martedì 9 luglio 2013

Le Latitudini dell'Occhio Onniveggente

Supponiamo che un ricercatore o un qualsiasi curioso internauta vogliano scoprire il significato di Occhio Onniveggente, noto anche come Occhio che tutto vede, comincerebbe nel digitarlo all'interno di un motore di ricerca, ad esempio Google, uno tra i più usati. Nella home page di ricerca già compare un occhio che sostituisce una O di Google e nello stesso tempo raffigura testa e pupilla di una forma aliena a bordo del classico Ufo ovale. Come vedete nell'immagine sopra c'è una freccia (che sta per play), cliccandola scoprirete un breve e semplice giochino, che una volta concluso vi farà capire qual'è il nesso, se prima non lo conoscevate.

Si tratta dell'anniversario dell'incidente Roswell successo l'8 luglio del '47, uno dei casi più famosi di ufologia, insabbiato da governo e militari e archiviato, infatti secondo la versione ufficiale e, come riporta anche wikipedia, si trattò dello schianto di un pallone sonda. Consiglio la visione del film documentario "I Padroni del Mondo" di Massimo Mazzucco, in cui tale versione viene abbondantemente demolita.
Proseguendo nella ricerca del significato sul simbolo in questione, scrivendo "occhio onniveggente" si finisce inevitabilmente nel sito Sator ws, che compare nella prima pagina del motore di Google e che si occupa di codici e messaggi occulti. Estrapoliamo che:
"L'occhio onniveggente è una simbologia massonica di origine egizia; tuttavia questa interpretazione è stata pesantemente criticata da alcuni fanatici fautori delle teorie complottiste, che ci vedono dietro l'Occhio di Lucifero, l'occhio dell'angelo decaduto dal quale, secondo una leggenda, fu intagliato il Santo Graal. Questa visione cospirazionista afferma che il pianeta è in mano a un gruppo di Seguaci di Satana il cui compito è quello di distruggere l'Umanità. Principali attori di questa commedia infernale sarebbero tutti i nobili, i potenti, le banche e i gruppi di potere facenti capo agli Illuminati." ....




E l'articolo continua: "Contrariamente a quanto dicono i cospirazionisti, l'Occhio Onniveggente è legato profondamente al Cristianesimo. E' presente sulla facciata di numerose chiese, specialmente di epoca barocca o settecentesca; se ne trova traccia anche all'interno del Vaticano, come mostra questo soffitto affrescato (foto sopra) che raffigura Venere contornata da putti, che in mano tiene una bacchetta e un Uroboro mentre due altri angioletti superiormente contornano con un cerchio l'Occhio Onniveggente che invia la sua energia alla Dea. Una simbologia esoterica e pagana che contrasta fortemente con le idee ortodosse che da sempre caratterizzano la Chiesa Cattolica."



(Vorremmo precisare che prima di presunti cospirazionisti, certe affermazioni sono state fatte e scritte da alcuni massoni, vedi ad es. Albert Pike). Senza dubbio il simbolo in questione appare all'entrata di molte chiese e cattedrali, non a caso prende anche il nome di "Occhio della Provvidenza" - termine inoltre citato da Wikipedia:

"Occhio della Provvidenza è un'espressione utilizzata in araldica per indicare il triangolo raggiante e caricato di un occhio. È generalmente interpretato come essere l'occhio di Dio protettore dell'umanità (o come divina provvidenza)."

Dire che è "generalmente interpretato" significa che il simbolo ha diverse interpretazioni, certamente dipende dal contesto, dalla religione, dalla dottrina, dalla setta; in linea di fondo rappresenta l'occhio di una o più divinità o entità (dal dio cristiano a quello luciferino, dal dio buddista a quello induista e così via) che di umano hanno ben poco.

 
Trinità

Nella foto sopra, una versione Cristiana dell'occhio della Provvidenza, che enfatizza il triangolo rappresentante la Trinità (Padre, Figlio e Spirito Santo). A seconda della religione assume diversi nomi, ad esempio in quella egizia è conosciuto come "Occhio di Horo o di Horus", in quella buddista "Occhio del Mondo" - sempre e comunque ispirati alla divinità di turno (del resto l'entità non è una sola, infatti nella Bibbia si racconta di dèi a cui vengono dati una serie di nomi: Elohim, Nephilim, ecc.).


Occhio di Horus

Anche nella Massoneria si specifica che ogni movimento viene osservato dall'Occhio che tutto vede "dei Dio" - però non viene mai citato quali essi siano ne sottolineato se siano benevoli o malvagi.

Continuando su Wikipedia: "Oggigiorno, l'occhio della Provvidenza è generalmente associato alla Massoneria. L'occhio compare nella iconografia standard dei massoni nel 1797, con la pubblicazione del Freemasons Monitor di Thomas Smith Webb. Qui rappresenta l'occhio che tutto vede di Dio ed è un monito al fatto che ogni pensiero e azione di un massone sono osservati dai Dio (a cui ci si riferisce nella Massoneria come Grande Architetto dell'Universo). Tipicamente, l'occhio della Provvidenza massonico è posto sopra a una gloria semicircolare ed è talvolta inscritto in un triangolo."




Pure le nazioni hanno adottato questo simbolo, una a caso, gli Stati Uniti d'America. Difatti, sempre da Wikipedia leggiamo:

"Nel 1782, l'occhio della Provvidenza è stato adottato nel rovescio dello Stemma degli Stati Uniti d'America.


Diritto dello stemma


Rovescio dello stemma

Sullo stemma, l'occhio è circondato dai motti Annuit Cœptis, ovvero "Egli approva [le nostre] decisioni", e Novus Ordo Seclorum, ovvero "Nuovo Ordine delle Epoche". L'occhio è posto sopra ad una piramide incompleta con tredici gradoni, rappresentanti le tredici colonie originarie e la crescita futura della nazione. Sul gradone più basso viene scritto 1776 in numeri romani. Il simbolismo sostiene che l'Occhio, ovvero Dio, desidera la prosperità degli Stati Uniti d'America. Forse a causa del suo uso nello stemma nazionale, l'occhio è presente in diversi stemmi e loghi americani, come nello Stemma del Colorado o in quello dell'Information Awareness Office del DARPA. Appare anche nello stemma della città di Kenosha."



Da sottolineare il significato dei motti: "Egli approva [le nostre] decisioni" - lenostre qualunque esse siano, e "Nuovo Ordine delle Epoche" - più conosciuto come Nuovo Ordine Mondiale. Coloro che governano la nazione, le banche e le multinazionali che compongono la piramide gerarchica hanno preso il posto degli dèi come si vede nell'emblema della Darpa, l'occhio in cima alla piramide che controlla il pianeta. Non c'è bisogno di complottisti o cospirazionisti per capirlo, è necessario chiedersi se Loro (Dèi) approvano soltanto, mentre una ristretta èlite decide senza prendere ordini da nessuno (?), visto che il sistema è interamente basato su scale gerarchiche, la piramide con i gradoni è un ulteriore indizio a conferma. Con una società fondata sul denaro, non potevano trovare un'idea migliore che inserire occhio e piramide perfino sulle banconote:



I medesimi stemmi usati dagli Usa sono stati quindi trasferiti sulla banconota più comune (alla portata di tutti), in modo che quel messaggio non vado perso, ma sia sempre e comunque visibile (una sorta di programmazione mentale?), perchè senza dubbio per gli Illuminati è molto importante, come è importante l'anno (1776) inciso sul gradone più basso della piramide, presente nello stemma. Lo stesso anno in cui è nato l'Ordine degli Illuminati di Baviera fondato il 1° maggio da Johan Adam Weishaupt a Ingolstadt in Germania, in alternativa alla Massoneria, assumendone però una struttura analoga.




Dallo Stato passiamo alle leggi, anche qui non poteva mancare l'ennesimo simbolismo, a partire dalla pubblicazione originale della Dichiarazione dei diritti umani e del cittadino, per altro simile all'iconografia dei Dieci Comandamenti.



Sempre sulla stessa pagina di Wikipedia vengono mostrati altri usi che si fanno sul simbolo dell'Occhio Onniveggente, con tanto di immagini al seguito, come è stato pubblicato anche su questo blog in diversi post (vedi ad esempio qui, qui e qui). Spicca senza dubbio in ogni contesto sociale una diffusione ossessiva di quel simbolo, un messaggio, codice, segnale che probabilmente deve essere visto non solo da noi, ma anche dall'alto, come si può notare da molti cerchi nel grano:












Tuttavia molti sostengono che i crop circles siano opera di circlemakers che si divertirebbero a creare questi disegni larghi centinaia di metri, nell'arco di una sola notte, muniti di due corde attaccate ad un asse di legno per schiacciare le spighe di grano. Nonostante ce ne siano tantissimi sparsi per tutto il mondo, alcuni sono troppo complessi per poter essere di origine umana. Si potrebbe trattare di creazioni da parte di militari che stanno usando delle tecnologie forse aliene?



Dove sono nati in realtà certi simbolismi? Sono di matrice aliena? Il fatto che vadano visti dall'alto potrebbe essere un modo metaforico per accrescere il nostro livello di consapevolezza o sono rivolti ad altri? Ovviamente se oscurano costantemente il cielo con le scie chimiche, diventa più difficile captare quei messaggi dall'alto a meno che chi deve vedere non possegga poteri particolari. Al contrario quegli stessi poteri che si trovano in una ghiandola del nostro corpo, non vogliono essere "risvegliati" e quindi si potrebbe spiegare il perchè continuino a spargere veleni chimici nei cieli...

L'occhio che tutto vede è stato appunto associato alla ghiandola pituitaria, il cosiddetto Terzo Occhio, in connessione con l'antica religione induista, non a caso i loro credenti si disegnano un cerchio sulla fronte, collegandosi al sesto chakra, proprio in concomitanza dell'epifisi.




L'Occhio Onniveggente conosciuto come Terzo Occhio può avere delle potenzialità incredibili, è il presupposto dell'intuito e della chiaroveggenza, come giustamente espone il sito riflessioni.it:

'L'intuizione è la capacità di captare una verità senza l'uso della logica mentale. Essa fa parte della sfera irrazionale dell'uomo. Una forte intuizione porta alla "divinazione", della quale la più comune e popolare pratica è la cartomanzia.

Un essere in evoluzione passa dall'iniziale intuizione alla piena attivazione del terzo occhio e così alla veggenza. Divinazione, terzo occhio e veggenza rientrano sempre nella sfera dei talenti personali. Quando il terzo occhio è totalmente aperto è possibile vedere e fare molte cose.

E' possibile vedere dentro ad un corpo umano sia nel macro (organi, ghiandole, ecc.), sia nel micro (sangue, cellule, ecc.), tanto da poterne fare dei check-up particolareggiati. E' possibile vedere anche altre realtà, oltre a quella fisica, come ad esempio le entità disincarnate, l'aura, i chakra. Tramite di esso è possibile rivivere in pieno una propria vita passata, ma anche vedere quella di altri. E' possibile sapere e vedere che cosa fanno, pensano e dicono le altre persone, restando però nella più completa discrezione. E' possibile fare un "volo astrale". Con il terzo occhio è inoltre possibile praticare la magia nera, come malocchio, fatture, malefici, stregoneria, ecc., e la magia bianca, come sciamanesimo, guarigioni miracolose sia fisiche che astrali, esorcismi, ecc.

Il suo uso non sempre però necessita di un essere pienamente consapevole, a volte il soggetto opera usando l'intuizione unita alla grande pratica acquisita nel tempo. Una coscienza involuta usa la veggenza per operare la magia nera, altresì, una coscienza evoluta la usa per operare quella bianca.

Il grande Theophrast Bombast Von Hohenheim, conosciuto con il nome di Paracelso scrisse sul terzo occhio:

"L'intima natura di ogni cosa può essere conosciuta mediante la magia in generale e mediante i poteri della vista interiore, o seconda vista. Sono questi i poteri da cui possono essere scoperti tutti i segreti della natura. Ed è necessario che un medico conosca bene questa arte e sappia capire molto di più da questa sua intima percezione circa le malattie dei pazienti, che non interrogandoli. Finché l'uomo rimase in uno stato naturale riconobbe i segni delle cose e capì il loro vero carattere. Ma quanto più si allontanò dal sentiero della natura, e quanto più si lasciò catturare dalle illusorie apparenze esterne, tanto più questo tipo di potere scomparve."

Anche nel Vangelo vi è un accenno al terzo occhio: "La lucerna del tuo corpo è il tuo occhio. Se il tuo occhio è sano, tutto il tuo corpo sarà luminoso. Ma se il tuo occhio è malato, tutto il tuo corpo (astrale) sarà nelle tenebre. Se dunque la luce che è in te è tenebra, quanto grande e nera sarà la tenebra!" (Matteo 6,22-23)'

Concludendo

Resta da capire la finalità che hanno coloro che usano determinati simboli e l'ostinazione nel diffondere certi messaggi carichi di potere, presenti matematicamente ovunque, come è stato più volte ampiamente dimostrato. Ogni simbolo può avere più significati, positivo o negativo, la differenza sta nel come si presenta e nel come si usa. L'èlite dominante di massoni deviati, non stanno usando correttamente quel potere, non sembrano appartenere alla razza umana, anzi non possiedono nemmeno un briciolo di umanità. Loro si sentono degli dèi intoccabili e aspirano all'immortalità, se necessario, vendendo l'anima al diavolo.

Vogliono inscenare una terza guerra mondiale mettendo in contrasto le religioni, specialmente facendo leva sui musulmani che saranno poi incolpati e considerati gli artefici della catastrofe, coinvolgendo atei, anarchici e tutti gli altri credo, in modo che si distruggano tra di loro, con lo scopo di depopolare il pianeta, diffondere un'unica dottrina mondiale luciferina e un mondo da grande fratello in perfetto stile orwelliano.

Tali prospettive e visioni non sono il frutto di complottisti impazziti ma appartengono a massoni che arrivano sino al trentatreesimo grado, individui che all'apparenza sembrano degli innocenti angioletti, ma che in realtà tramano alle nostre spalle dei piani diabolici da tempi immemori.

Tagliando la testa al massone deviato, ecco una chicca cinematografica sull'Occhio Onniveggente, che in questo caso sta a rappresentare la morte, peccato sia quella sbagliata (per i più sensibili è sconsigliata la visione: video). Il filmato è riferito alla serie tv Spartacus: la guerra dei dannati, episodio storico in cui viene decapitato Crisso, fedele amico di Spartacus, entrambi ribelli fino alla morte, contro lo strapotere vigente dell'epoca.
Sono passati secoli, eppure quel potere è più che mai presente e non promette nulla di buono se non lo fermiamo, è tempo di grandi ribellioni, esterne, ma soprattutto interne, a partire da noi stessi.


Occhio aperto per chi ce l'ha e ne faccia sempre buon uso

fintatolleranza.blogspot.fr

Nessun commento:

Posta un commento