lunedì 27 giugno 2011

No Tav - Il blitz

Catherine

Ore 9.00, Radio Blackout, che ci ha tenuto informati tutta la notte va e viene, e ormai a Chiomonte la valletta è riempita dal fumo dei lacrimogeni. Il  blitz continua. Alcune tende hanno preso fuoco e la gente si sta completamente intossicando. 
Li stanno spingendo verso i boschi. Forse ci sono stati feriti durante l'assedio, si parla di quattro persone, ma non abbiamo i dettagli ...
Si sa invece che una ruspa munita di tenaglia ha caricato il guardrail sul quale si trovava una decina di donne per sfondarlo, senza pensarci due volte!
La diretta è stata interrotta perché non riuscivano più a respirare e a parlare. I valsusini non vedono più niente e non riescono a respirare.
E sono senza armi!!! 
Tutto il presidio è arretrato davanti all'aggressore sulla montagna. la polizia li insegue là dove teoricamente non potrebbero arrivare, non essendo territorio accessibile alle forze dell'ordine. La caccia all'uomo è iniziata. E ci sono delle persone anziane che non ce la fanno a salire!
Questo breve filmato http://qik.com/video/41500131?ref=nf rappresenta molto bene ciò che finora abbiamo sentito. La gente non dimostra nessun tipo di aggressività e qualcuno tenta di parlare con gli aggressori. Pena persa, sfondano e spargono i loro lacrimogeni.

2 commenti:

  1. Non ho parole...solo lacrime di rabbia!
    Se soltanto potessi permettermelo, sarei lassù con loro...
    Grazie per le info.

    Un abbraccio
    Namastè

    RispondiElimina
  2. Ciao Rosa, ti capisco. E penso la stessa cosa. Bisogna aiutarli in ogni modo. E non è finita qui!

    RispondiElimina