui quali poggiano. Il più esterno misura ben 50 metri di diametro, valore notevolissimo.

Secondo molteplici testimonianze che sono state raccolte in loco, sembrerebbe che gli abitanti di Radicosa (un comune che si trova molto vicino a questa zona) vogliano ricondurre la struttura rocciosa alla seconda guerra mondiale e che solamente una parte di queste grandi rocce sembrano emergere in superficie: la loro struttura più solida si trova infatti a grandi profondità. Ma questa ipotesi è stata successivamente scartata.

Tuttavia, non ci sono riscontri in tal senso: formazioni rocciose con questa particolare forma e dimensione non sono un evento comune nel nostro Paese. In Europa formazioni simili se ne possono trovare in Irlanda e Regno unito, oltre ad essere stati ricondotti agli anni 7000-3000 a.C...
www.centrometeoitaliano.it

sabato 23 luglio 2016

Putin il "pontefice"


La parola "pontefice" deriva dal latino "pontifex" che, di per sé, è la combinazione di "ponte" e di fex (facere) nel senso di fare.

Probabilmente la costruzione dei ponti era l'attività di più alta tecnologia in epoca romana e perciò la parola si è fatta strada anche per indicare i sacerdoti più importanti dell'antica Roma. In seguito il titolo onorifico è stato recuperato dalla Chiesa cristiana per indicare un vescovo e oggi è utilizzato, per lo più, per designare il Papa.

Ma è Vladimir Putin che è emerso come il vero pontifex/costruttore di ponte dei nostri tempi. Egli lo è certamente in senso figurativo ma anche attraverso delle azioni molto concrete.
Putin ha costruito più ponti in Russia di tutti gli altri leader della storia messi insieme. Naturalmente non li ha edificato personalmente, ma ne ha ordinato la costruzione e creato le condizioni per realizzarla. Ai detrattori di Putin, sia nazionali che occidentali, piace attribuirgli personalmente ogni male che accade in Russia, e per loro nulla di buono si è mai verificato in Russia negli ultimi 15 anni. Stando così le cose infatti si potrebbe anche elogiare Putin per tutti i grandi progressi che sono stati realizzati grazie al suo operato....

Dei 25 ponti più lunghi in Russia, 16 sono stati costruiti dal 2000 in poi, cioè dopo che Putin era entrato in carica. La lunghezza complessiva di tutti quei ponti è 61,379.5 metri, di questo totale quelli nuovi (dal 2000) si estendono su 40,000.5 metri, cioè due terzi della lunghezza totale.

Qui di seguito le foto dei ponti più lunghi costruiti a partire dal 2000....