martedì 29 settembre 2015

Isaac Asimov, il docente di Biochimica che crede che la Luna sia “artificiale”

Secondo Isaac Asimov (professore di biochimica), “… non possiamo che giungere alla conclusione che la Luna non ha nessun diritto di essere lì ed il fatto che esista è una di quei colpi di fortuna troppo belli per essere veri. I piccoli pianeti come la Terra con campi gravitazionali deboli non dovrebbero avere il satellite.

Di solito quando li hanno, sono molto piccoli, quindi anche se la Terra ha un satellite dovremmo pensare che anche nella migliore delle ipotesi dovrebbe trattarsi di un corpo molto piccolo non più di 30 miglia in diametro, ma non è così. 

La Terra non solo ha un satellite, ma ha un satellite enorme del diametro di 2.160 miglia. Allora come mai la piccola Terra dispone di un satellite straordinario?”..


La Nasa nel ’69 aveva piazzato dei dispositivi particolari sulla Luna colpendo poi la superficie con l’equivalente di una tonnellata di esplosivo, e secondo gli scienziati la Luna ha emesso un suono simile a quello di una campana (cito testualmente), e Maurice Ewing disse in occasione della conferenza stampa che si sarebbe astenuto da un’interpretazione dell’accaduto limitandosi a dire che era proprio come se qualcuno avesse colpito una campana con un colpo secco fortissimo, con un riverbero che durava per 30 minuti, risuonando anche nell’interno dello stesso satellite.

Il Dr. Gordon Mc Donald negli anni ‘60 disse che la Luna appare essere più vuota che non una sfera omogenea.
Il Dr. Sean C. Soleman del Massachusetts Institute of Technology disse che il campo gravitazionale della Luna indicava la possibilità spaventosa che la Luna potesse essere vuota.
Di lì a poco, dopo l’esperimento del ’69 c’è stato un altro colpo con l’equivalente di 11 tonnellate di esplosivo. Gli scienziati dissero che la Luna aveva risuonato come un “gong” con un riverbero che durò più di 3 ore.

Ken Johnson, professore del Dipartimento di controllo fotografico e informativo, durante la missione dell’Apollo raccontò ad Alan Butler (autore di “Who built the Moon?”) che la Luna non soltanto suonava come una campana ma addirittura aveva oscillato in maniera precisa come se avesse avuto dei sostegni idraulici di ammortizzazione all’interno.

E’ probabile che ci troviamo di fronte a una sorta di “navicella spaziale” antica ricolma di strumenti di navigazione, combustibile e utensili per riparazioni. Insomma tutto quello che era necessario a quest’”arca di Noè” per consentire di navigare nell’Universo e di consentire a questo planetoide di viaggiare migliaia e migliaia di chilometri.

Credo Mutwa, ultimo sciamano Zulù ancora vivo, che è veramente un depositario straordinario di conoscenza sulla cultura Zulù e su tanto altro, gli è stato chiesto di raccontare storie e leggende della cultura Zulù e africana riguardo la Luna, e dice che secondo loro la Luna è un uovo, che nel linguaggio simbolico significa “vuota dentro”. Una delle collane antiche degli Zulù, una collana dei misteri che ha almeno 500 anni, si chiama la “collana delle lune” perché nelle loro leggende credono che ci sono molte lune, come quella di cui stiamo parlando, che non sono quello che sembrano. Quindi… la Luna sembrerebbe proprio non essere “reale”.

Ma cosa ci sta a fare una gigantesca nave spaziale aliena orbitante attorno alla Terra? Probabilmente per controllarci, per controllare e limitare il nostro potenziale fisico e mentale.

Fonte: link

Secondo le teorie di David Icke e sulla base delle ricerche di molti altri studiosi che hanno esaminato le sue anomalie, la Luna sarebbe una sfera artificiale tenuta in orbita intorno al nostro pianeta per scopi di controllo.

Le recenti foto della NASA restituiscono in effetti una chiara impressione della Luna.

In primo luogo, è evidente che dal punto di vista fisico essa non sia assimilabile alla Terra. Non è presente alcuna irregolarità sulla sua superficie; nè creste enormi come le catene montuose terrestri, né trincee profonde come quelle all’interno dei nostri oceani (Vedi le foto in basso).

In effetti, la luna assomiglia molto ad una sfera metallica ricoperta di polvere e colpita da qualcosa in diverse occasioni, ma sempre con una potenza specifica – proprio come l’effetto creato da una serie di gocce di pioggia su una superficie dura, coperta di polvere.

Fonte: lastella.altervista.org


Per tutti coloro che difendono queste incredibili (assurde?) idee, ci sono alcune cose da considerare:

• La dimensione della Luna è sproporzionata per rapporto a un pianeta delle dimensioni della Terra. Una cosa rara nel sistema solare, se si considerano le proporzioni degli altri pianeti con i loro satelliti, che sono più grossi.
• Vediamo sempre la stessa faccia della luna. La perfetta sincronia tra la rotazione e la traslazione della Luna intorno alla Terra fa che vediamo sempre la stessa faccia, un fatto che non si ripete altrove nell'Universo conosciuto.
• Il Sole e la Luna hanno sorprendentemente la stessa dimensione apparente visti dalla Terra: anche se sono astri di dimensioni completamente differenti e che si trovano ad una distanza dalla Terra molto diversa, quando si verificano delle eclissi (la maggior parte del tempo), la Luna copre quasi perfettamente il disco solare...
Continua qui (in lingua originale): www.guioteca.com

E' stato accertato che gli asteroidi e le meteore che colpiscono la Luna, non solo creano regolarmente crateri poco profondi sulla sua superficie, ma producono un fondo dei crateri convesso, anziché concavo come sarebbe logico attendersi; il che non fa che avallare la idea di un guscio rigido.

Successivamente, numerosi altri studi effettuati dalla NASA hanno iniziato a rivelare che a circa 2-3 miglia dalla superficie sembra esserci un denso strato di metallo - la qual cosa spiegherebbe come mai il fondo dei crateri sia convesso. Ma la conclusione più sorprendente è che l'unica teoria che possa spiegare completamente tutte le anomalie appena elencate, vorrebbe che la Luna sia cava, e con un guscio in metallo di circa 20 miglia di spessore.
Fonte: notizieamene.blogspot.it


Articoli correlati:Alcuni ricercatori pensano che la Luna sia un satellite artificiale! Se così fosse, chi l’ha parcheggiata lì?

La faccia nascosta della Luna

10 commenti:

  1. Sei consapevole del fatto che nel vuoto i suoni non si trasmettono, tanto meno continuano a riverberarsi per 30 minuti?
    Sul resto preferisco stendere un velo pietoso. MI auguro che ste presunte notizie tu le abbia inventato da solo, trovo difficile credere che ci siano due persone con un minimo i cultura scolastica che possono credere a simili bufale.

    RispondiElimina
  2. Ah, i discorso di Asimov è stato preso da una pubblicazione molto più ampia e l'estrapolazione ne altera completamente il significato.
    Asimov non aveva nessuna intenzione di dire che il satellite della Terra è artificiale bensì utilizzava i dati che hai estrapolato insieme ad altri per dimostrare l'eccezionalità della Terra come pianeta abitato e la rarità se non l'unicità della vita nell'universo. Attenzione quando si scrivono o si riportano cose in rete perchè qualcuno che ha letto i testi originali prima o poi lo trovi e ti esponi ad una pessima figura..

    RispondiElimina
  3. Grazie per le dritte, non ho la preparazione su parecchi argomenti (sinceramente non ricordo nemmeno di aver letto qualcosa sul tema nelle opere di Asimov) e, infatti, i commenti servono a questo, e s'impara tutti i giorni.
    Grazie ^_^

    RispondiElimina
  4. E comunque il mio intento non era certo quello di ingannare, ma piuttosto di indagare. ;)
    Stendo un velo pietoso sul tono dei tuoi commenti - che ora ho riletto meglio - e ringrazio di nuovo per le precisazioni ..La prossima volta magari sii un poco più civile e giudica di meno (senza sapere).

    RispondiElimina
  5. Le cose che non tornano sulla luna sono tante partendo dalla sua rotondità perfetta e tutte quelle che hai elencato te, riguardo al fatto che abbia risuonato non è esatto ha vibrato per 30 minuti, fatto dichiarato dalla nasa e anche il fatto che ci abbiano "sparato" un missile fù un fatto alquanto singolare.
    La nasa è birichina e ha il naso più lungo di quello di Pinocchio.

    RispondiElimina
  6. Si Zac, anche se l'articolo contiene inesattezze resta il fatto che la nostro luna non ha svelato tutti i suoi misteri. Almeno per il popolino.. ^_^

    RispondiElimina
  7. Ci sono molte cose che possono apparire strane in questo racconto, ma è anche vero che certi particolari, tipo le dimensioni del satellite rispetto alla terra mi appaiono altrettanto strani a pensarci bene. Per quanto su questo mondo non si possa pronunciare la parole ufo perchè altrimenti si aprono sempre delle polemiche che lasciano solo spazio a offese e poco rispetto, quando le cose non appaiono normali o causate dalla fisica naturale terrestre, resta solo un'altra possibilità, non ci sono vie di mezzo: sono causate da interventi estra terrestri.

    RispondiElimina
  8. Inoltre vorrei aggiungere qualcosa riguardo al suono. In genere noi usiamo la parola suono per indicare qualcosa che il nostro orecchio è in grado di sentire, ma per quanto riguarda tutto ciò che l'orecchio non è in grado di sentire? Vuol dire che non esiste? Io vorrei credere che nell'articolo di Catherine la parola suono si riferisca alla definizione di oscillazione, di vibrazione, dove ogni forma di energia è una vibrazione o una oscillazione. Senza ragionare il buon senso gia mi risponde. Se poi vogliamo approfondire possiamo scoprire molte cose riguardo i "suoni" che le stelle e le galassie emettono, ma sono vibrazioni chiamata luce. Sarebbe interessante definire la differenza che esiste tra suono e luce. Sicuramente il primo "risuona" quando c'è materia, mentre la seconda si trasforma in colore e in calore. Sempre di forme di energia si parla, ma è sempre energia. Cosa dire dei frattali allora? Non sono colori e suoni assieme? La Nasa di recente ha sviuppato un software che individua la posizione nello spazio sia dei suoni che dei colori, dove i suoni o le frequenze che si usano anche in musica, sono abbinati ai colori principali che il nostro occhio è in grado di vedere cioè rosso verde e blu.
    Di solito è chi offende che è passibile sempre di brutte figure.
    Trenta anni fa un giapponese scoprì che in presenza di energia vitale, dove c'è molta vitalità nell'ambiente l'acqua si trasforma in cristalli geometrici che nella nostra vita avremo visto un sacco di volte tipo la forma del fiocco di neve. Vicino ad un cimitero l'acqua non si trasforma in cristalli con una geometria ben precisa, ma resta con una forma indefinita. I frattali prodotti da rumori non sono geometrici ma hanno un aspetto caotico, ugualmente le offese, essendo queste di natura negativa, non possono che produrre energia caotica. Se potessimo vedere questo tipo di energia non sarebbe certamente piacevole.

    RispondiElimina
  9. La Luna altro non è che un pallone da football scagliato con troppa veemenza da un calciatore alieno durante una finale intergalattica una decina di miliardi di anni fa.

    RispondiElimina