venerdì 12 maggio 2017

Materia, energia e consapevolezza

Tutti le principali teorie scientifiche si basano sull'idea che tutto in questo mondo è formato da particelle materiali. Tuttavia, i nuovi progressi nel campo affascinante e in continua espansione della fisica quantistica suggeriscono che questa ipotesi potrebbe essere sbagliata.

Il mondo sarebbe composto di energia e non di materia

Nuovi esperimenti e studi condotti nei laboratori come il CERN sembrano suggerire che in realtà tutto è composto da energia piuttosto che da particelle di materia, compresi gli esseri umani. 
I ricercatori, esaminando il comportamento delle particelle a livello quantico, hanno scoperto attraverso vari esperimenti con gli acceleratori di particelle come il Large Hadron Collider del CERN che i componenti della materia sembrano essere formati da pura energia. Questi esperimenti hanno anche dato alcuni risultati incredibilmente interessanti circa il modo in cui le particelle subatomiche si comportano quando vengono esposte a diverse interazioni e osservazioni...


Si è scoperto che quando vengono osservate queste particelle, cominciano ad agire come unità fisiche. Tuttavia, quando sono lasciate inosservate per un qualsiasi periodo di tempo, si comportano come onde di energia. 

Questo ha suggerito a molti fisici teorici che il mondo materiale è tenuto insieme dalla coscienza piuttosto che dalla realtà materiale. I ricercatori hanno anche scoperto che ogni cosa nell'universo sembra essere collegata. 

Questo concetto, che viene indicato come entanglement quantistico dimostra che una volta che le particelle hanno interagito con le altre in un'occasione, sono irrevocabilmente collegate le une alle altre e risponderanno ai rispettivi input energetici. 

Questa risposta si verifica indipendentemente dalla distanza fisica tra le particelle. Dato che tutte le particelle attualmente esistenti sono presenti nell'universo dal Big Bang, sembra logico supporre che ogni singola particella nell'universo è collegata con tutte le altre. 

Le teorie scientifiche che spiegano il comportamento bizzarro delle particelle a livello quantico sono ancora in corso, e molte altre ricerche dovranno essere condotte prima che i ricercatori riescano a capire veramente cosa significano queste osservazioni. Tuttavia, è certo che le scoperte relative alla fisica quantistica nel corso degli ultimi anni, hanno la capacità di cambiare per sempre il modo in cui gli esseri umani comprendono e interagiscono con l'universo. La coscienza e la consapevolezza unite alla volontà possono influire sulla realtà, modificandola. 

Questa capacità che in passato veniva definita semplicemente magia oggi trova sempre più interesse in campo scientifico. I maghi veri, e noi i ciarlatani, lavorano con l'energia. Per mago intendo colui che è in grado di visualizzare, manipolare e indirizzare l'energia. Per far ciò è necessario raggiungere un alto grado di consapevolezza tramite gli stati di trance e la meditazione ed allenare la mente al processo di trasformazione alchemica.

Nessun commento:

Posta un commento