venerdì 29 marzo 2013

Keshe - Nuova Era

Propongo qui un nuovo aggiornamento sul personaggio Keshe, in vesti di messaggero della Pace ...
Questa lunga lettera fa anche un dettagliato riferimento al Vaticano e all'elezione del nuovo Papa.
Io continuo a rimanere in "stand by" e non riesco a farmi un'idea chiara di tutta la faccenda dai risvolti sempre più - anche se vagamente - New-Age, per non dire NWO.
Mi risulta difficile farmi un'idea chiara sul Papa Francesco, per il fatto che abbiamo sicuramente pochi strumenti a disposizione, e anche qui mi trovo davanti alle stesse perplessità.
Che potere hanno questi personaggi? E se sono autentici, fino a che punto possono influire sulle masse? E soprattutto in che modo? Comunque vada dobbiamo sempre lasciarci programmare da qualcuno, da una guida che ci dica cosa fare e come farlo? Qual'è lo scopo finale? Ognuno si faccia la propria idea, se ci riesce.
Catherine

Mehran Tavakoli Keshe 

In questa lettera ho usato uno stile semplice, in modo che non vi siano malintesi e non vi sia alcuna necessità per alcuno di voler interpretare il significato e lo scopo del divulgare tali informazioni. Questa lettera ha lo stesso significato per tutte le creature della Terra e dell’universo, in quanto è abbastanza semplice da non lasciar spazio a nessun errore di interpretazione e non c'è bisogno di nessun luminario per tradurla, elaborarla o fare cattivo uso di tali informazioni per chiunque altro. Tutti potranno estrapolare da questa lettera in base alla propria comprensione nozioni utili su come servire l’umanità e la comunità universale.

Per raggiungere la pace bisogna trovare le cause fondamentali dei conflitti, per poi fare un ulteriore passo per sradicare le radici dei problemi in modo che questi conflitti non si verifichino mai più e la pace eterna nella mente, nella casa, nella città, nella nazione, sul pianeta e nell’universo possa essere mantenuta.

In questa lettera come fondatore della Fondazione Keshe, in secondo luogo in qualità di essere umano e in terzo come messaggero di pace in questi tempi, lo vedo come mia personale responsabilità il rivelare la verità taciuta in modo che attraverso essa si trovino le cause principali della maggior parte delle guerre nei secoli passati su questo pianeta. Con la comprensione delle cause e delle radici dei problemi, l’umanità come una famiglia e collettivamente come una razza si sta spostando in una nuova fase di pace e prosperità.

Chiameremo questo giorno un nuovo giorno e una nuova era per la razza umana e faremo questo ingresso nel nome di un nuovo destino per l’umanità...


Cosa significa questo oggi, nel giorno in cui il 28 febbraio 2013 il leader religioso di un sistema di adorazione del Creatore conosciuto come Chiesa cattolica, una setta del cristianesimo e il suo capo conosciuto come Papa si dimette aprendo la strada all’elezione di un nuovo Papa.

Alcuni uomini sperano che il nuovo Papa porterà una nuova speranza di pace, non come desiderio di una parte della comunità umana, ma come una realtà per tutte le persone di questo pianeta.

Per iniziare da zero e lavorare per la pace nel mondo e ad un trattato di pace nel mondo, si devono esporre tutti i fatti presenti e passati che hanno causato o istigato le guerre, e poi sinceramente fare qualcosa in modo che non sorgano più conflitti che possano mettere radici e portare nuovamente la razza umana alla guerra, o di dare a chiunque la possibilità di utilizzare questi per avviare e incitare le guerre nel futuro.

In caso contrario, per via degli stessi fatti fuorvianti, le guerre e i conflitti si ripeteranno in futuro in vari settori della società. L’obiettivo della Nuova Era è l’instaurazione di una pace eterna e la soppressione delle cause della guerra e della produzione di strumenti di guerra a sostegno di tali divisioni e le pretese di superiorità di una razza o una scuola di pensiero o una convinzione su un altra. Sradicando le cause della guerra si scopre che non vi è alcuna necessità di produrre gli strumenti di guerra, e in tempo di pace l’energia e l’intelletto dell’uomo possono essere utilizzati per servire gli altri e per aggiungere alla sua conoscenza totale per comprendere se stesso, il suo ambiente, la creazione e il Creatore.

Vorrei delineare ciò che è stato sbagliato e ciò che deve essere corretto e ciò deve essere fatto in modo che gli errori del passato non si ripeteranno in futuro e non ci sarà mai tra la razza umana alcun motivo per iniziare una guerra su questo pianeta e nell’universo.

Prima di tutto cerchiamo di essere aperti facendo chiarezza sulla casa della famiglia umana e di comprendere le radici del numero di guerre passate e presenti su questo pianeta tra razze diverse, dove tutte le razze dell’uomo provengono dalla stessa madre.

Una delle cause principali della guerra su questo pianeta per almeno negli ultimi 1.000 anni è stato l’uso del nome di Dio e della parola religione. Le guerre sono state e sono ancora oggi incitate e combattute per il dominio di una sorta di religione rispetto ad un’altra, e nel tentativo da parte dei leader di queste cosiddette religioni di Dio per scoprire che la religione ha più seguaci, in modo che attraverso un maggior numero, una sola religione in grado di raccogliere più soldi, attività e di energia attraverso i loro vari uffici sotto il nome di Sinagoghe, Moschee, Chiese, Templi e così via.

Infatti, il miglior sistema organizzato tra questi in un solo ufficio centrale è stato il Cristianesimo. l’Islam e l’ebraismo non hanno mai raggiunto la centralizzazione per propria colpa di divisione e di lotta.

Così il nome di Dio è stato e viene utilizzato per creare la divisione tra gli uomini per guadagnare più soldi e prestigio per coloro che si definiscono preti, imam, rabbini e così via, per soddisfare i loro insignificanti auto-desideri con il pretesto del santo nome di Dio.

Per avere la pace sulla terra vi è la necessità di unificare l’approccio dell’uomo a questo cammino di fede nel santo nome o in una casa per il culto.

Cosa significa? Ciò significa che d’ora in poi, ognuno adorerà la propria anima come si adora il cosiddetto Dio o il Creatore con diversi nomi e insegne.

L’anima è a sua volta collegata ed è parte dell’anima del Creatore e alle anime di altri esseri su questo pianeta e nell’universo.

L’anima dell’uomo si crea attraverso la divisione della stessa fonte originale e attraverso l’accumulo e l’integrazione degli stessi campi che sono stati, sono e saranno in movimento in diversi punti di forza e posizioni nell’universo .

Dall’inizio del tempo questo processo ha portato alla creazione di esseri diversi in diverse parti e tempi dell’universo, e né il processo né il tempo stesso dovranno finire mai.

Questo atto di culto della propria anima porterà al risultato che l’uomo non farà del male a se stesso e attraverso di esso egli non danneggerà gli altri.

Attraverso questo modo di vivere e di pensare correttamente sulla propria condotta, si evitano tutti i problemi per se stessi e per le altre creature in questo pianeta e nell’universo.

Il comandamento ‘non rubare ‘non significa solo fisicamente non rubare cose materiali dalla tasca di un altro uomo, ma significa anche non rubare all’anima ciò di cui ha bisogno per elevarsi a più alti livelli di perfezione in tutti i regni della creazione. Poi, quando si ruba a qualcun’altro, questo fatto deriva anche dalla perdita dell’anima della vittima, in tal modo l’effetto è duplice, uno fisico e uno per l’anima della vittima.

Tuttavia l’anima è consapevole della cattiva condotta della sua parte fisica e, a sua volta come reazione punirà il corpo fisico, questo vale anche per i crimini invisibili che si fanno in segreto, in quanto non vi è nulla di nascosto dall’anima distaccata e perfetta.

Così vediamo come il nome del Creatore è stato utilizzato per danneggiare molte persone nel corso dei secoli in modo che alcuni pochi potessero raggiungere e mantenere vivi i loro privilegi nel falso nome di Dio..

Per mantenere la loro posizione sono coinvolti e si impegnano nel furto di altre anime che si trovano sul cammino per servire Dio, Allah, o qualsiasi altro nome che l’uomo ha scelto per chiamare la fonte originale dell’esistenza o del Creatore.

È interessante notare che in lingue diverse il succo della vita, di cui l’uomo ha bisogno per esistere è stato chiamato acqua, aqua , abe , eccetera, e con questi diversi suoni l’uomo ha scelto di assegnare un nome alla stessa entità non modificando gli attributi essenziali che danno la vita a questa sostanza.

Allora perché dovrebbe il nome del Creatore dell’acqua essere diverso quando, in sostanza, ciò dà vita al corpo e all’anima dell’uomo?

Negli ultimi anni , nel mio esilio, l’esilio e la prigionia in forme diverse, in diverse parti del mondo e da diverse nazioni e d leader di paesi e religioni, mi sono reso conto di un punto, che i leader del mondo, siano essi religiosi o politici, non hanno paura delle mie conoscenze, ma hanno paura di quello che la mia conoscenza porterà nel tempo alla loro cattiva condotta una volta allo scoperto, e di rendergli vergogna dei torti fatti agli altri nel falso nome della religione e delle nazioni.

Vi spiego perché ho intitolato la parte di questa lettera, “il nuovo papa, una nuova speranza”.

Perché questo titolo?

La risposta a questa domanda è molto semplice, dal momento che questo nome e il titolo di Papa ci ricorda come il nome del Creatore è stato usata per secoli attraverso l’ufficio di religioni diverse, non solo per raccogliere ricchezza, ma per proteggere gli abusatori di questa casa sotto il nome del Creatore.

La casa di Dio è diventata il santuario di coloro che sono stati danneggiati dai loro simili con la loro cattiva condotta, tuttavia questa o altre simili case o l’abuso delle stesse possono essere nominate nel nome del Creatore.

Oggi, 28 febbraio 2013, uno di questi uomini malfattori si è dimesso dichiarando di non essere in grado di svolgere il suo dovere come leader di una di queste case di culto; Ma qual è la verità su queste improvvise dimissioni senza precedenti del Papa?

Apriamo il libro degli attuali affari del mondo, non per i leader del mondo, ma per l’umanità, e poi analizzeremo i torti del passato successivamente in questa lettera.

L’attuale Papa, che si dimette oggi è stato associato ad una serie di azioni illecite, soprattutto attraverso gli stessi presunti uomini di Dio con cui egli è stato in combutta nel rubare le anime degli altri con la loro cattiva condotta, e questo non dovrebbe essere così.

Lasciate che vi spieghi. L’attuale Papa ha dovuto dimettersi a causa di diversi fatti che sono stati nascosti al pubblico: in primo luogo il suo nome è direttamente associato a un numero di casi singoli e collettivi di pedofilia negli Stati Uniti, in Canada e in Irlanda.

Un mandato di arresto personale è stato emesso da un tribunale di diritto comune per essere coinvolto in queste attività profane e in protezione di persone sotto di lui, che sono state coinvolte in questo tipo di indecenti attività in tutto il mondo, se questi sono i cosiddetti sacerdoti, i seguaci o i leader e gli uomini di fatti illeciti che questo Papa e altri Papi hanno protetto e stanno proteggendo perché hanno beneficiato della struttura di tale casa in veste di Papa.

Queste accuse e richieste di arresto e condanna del Papa si basano sulla chiara evidenza di casi in cui sacerdoti sono stati arrestati e imprigionati dalle autorità in diverse parti del mondo e accusati dai seguaci di questi falsi uomini di Dio di essere coinvolti nel trattamento disumano e nell’abuso di ragazzi e ragazze che si trovavano sotto la loro protezione per lo sviluppo delle loro anime. (vedere il bando e l’ordinanze del tribunale internazionale contro quest’uomo, poiché la sentenza è stata resa pubblica e non è solo un’accusa, ma un caso condannato e completato nel tribunale internazionale. La dimissione è avvenuta quattro giorni prima della data in questione del mandato di arresto.)

L’altro punto che non è noto al grande pubblico è che i Papi hanno usato tutti i soldi e la ricchezza raccolti nei secoli passati in nome di Dio, sotto la protezione dei sacerdoti nelle case di Dio, per condurre guerre palesi e occulte verso altre religioni e credenze, incoraggiando e finanziando e conducendo guerre con diverse nazioni sulle quali non hanno influenza, al fine di mantenere il predominio finanziario di una religione rispetto alle altre.

Prendendo come esempio la guerra in Medio Oriente tra ebrei e mussulmani nel recente passato, queste guerre continue sono state e stanno creando divisione tra due religioni che hanno vissuto pacificamente per secoli una accanto all’altra.

La Chiesa cattolica ha finanziato e incitato le guerre in modo che durante i combattimenti tra due dei suoi concorrenti, la casa di culto dei Papi si potesse mostrare agli occhi di un uomo debole e comune come migliore rispetto alle altre due e quindi in grado di raccogliere più seguaci e di conseguenza proventi, da questi nuovi adepti.

Questi nuovi seguaci pensano che la casa del Papa sia migliore delle altre e quindi si possono accumulare più ricchezza e potere, attraverso conflitti e incitando il finanziamento di tali false guerre usando la religione tra le creature del Creatore su questo pianeta.

Allo stesso tempo, si può vedere come la stessa chiesa ha creato un ambiente tranquillo nella Comunità europea, che l’ex-presidente della Francia ha dichiarato essere un’ organizzazione cristiana.

Pertanto, se il Vaticano può portare la pace ai suoi seguaci in Europa, perché non usa lo stesso sforzo per portare la pace nel resto dell’umanità, se il nome di Dio deve essere utilizzato nel modo giusto?

Perché la comunità europea dei cristiani dovrebbe essere la causa della guerra tra musulmani, cristiani e gli ebrei in altri continenti, attraverso le nazioni europee che sono il più grande produttore di macchine e strumenti di guerra?

Questo modello di comportamento e di condotta, è stato utilizzato dalla stessa casa che ha accumulato più seguaci e ricchezza in Africa e Sud America e in Asia centrale, dove le guerre tra le religioni sono avviate nel cosiddetto nome della pace e nel nome di Dio, sono stati finanziati da denaro religioso dal Vaticano, sotto la bandiera e la scelta degli Stati Uniti, Regno Unito e altre nazioni della stessa fede.

Allo stesso tempo questa superiorità di potere mondiale attraverso il Vaticano e il Cristianesimo è stata utilizzata nel contesto della tecnologia nucleare nel recente passato, dove, ad eccezione della Cina e dell’India “non cristiana”, il resto dei poteri nucleari delle nazioni cristiane hanno usato il loro auto proclamato diritto di veto e falsa struttura di Nazioni Unite, per impedire ad ogni nazione islamica l’utilizzo dell’energia nucleare, e hanno fatto in modo che comparisse come il più grande crimine se qualcuno sviluppasse tecnologia nucleare al di fuori delle nazioni cristiane.

Questo viene fatto al fine di mantenere l’esclusività del nucleare nelle mani del Vaticano e delle sue Nazioni operative, e qualsiasi tentativo da parte di una nazione non-religiosa e non cristiana come l’Iran è dichiarata essere una minaccia per la pace nel mondo.

Ma in realtà si tratta di una minaccia per il potere del cosiddetto ufficio del papa.

E’ solo una minaccia all’equilibrio dei rapporti di forza se l’Iran ed altre nazioni ottengono la tecnologia nucleare.

Perché queste nazioni cristiane del club nucleare non utilizzano gli stessi scienziati e le loro competenze per produrre gli strumenti di pace e promuovere l’attività pacifica?

Perché una figura del Governo britannico in spedizione con un gruppo di diverse centinaia di esperti militari di recente ha fatto un viaggio speciale solo per vendere gli strumenti di guerra ad un’altra nazione in Medio Oriente, solo per il beneficio dei lavoratori britannici e di nessun altro, mentre si propone come nazione amante della pace?

Perché un uomo dovrebbe mai toccare questi strumenti che possono porre fine alla vita di un altro essere, sia che si tratti dell’uomo sulla Terra o altre creature di Dio nell’universo?

Perché la produzione di armi è diventata la principale esclusiva delle nazioni cristiane, quando è stato detto chiaramente: “Non uccidere”?

I Cristiani fanno strumenti di guerra e incoraggiano gli altri a usarle per uccidere altri in modo che a loro volta possono creare profitti per i loro popoli dalla perdita della vita degli altri.

Questo è un altro tipo di omicidio ed è contro le regole di Dio.

Perché il nuovo Papa e gli altri leader religiosi della Terra non organizzano una conferenza religiosa di pace per imporre la pace come l’unico e il solo obbligo religioso?

È abbastanza interessante… perché gli europei negli ultimi venti anni hanno preso le nazioni ai confini dell’ Europa, in modo che non vi sia da parte loro alcuna necessità di grandi eserciti smantellandoli di conseguenza, e nel frattempo queste stesse nazioni incoraggiano la vendita di armi ad altri per promuovere la tutela dei loro confini?

In realtà non ci dovrebbero essere frontiere e la nuova tecnologia che abbiamo rilasciato garantisce l’abolizione delle frontiere. La sicurezza nazionale non deve essere nelle mani di forze di polizia di una sola nazione e il nome dell’esercito deve essere cancellato dal vocabolario e dal linguaggio dell’uomo .

‘Esercito’ La parola deve essere sepolta nella tomba della storia insieme con gli uomini violenti del passato.

‘Esercito’ Questa parola deve essere soppressa dagli strumenti di pace, e la produzione di armi deve essere abolita e divenire un reato punibile secondo ogni legge in ogni paese della Terra e oltre.

Uno dei fatti che non è comunemente noto è che sotto la bandiera di una nazione pacifica, la Svizzera è stato il più grande fornitore di strumenti di guerra per l’esercito tedesco nella seconda guerra mondiale.

Questa cosiddetta nazione pacifica è il più grande produttore e fornitore delle più orrende armi da guerra che l’uomo abbia mai visto su questo pianeta, e la croce rossa sulla sua bandiera è il vero colore del sangue di cui questa nazione si è ornata dalle morti che ha causato con la fornitura di armi usate per uccidere altre persone.

Il comportamento di questa nazione di finta pace fa vergogna al suo nome e imbarazza la stessa parola ‘pace’.

Questi atti di inganno nella produzione e creazione di strumenti di guerra che causano la guerra tra gli uomini dello stesso pianeta e nell’universo devono giungere al termine.

Questa produzione disonesta di armi deve essere fermata e sostituita con attività pacifiche, contemporaneamente e non in un periodo di tempo.

In ogni caso la nuova tecnologia che abbiamo rilasciato ha reso l’attuale tecnologia nucleare e la più avanzata tecnologia artificiale di guerra obsoleta, e se le nazioni volessero vedere la potenza di questa tecnologia siamo pronti a mostrare il suo potere per l’annientamento totale di tutte le armi che l’uomo ha fatto nel corso dei secoli.

Permetteremo alle nazioni che hanno la chiavetta USB di mostrare quanto l’attuale tecnologia insieme alla più avanzata tecnologia militare della difesa dell’Occidente siano diventate dilettantesche, rispetto al nuovo programma di tecnologia spaziale di difesa sviluppato per proteggere l’uomo nello spazio dai suoi pericoli naturali.

Questo potere è stato dimostrato più volte negli ultimi due anni, da parte dei governi che stanno tranquillamente catturando gli aerei più avanzati nel cielo come un falco catturerebbe una mosca in volo. Con questa nuova tecnologia e con l’uso di un solo sistema, tutte le connessioni delle frontiere, terrestri e marittime di qualsiasi nazione possono essere chiuse in modo da tenere fuori qualsiasi fonte di spedizioni cariche di armi in aria o in terra.

L’economia di un paese come il Regno Unito o gli Stati Uniti può essere pienamente arrestata nell’esportazione o importazione, se un apparecchio della nuova tecnologia venisse fatto volare oltre i confini di queste nazioni, dal momento che può elettronicamente disattivare tutti i motori e i sistemi di comunicazione di rispettivamente qualsiasi nave nel mare, aereo in aria e macchine in terra.

Pensiamo e parliamo di pace e agiamo pacificamente, e non lasciamo che i religiosi e i leader politici di tutto il mondo usino il loro potere e la posizione per produrre le armi che commettono il crimine più atroce a cui l’uomo può partecipare, se sono veri uomini e seguaci di un vero Dio.

Uccidere è proibito in tutte le religioni e da ora in poi l’uomo che fabbrica gli strumenti per uccidere un altro uomo sotto la bandiera della guerra, della difesa e della rappresaglia deve essere l’uomo più peccatore che sia mai esistito.

Proviamo a pensare a chi vorrebbe essere inviato nei punti più oscuri dell’universo per solo pensare, progettare, produrre e utilizzare armi di guerra per uccidere un altro uomo. In realtà non ci dovrebbe essere nessuna tecnologia di armi nucleari nelle mani di nessuna nazione o religione o delle sue agenzie sotto la bandiera di una nazione o della razza umana.

Come mai tutti i cattivi sono Musulmani ed Ebrei, mentre gli altri seguaci di Dio in nome delle nazioni cristiane sono i salvatori, vendendosi armi tra di loro e uccidendosi a vicenda, e dicono che la loro tradizione ha scelto di adorare il Creatore? Perché una nazione dovrebbe vantarsi di avere i più grandi proventi finanziari derivati dalla vendita di armi, e di essere in gara con chi vende più armi a coloro che non ne hanno bisogno?

Una volta che gli strumenti di guerra sono stati creati, devono essere utilizzati, e questo porta ad altra morte e ad altra sofferenza e ad altri danni alle anime.

Di fatto le nazioni che producono armi devono incitare ulteriori guerre in modo che possano mantenere le loro fabbriche e i loro impieghi.

Così la produzione di armi ha bisogno di guerre per nutrirsi e andare avanti, e questo a sua volta porta ulteriore sofferenza a chi le usa per uccidere il figlio o il padre di qualcuno.

D’ora in poi, l’uomo che produrrà nelle sue fabbriche gli strumenti di guerra, di attacco o di difesa che siano, o che solo penserà a come realizzare uno strumento di uccisione migliore, diverrà responsabile per la morte di quel padre e di quel figlio che vengono uccisi con i suoi strumenti, anche a migliaia di chilometri di distanza dalla sua fabbrica.

D’ora in poi i mandanti delle guerre e dei produttori di strumenti di guerra saranno punibili dal punto di vista del Creatore, a pari merito dell’uomo che ha premuto il grilletto per uccidere un altro uomo e distruggere la sua anima.

Così il crimine dei produttori porterà la stessa pena di reato di chi premerà il grilletto. Allo stesso modo la punizione per l’uomo che premerà il grilletto per uccidere un altro uomo o il suo bambino, sarà la stessa per tutta la nazione che produrrà le armi e gli strumenti realizzati per l’uccisione, in quanto il reddito dalla vendita delle armi va a beneficio di quella nazione e dei suoi cittadini.

Vergogna all’uomo, all’organizzazione e alla nazione che penserà, beneficerà, produrrà e premerà il grilletto per uccidere un altro essere.

Che non vi sia più la guerra, perché un giorno le stesse intenzioni di uccidere qualcuno potranno determinare un attacco nei confronti della nazione che ha prodotto tali armi.

Ora che l’uomo è stato avvertito riguardo alle sue cattive azioni nell’incitare conflitti e nella produzione di strumenti di guerra, i bambini e i beneficiari che erediteranno la ricchezza fisica creata da queste azioni sbagliate, erediteranno anche la colpa delle azioni illecite dei loro padri.

Se gli uomini avidi desiderano lasciare un buon nome ai loro discendenti, si deve considerare che sia la gloria che la stessa vergogna saranno ereditati dai loro figli e dalle loro anime.

Cerchiamo quindi di capire chi vorrebbe mai porre i suo cari nel tumulto dell’irraggiungibilità della pace della loro anima in tutti i regni della creazione attraverso i loro pensieri e le azioni fisiche durante il tempo della fisicità su questo pianeta.

L’uomo ha bisogno di vivere, pensare e comportarsi correttamente dalla nascita fino alla morte fisica, e deve insegnare a se stesso il corretto comportamento non solo affinché egli stesso non cada in eterno nei livelli più bassi della creazione, ma anche a finché ciò non accada ai suoi padri e a i suoi figli.

Allora non ci sarà più nessuna anima che per via delle malefatte altrui verrà danneggiata o privata della sua progressione naturale per raggiungere i più alti livelli necessari a incontrare il suo Creatore, e al tempo stesso non suscitando conflitti, non ci sarà più la necessità di creare strumenti di guerra per danneggiare gli altri.

D’ora in poi l’orgoglio proverrà dall’essere un vero servo di tutta la creazione e non dall’essere il più grande produttore di armi del mondo.

Allo stesso modo, coloro il cui denaro viene utilizzato per finanziare le azioni di società produttrici di armi e tecnologie di difesa siederanno sulla stessa poltrona dell’uomo che preme il grilletto per uccidere, in quanto gli azionisti beneficiano delle vendite della società e dei dividendi che hanno investito per il loro reddito, sia attraverso i fondi pensione, sia come individui.

Tenersi a distanza dalla guerra deve diventare l’abitudine dell’uomo, non per paura di una punizione ma per il piacere di essere in grado di elevare la propria anima e quella degli altri a livelli superiori ricevendo la benedizione della loro stessa anima.

Che questa sia una lezione per coloro che cercano di giustificare l’incitamento alla guerra e che producono gli strumenti di guerra.

E ancora, perché il Vaticano non usa la propria influenza per portare la pace con le proprie azioni, in conformità con i pensieri, e il lavoro del Cristo benedetto? (la pace di Dio sia nella sua anima)

Agli occhi dell’ottanta per cento della popolazione della terra, che non sono seguaci di Cristo, i cristiani sono principalmente coinvolti nella produzione e nella promozione di armi, perciò i cristiani, sotto la bandiera di una qualsiasi di queste fedi, sono conosciuti come “i mercanti di morte”.

Questo è esattamente il motivo opposto per cui di fronte al suo nome benedetto, Cristo ha dato e sacrificato la sua vita .

È responsabilità del nuovo Papa di cambiare il funzionamento della comunità cristiana dall’essere i mercanti di morte, se vuole realizzare il desiderio di essere il santo profeta nel nome di Cristo.

Per questa ragione vi è il titolo “Nuovo Papa, Nuova speranza”.

Non ho bisogno di scrivere riguardo all’abuso del nome di Maometto (la pace di Dio sia nella sua anima), come è stato ben scritto nelle pagine della storia nei secoli passati.

Anche il suo nome viene utilizzato per incitare altri omicidi come se fosse nel diritto dell’uomo di uccidere in suo nome.
Li dove ha portato alla distruzione delle statue in modo che l’uomo dovesse adorare un solo creatore, l’uomo avido di potere ha usato questo pensiero di distruzione per uccidere altri uomini.

Maometto (pace alla sua anima) ha detto che la pena per un ladro è l’amputazione del dito e della mano, allora qual’è la punizione per aver ucciso un altro uomo in nome del profeta stesso?
Oggi uccidere in suo nome è diventato premiabile con una chiave di plastica per le porte del cielo, e questa è la porta di quale Dio?

Il Dio che ha promosso la pace e l’unità, il Dio che ha dato la vita di un figlio per portare la pace in questa natura animale dell’uomo che cerca modi diversi per dimostrare e sottolineare il suo ego personale in nome di se stesso, della sua nazione e della sua religione, anche se in realtà lui non serve nessun altro uomo e Dio, ma solo se stesso.

Ora sono I musulmani che sono i malfattori, prima erano gli ebrei e prima ancora erano i comunisti, e così via. Quindi, in realtà le guerre dei secoli passati e del recente passato sono avvenute a causa delle religioni che vogliono superiorità nella raccolta di più ricchezza attraverso donazioni da parte di persone che pensavano che i loro contributi di tutti i giorni della settimana e dell’anno dovessero essere utilizzati per il bene degli altri uomini e per portare a loro la pace.

Ma in realtà con il loro contributo ha acquistato più armi e finanziato più guerre di qualsiasi altra fonte di questo pianeta.

Il fatto è che il messaggio di ‘nuovo Papa, nuova speranza’ non dovrebbe essere applicabile solo ai seguaci di Dio nel nome del Cristianesimo, dovrebbe esserlo verso tutte le religioni e le sette dei loro leader di questo pianeta.

La realtà è che non ci sono soldi nelle casse della banca del Vaticano, e di nuovo c’è solo l’atto di un Papa che ha rassegnato le dimissioni in circostanze sospette.

Quando il cardinale tedesco è diventato Papa sette anni fa, una delle prime cose che ha fatto è stata quella di divenire il capo della Banca Vaticana, per poi successivamente trasferire tutte le riserve della seconda banca più grande del mondo alla banca centrale della Germania, mentre gli stessi trasferimenti dalle banche centrali verso la Germania sono stati fatti dal cosiddetto Trattato dell’Unione europea, come pre-condizione per iniziare l’euro come moneta.

Ma questa volta i soldi del Vaticano sono stati utilizzati per sostenere le perdite dei governi occidentali cristiani che hanno perso tutto negli ultimi anni, attraverso il mercato e i fallimenti bancari. Ciò è stato fatto per preservare la superiorità dei governi cosiddetti cristiani europei e gli attuali problemi finanziari in Europa e negli Stati Uniti.

La ragione iniziale per il trasferimento di ricchezza del Vaticano alla banca centrale della Germania nei primi giorni dell’ascesa al potere del nuovo Papa, è stata quella di evitare di dover pagare i gravi sinistri nei casi giudiziari negli Stati Uniti e in Irlanda e in tutto il mondo per i sacerdoti che hanno abusato dei ragazzi.

Così, quando le rivendicazioni sono state notificate dalla Corte Internazionale, il Vaticano, sottoposto a pesanti sanzioni per i torti commessi dai suoi sacerdoti, non vi sono stati abbastanza fondi per procedere al pagamento, ancora una volta grazie a questo inganno, dal momento che il denaro era già uscito dalla banca senza più tornare, risultando completamente perso e determinando un’assenza di fondi per sostenere altre guerre sia dei governi, sia dei suoi e dei loro fallimenti finanziari dei sistemi bancari.

Di fatto gli unici Assets lasciati sulla carta al Vaticano, consistono in qualche pezzo di terra non ancora preso come garanzia per gestire gli affari di sistemi danneggiati.

Ma in realtà il finanziamento della chiesa è nascosto sotto la bandiera di una prevista guerra molto più grande.

Così nuove guerre estese, sono necessarie per creare più seguaci e più ricchezza per il nuovo Papa e il mantenimento del suo potere.

Senza il nostro consenso, questa guerra non deve essere permesso che avvenga, se si avvierà allora ci sarà la fine dell’amore di Dio per questo settore di uomini.

Come Mohammed (Santo sia il suo nome) ha bandito gli Ebrei per il loro crimine contro Cristo (sia benedetta la sua anima), vi deve essere una punizione peggiore per i Cristiani se dovessero scatenare o incitare un’altra guerra come hanno fatto e come abbiamo spiegato sopra.

Ci sono voluti dei secoli affinché gli Ebrei riconquistassero la propria libertà, e questa volta non sarà possibile se verrà scelto il percorso di guerra da ogni nazione e religione, sia essa cristiana, musulmana, Ebraica, comunista, o qualsiasi altro modo di adorare se stessi nella separazione materialistica della scuola di pensiero.

Ebbene le dimissioni del Papa annunciate nel mese di febbraio, sono una procedura di costruzione di protezione in modo che nessuno possa essere incolpato.

Quest’uomo si è rifugiato in un’altra casa di Dio, e detta sua non vuole vedere nessuno ne parlare con nessuno, quindi si presuppone che non si possa chiedere la verità.

Il mio invito è semplice: per una pace giusta, uguale e duratura tra gli uomini del pianeta.

Se un presidente africano può essere preso dalla sede della presidenza della corte internazionale nei Paesi Bassi a giudizio per crimini contro l’umanità, per l’utilizzo di bambini soldato per uccidere e stuprare e saccheggiare, il delitto di un uomo con la veste di Dio è più atroce di quella di questo presidente.

Così l’uomo deve essere indagato come colui che ha commesso un crimine nel momento in cui godeva della fiducia di persone che hanno lasciato i propri bambini e ragazzi nelle sue mani e nelle mani dei suoi preti, e deve essere punito nello stessa corte e giudicato dagli altri seguaci degli altri culti di tutto il mondo e non dai suoi soli seguaci e nella sua corte.

L’Aia non deve diventare la Corte della razza bianca per svergognare i seguaci di altre religioni o razze, deve agire contro tutti gli uomini che commettono atti illeciti in ogni regno di potere, sia esso politico, militare o religioso.

Che l’uomo sia messo sotto processo, come accaduto al Presidente Africano e i Leader dei paesi dell’Europa centrale alla fine degli anni novanta, che sono stati inviati alla stessa corte internazionale, e se tutte le prove confermeranno la sua innocenza, che sia allora liberato.

In caso contrario che quest’uomo sia incatenato alle mura della sua prigione fino a che l’ultimo respiro cancelli il suo nome dalla lista dei Papi, dopo quelli di veri uomini di servizio come Giovanni Paolo, l’ultimo vero Papa, sette anni fa, che servì l’umanità in nome di Dio.

Il problema è che le atrocità commesse nel nome della religione hanno dato la forza a chi abusa e ai loro seguaci, e nel momento in cui vedono i capi delle così dette credenze agire in modo sbagliato andandosene impuniti, seguiranno lo stesso illecito comportamento pensando che non verranno mai catturati.

Questi Leader e Re sotto la protezione politica o diplomatica, devono essere sottoposti alle stesse leggi come qualunque altra persona.

Questo vuol dire che se hanno il dovere di proteggere i propri cittadini e in questo processo hanno abusato della loro posizione, uccidendo, stuprando (maschi o femmine), uccidendo i bambini per il loro ego personale e per piaceri sessuali, come hanno fatto e continuano a fare, allora questi Leader o Re, devono essere portati immediatamente alla corte dell’Aia in modo che non abbiano nemmeno la possibilità di fuggire o di fingere il suicidio.

Questi Leader o Re, devono essere messi sotto processo a l’Aia e trattati come gli altri uomini, e qualora si trovassero colpevoli di aver commesso tali crimini, dovrebbero essere puniti più duramente delle persone nelle strade.

Se il padre di una famiglia uccide o violenta i suoi figli per i quali egli è responsabile, al giorno d’oggi tale padre è giustiziato o imprigionato. Quindi non dovrebbe essere diverso per il padre di una Chiesa, Moschea o Sinagoga, un Presidente, un Re o una Regina che abusa della loro posizione per danneggiare il corpo o l’anima di un bambino o di un altro suo simile.

Lasciate che vi spieghi alcuni di questi casi. Uno dei motivi per cui la Fondazione Keshe è stata sotto pressione in Belgio, non è stato determinato tanto da questioni politiche quanto da coloro che utilizzano l’apparato politico per arricchire se stessi e riempire le loro tasche. Ma queste persone hanno avuto la protezione di un uomo che è il più grande criminale sulla Terra.

Ci sono più di cinquanta casi di abusi su minori e uccisione di bambini in tribunali internazionali a suo personale nome, ma egli è protetto dal Vaticano, e allo stesso tempo evitato da altre famiglie reali d’Europa per la sua condotta.

Non è stato visto a nessuna funzione reale in Europa per molti anni e le persone che lo hanno protetto utilizzano la sua debolezza per riempire le tasche con la ricchezza della Nazione.

Non voglio menzionare il suo nome, perché nominarlo porterebbe vergogna alla penna che scrive questa verità, ma se volete sapere di lui e dei suoi complici, vi invito a leggere gli articoli dei giornali usciti in Belgio Belgio tra il 15 e il 18 Gennaio 2012, quattro pagine piene di documentazione e immagini.

Egli è stato presente alle funzioni pubbliche solo due volte in tutto il 2011, dal momento che gli altri membri delle famiglie reali europee e i Leader politici dell’Occidente, essendo a conoscenza dei suoi stupri e delle sue uccisioni, hanno preferito mantenere se stessi e i loro bambini lontani dalla sua presenza.

Quello che ho precedentemente scritto non è troppo distante dalla realtà anche per la popolazione ebraica, che avrebbe dovuto imparare dalla loro stessa sofferenza nei secoli e specialmente nel secolo scorso. Gli viene data una terra da chiamare casa, invece di fare una casa con gli amici nella terra della Palestina, hanno scelto il nome di Dio per creare più guerre e morti tra i paesi confinanti.

La nostra speranza era quella che avessero imparato cosa vuol dire essere bandito da casa e avere i risparmi di una vita confiscati, come è stato fatto a loro durante la seconda guerra mondiale.

Abbiamo pensato che questo avrebbe permesso loro di capire il valore dell’essere corretti e del non fare agli agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te.

Ma al contrario non abbiamo visto nient’altro che il peggio di quanto si potesse fare da questa popolazione nei confronti di altri paesi vicini, allo stesso modo in cui è stato fatto a loro negli ultimi secoli.

Così ancora una volta, coloro che usano il nome di Dio, lo fanno per causare più sofferenza a fronte dei propri benefici, come abbiamo già detto.

Abbiamo visto la stessa cosa con altre forme di pensiero e di religione che hanno utilizzato gli insegnamenti di amicizia e di unità della loro fede per far si che ci fosse divisione creando e mostrando divisione tra gli uomini di Dio.

Lo stesso si può dire per i seguaci di Maometto (benedetto sia il suo nome), che hanno usato il suo nome e i suoi insegnamenti per il proprio tornaconto finanziario, uccidendo e saccheggiando proprietà di altri credenti nel nome di Allah.

Abbiamo visto ciò troppo apertamente nei notiziari degli anni passati e troppo vergognosamente per ripetere le atrocità usando il sacro nome di Mohammed ed i suoi insegnamenti, lo stesso è stato fatto dai seguaci di Mosè e di Cristo.

Una fede non è minore nell’infliggere sofferenza ai propri seguaci e ad altri.

L’abuso da parte dell’uomo nei confronti dei suoi simili è stato lo stesso nel corso dei secoli, con nomi e bandiere differenti, e tutto ha portato sofferenza al corpo dell’uomo ma non alla sua anima.

L’anima dell’uomo nasce pura e perenne, non ha bisogno di legami o affiliazioni al Creatore in quanto è già parte del Creatore e del creato, il legame tra il tangibile e l’extra-dimensionale e l’abbondanza esiste nella tranquillità eterna, l’illuminazione e la pace.

Trovare la pace eterna è possibile per l’uomo solo in un unico modo e maniera, ed è possibile nel momento in cui il nome del Creatore diventa il focus di unità della razza piuttosto che della divisione delle anime.

L’opportunità di pace per quanto ora nelle nostre mani, non è sorta per caso, segna il momento in cui l’intelligenza della maggior parte degli abitanti di questo pianeta ha raggiunto il livello in cui possono non solo provvedere al proprio sostentamento, ma possono anche essere in grado di assistere, aiutare e usare il proprio tempo per insegnare ai propri simili come raggiungere un nuovo livello di coscienza collettiva della totalità del mondo e dell’esistenza, senza limitarsi a vivere come una razza eremita in questa bellissima isola della terra nell’oceano della gioiosa vita dell’universo.

I servizi per l’uomo e le altre specie nascono da e con la naturalezza dei pensieri e con la pace per il corpo e per l’anima, e ora che abbiamo aperto i cancelli della conoscenza all’uomo, è il momento che faccia il salto di fiducia nella sua anima, nel creatore e in se stesso, e di liberarsi dalle catene della vita materiale, che non ha valore e non dura.

La chiamata ai figli di Adamo è semplice: raccogliersi all’unisono e prendere il volo di ricongiungimento nei regni della creazione, dal momento che questo tempo era destinato ad essere, non per vostra scelta, ma per grazia divina, di liberarvi dalle pene auto inflittevi sulla Terra.

Voi che vi autoproclamate Governatori, Re e Leader religiosi, avete perso il vostro posto nel momento in cui questo non è più stato quello preso per servire il bene dell’umanità, come da promessa.

E’ giunto il tempo in cui voi malfattori e impropri utilizzatori della fiducia dell’uomo, dovrete affrontare il vostro destino, e non vi sarà alcuna pietà, qualunque sia la vostra considerazione in merito alle vostre azioni.

Voi sapete dentro di voi e nel tempo, che le vostre anime vi porteranno al livello dove meritate di esistere nel regno della creazione.

Quindi d’ora in poi non vi saranno sanzioni fatte dall’uomo o da Dio, bensì auto regolazione della propria avidità e dei propri desideri, che consentirà la creazione di servizi e di pace per tutte le creazioni di Dio in tutti gli ambiti della creazione in tutte le dimensioni dell’Universo.

Il tempo del fuoco e dell’inferno è finito, ma il tempo della paura di chi non raggiungerà l’unità pacifica collettiva delle anime e del Creatore è il nuovo ordine imposto dalla Terra, che di fatto è la legge universale dell’esistenza.

Beati coloro che comprendono la mano della conoscenza e gli oceani di abbondanza del cibo dell’anima, e non hanno paura dell’ignoto dal momento che l’ignoto è parte della paura di essere giusti ed equi verso se stessi e verso gli altri nei regni della fisicità e della tangibilità.

Il mio invito agli gli uomini di potere e ai simili indigenti è semplice: reciproca assistenza in modo che in questa fisicità unificata si possa raggiungere l’unificazione delle vostre anime, e quindi come un fiore si possa ascendere a nuovi livelli di comprensione della verità su se stessi, la vostra anima unificata al Creatore, all’universo e al cosmo universale.

L’uomo ha speso troppo tempo lottando per l’acqua, il piacere, porzioni di polvere sulla Terra e per la sua posizione su di essa, per lo status e per la ricchezza, che non sono altro che polvere di questo più piccolo tra tutti i pianeti e granelli di polvere dell’universo chiamato casa.

Attraverso l’unificazione del servizio verso gli altri si deve trovare la chiave dei misteri della creazione e aprire la porta che vi ha tenuto lontano dal ricongiungimento con altri appartenenti allo stesso regno immateriale delle anime.

La mia chiamata proveniente dalla mia forma fisica e dal nuovo paradiso della libertà è semplice: liberatevi dalla schiavitù della fisicità e troverete la pace nel servire le anime degli altri.

I mio invito per il nuovo Papa, per i leader religiosi, Islamici, Rabbini Ebrei e per gli altri leader mondiali di religioni e tradizioni è semplice: Vi prego di firmare la vostra fede, quella dei vostri seguaci e delle vostre nazioni, non sulla carta, ma con azioni di pace eterna e con il trattato di pace mondiale, come esempio per gli uomini e le creature dell’universo su come si fa e come deve esser fatto, e a sua volta si apriranno le porte dell’ abbondanza, della pace e della tranquillità ai vostri seguaci.

L’invito vale anche per gli altri Leader delle religioni e delle credenze e dei sentieri di illuminazione sulla Terra: mettete da parte la gerarchia dei palazzi dorati e i templi che in nome del Creatore servono il creatore delle ombre del nulla.

Fate si che i vostri greggi pensino tutti unitamente di servire non cercando i rendimenti ed i profitti, in quanto il servizio in sé porterà le anime ad aiutarsi nella fisicità per trovare la pace, e attraverso di essa a liberare l’uomo dalle catene fisiche del bisogno di auto gratificazione.

Io sono un servitore di tutto in tutte le dimensioni della creazione e non solo dell’uomo, e in verità i veri credenti del servizio in qualsiasi regno della creazione dovranno capire la posizione e il livello di prossimità da raggiungere che offro alla tribù dell’uomo, se decideranno di unificarsi al servizio degli uomini e degli altri nell’universo.

Prendiamo ad esempio una terra e la maturità della sua gente. L’Iran è considerato un impero e attraverso ciò a cui sono arrivato a conoscenza, la guerra non rappresenta la soluzione per i suoi sudditi. Così gli iraniani sono rimasti lontani dalla macchina della guerra per oltre trecento anni, fino a quando hanno dovuto difendere i loro connazionali con unità collettiva, anche se appartengono a molte tribù e culture diverse.

Ora è il momento di prendere l’esempio per la razza umana.
Le altre cause di conflitti nel tempo passato e presente:

L’altra causa principale delle guerre su questo pianeta è stata l’orgoglio per il proprio colore della pelle, della razza o della tribù.

Il falso pensiero che una razza sia migliore rispetto alle altre solo per via del colore della loro pelle è stato utilizzato per far rispettare la loro cosiddetta superiorità, che ha causato il risentimento a lungo termine e i conflitti nella razza umana.

La realtà è che tutti gli uomini sono venuti da una madre e un seme, e tutti si sono sparsi per assicurare la loro esistenza in un ambiente della Terra a seconda di dove vivessero.

L’Essere neri, spostandosi dal calore dell’Africa e allontanandosi dall’equatore ha fatto si che si cambiasse colore della pelle.

Questo cambiamento di colore non ha determinato nessuna differenza per i suoi organi interni e il modo di operare nella sua fisicità. Come nell’esempio precedente per l’acqua e la religione, perché il colore della pelle o la lingua dovrebbero essere la causa del pregiudizio, dell’ odio, delle guerre e dei conflitti?

Tutta la razza umana proviene da una fonte e in futuro conosceremo il processo della sua creazione, dell’essenza e dell’origine.

Noi, come razza proveniamo da un seme e da una madre, quindi da dove viene questo razzismo se non dall’ignoranza della propria origine e da il non orgoglio di essere un umano?

Le persone in occidente e nel mondo comprano fiori diversi e adornano le loro case con mazzi di diversi colori, forme e profumi di queste bellezze della Terra. Come mai non vedono la bellezza nella diversità della cultura della propria razza? Vergogna, vergogna e vergogna a quelle menti più deboli che manifestano questi pregiudizi razziali.

Lasciate che questi pregiudizi si allontanino aggrappandoci ai più piccoli segni dell’uomo nel vasto oceano di credenze e razze dell’universo con le sue più belle fonti, forme e colori.

Siate orgogliosi di essere la razza umana, e non di essere nota per la separazione e la divisione, ma come quelli che sanno amare e adorare gli altri in tutta la creazione dell’universo.

Un altro punto da chiarire :

E ‘stata sollevata in privato, in pubblico e sul forum della Fondazione una questione in merito al fatto che io fossi un profeta o un eletto e se il “Trattato di pace” sullo stato degli scienziati facesse in qualche modo di me un profeta.

La mia risposta a queste domande, che sono state sollevate tra la mia famiglia e da amici per anni e ora anche in pubblico, è molto semplice.

La risposta è chiaramente e irrevocabilmente: sì.

Io sono un messaggero e un messaggero della scienza e attraverso il suo potere un messaggero di pace.

Nei tempi passati i profeti apparivano nel momento in cui la razza umana doveva raggiungere una nuova comprensione di ciò che stava per accadere.

Santità come Maometto, Cristo, Mosè e altri, hanno annunciato il tempo del ritorno di questa promessa come il tempo del ritorno della pace, del latte e del miele.

Infatti il tempo dei profeti sulla Terra è giunto al termine molto prima del momento in cui ho dichiarato la mia posizione, come i profeti hanno promesso sono stati profeti per la razza umana e il loro tempo sulla Terra si è compiuto nel secolo scorso molto prima di oggi.

Il mio lavoro e la mia missione è guidare ed insegnare all’uomo in modo che possa finalmente unirsi al resto delle creazioni del Creatore dell’universo. Il nostro lavoro come profeti dell’uomo e messaggeri dell’universo sono nettamente separati e dispongono di criteri e obiettivi diversi. I profeti dell’uomo non hanno mai parlato del ricongiungimento dell’uomo con la comunità universale perché questo non era il loro dovere designato. Anche se erano a conoscenza dell’esistenza di entrambe le dimensioni, l’uomo al loro tempo non era pronto per una tale trasformazione e conoscenza.

Ora che l’uomo è pronto, il nostro lavoro è chiaro e il nostro dovere come messaggeri universali con piena conoscenza del funzionamento dell’universo e della sua società, di guidare l’uomo attraverso questo stretto canale, pieno di opportunità per le cose che vanno male, e che sono: Uno essere in apertura con l’universo per l’uomo, l’altro guidare l’uomo con l’interazione tra esso e la comunità universale.

E’ nostro compito come messaggeri universali di preparare l’uomo per l’unificazione in modo ordinato e corretto, anche se non tutti gli uomini capiranno questa fase iniziale.

Per questo motivo abbiamo iniziato a correggere gli errori presenti nei libri di scienza precedentemente rilasciati, e ora siamo pronti ad accogliervi attraverso la comunità universale.

Ma l’universo è un luogo tranquillo e non c’è spazio per aggressione e guerra.

Così le nazioni della Terra devono trovare la pace tra di loro e quindi entrare nella comunità universale come persone mature. Questa è la responsabilità che ho accettato nella mia anima….

Il mio corpo fisico non ha importanza per me, quanto il mio desiderio e pensiero che deve essere effettuata attraverso esso. La pace sulla terra è diventata in breve tempo una realtà, e, se necessario abbiamo la conoscenza e il potere di imporla, se i leader mondiali e le religioni volessero vedere il potere della nostra volontà.

Coloro che volessero vedere per poter credere , dovranno sopportare anche il dolore di questo potere.

Il profeta dell’uomo è la guida degli esseri terreni per la conoscenza terrena, ma il dovere di un profeta universale, il mio lavoro, è l’unificazione di tutte le razze dell’universo.

Come profeti universali siamo più informati sulla struttura complessiva del funzionamento dell’universo e della convivenza universale, e come guardiani il nostro lavoro è mostrare come tutte le creature del Creatore sono servite e hanno raggiunto lo stesso livello di comprensione della loro creazione e della scienza, in modo che non si possa abusare di un altro a causa della sua mancanza di conoscenza.

Così come ho iniziato il vero insegnamento in base alla scienza corretta a tempo debito, già ho iniziato gli insegnamenti dell’anima e del corretto comportamento dell’uomo nella comunità universale, dal momento che stiamo preparando l’uomo per questo evento imminente, quando prendrà il volo nello spazio oltre la Terra e l’Universo con il resto della comunità universale.

Alcuni degli uomini che sono stati aperti a questo messaggio hanno già capito e hanno iniziato a comportarsi correttamente in modo che, in futuro il loro comportamento nell’universo sarà altrettanto opportuno.

Il promesso giorno del giudizio è una questione di personale comportamento quotidiano e una conseguenza dell’equilibrio delle anime che subiscono gli effetti del comportamento della fisicità.

Nelle religioni terrene del passato, il giorno del giudizio era visto come la fine del tempo, e in effetti il momento di separazione dell’anima dal suo corpo al momento della morte fisica, dove in realtà l’unico punto lasciato all’anima al momento della morte è quello di trovare la sua posizione in base al comportamento fisico del suo contro-corpo nel tempo della sua vita fisica nei regni di altre entità nell’universo.

Così gli uomini che hanno condotto se stessi correttamente, hanno ricevuto molto più della benedizione, o parti di anime di altri avranno una posizione più alta e “campi” più forti che consentiranno alla loro anima di interagire con un livello più alto e con molte più anime che lavorano efficacemente nel servire il resto della comunità universale.

Nell’atto di dare la propria benedizione, questo è l’atto in cui si dona una parte della propria esistenza, dal momento che la benedizione proviene da pensieri e i pensieri sono di base energia.

Così non ci sarà ne l’inferno ne il paradiso, ma una stazione chiara dove l’anima sarà posizionata per operare secondo l’ordine universale.

Ecco perché recitiamo preghiere per i nostri genitori nel loro passaggio per guidare le loro anime ad una maggiore altezza rispetto a quando erano qui sulla terra, poiché l’esistenza dell’anima non ha ne tempo ne dimensione e la loro anima è ancora in grado di ricevere parte della nostra anima con la nostra preghiera.

E’ come per la nascita di un bambino, in cui il bambino nato da una madre dei quartieri poveri e il bambino nato in un palazzo, vivranno la stessa vita in una comunità simile nella vita fisica.

Passare da una società all’altra è ancora possibile nei regni dell’anima, dal momento che si possono ottenere benedizioni ricevendole dagli altri servitori dell’umanità, in modo che al momento della morte, l’anima dell’uomo che ha servito gli altri nei bassifondi potrà raggiungere una posizione più alta rispetto la somma di tutte le anime di tutti i principi e i re nei palazzi peccaminosi di tutti i regni della terra.

Così la mia missione è chiara, e non è quella di creare divisioni tra gli uomini, come hanno fatto abbastanza di per sé, ma di renderli pronti e creare le condizioni in cui l’uomo potrà ben presto raggiungere la comunità universale per l’ultima volta in modo ordinato, con un comportamento corretto e con la conoscenza.

Beate quelle anime che capiscono, comprendono e diventano parte della pacifica comunità universale, per la creazione di una pace più grande nell’Universo e non di una più piccola pace su questo pianeta.

È sempre stato e sempre sarà.


originariamente scritto a febbraio e concluso il 23 marzo 2O13 AD

Si prega di condividere la conoscenza con il resto dell’Umanità.

Fonte - http://forum.keshefoundation.org/showthread.php?1909-New-Era
risvegliodiunadea.altervista.org

Altri articoli interni su Keshe:
Keshe: l’ultimatum ai governi e la creazione universale
Keshe Foundation - The Universal Order of Creation of Matter - per saperne di più
Il principio del generatore Keshe (per gli addetti ai lavori!)
Giuliana Conforto su Meheran Keshe: Finalmente sfatato il tabu’ della gravita’
Mehran Keshe – Firma del trattato di pace nel mondo
Ing. Keshe: ci sei o ci fai?



Nessun commento:

Posta un commento