martedì 16 giugno 2015

Inviare "messaggi" nel tempo: la scienza studia i varchi spazio-temporali

Mandare "informazioni" nel passato o nel futuro: in linea del tutto teorica sarebbe possibile, secondo quanto ipotizzato da Luke M. Butcher, fisico all’Università di Cambridge nel Regno Unito. 

La formulazione della teoria viene presentata dallo scienziato in uno studio intitolato Casimir Energy of a Long Wormhole Throat e pubblicato online su arXiv.

In pratica, l’invio di informazioni nel tempo potrebbe essere teoricamente plausibile, mediante impulsi luminosi che viaggiano in particolari cunicoli (wormholes – letteralmente "buco scavato dai vermi") nello spazio-tempo della teoria di Einstein: si tratta di ipotetici tunnel, all’interno della teoria, che rappresenterebbero una sorta di "sentiero rapido" nell’universo.

Passando in questi canali teorici, simili a "ponti" nello spazio-tempo, il segnale sarebbe in grado di andare ad una velocità superiore a quella della luce che viaggia nello 'spazio normale', in assenza di questo varco: questo fenomeno, formulato da Einstein e Rosen (ponte di Einstein-Rosen) e previsto all'interno della teoria stessa di Einstein, rappresenta dunque una sorta di istantanea e ipotetica via di fuga della luce; (in generale si ricorda che in base alla teoria della relatività la velocità della luce nel vuoto non può essere superata - teoria per la quale tra l'altro la notizia di un presunto "neutrino più veloce della luce", diffusa e poi smentita dall'esperimento fisico OPERA circa due anni e mezzo fa, aveva destato un grande clamore scientifico e mediatico) ...


Insomma si tratterebbe di cunicoli spazio-temporali che, come una sorta di macchine del tempo, permetterebbero al segnale di spostarsi in epoche precedenti o future. Se teoricamente è così semplice, qual è l’ostacolo perché ciò avvenga, almeno a livello teorico? Il problema principale è che questi varchi spazio-temporali sono strutture molto instabili, cioè che non restano ‘aperte’ per un tempo tale da far passare qualsiasi segnale. 

Una soluzione arriva nel 1988, dal gruppo dello scienziato Kip Thorne del Caltech: si tratta dell’ipotesi di un particolare effetto fisico, l’effetto Casimir, tramite il quale, mediante un principio quantistico, verrebbe fornita al cunicolo l’energia necessaria per restare in vita durante un intervallo di tempo sufficientemente lungo. Il problema della teoria di Thorne, però, riguardava il fatto che per ottenere questa energia era necessario utilizzare due ‘piastre’ metalliche conduttive dentro al cunicolo spazio-temporale, una strategia del che appare impraticabile nella strutturazione fisica dell’esperimento.

Così, per aggirare questo ostacolo, la novità dello studio odierno di Butcher consiste nell’applicazione teorica dell’effetto Casimir senza il bisogno di utilizzare queste piastre metalliche: lo scienziato propone l’idea che il wormhole sia in grado da solo di generare questa energia necessaria per sopravvivere un po’ più a lungo. 

Si legge nello studio: "Abbiamo trovato che questo canale si chiude abbastanza lentamente tanto che la sua regione centrale può essere attraversata in maniera sicura da un impulso luminoso".

Questi wormhole inoltre, possono avere numerose applicazioni nella fisica teorica, dallo studio di modelli delle particelle elementari a modelli cosmologici. Al termine di complessi calcoli di fisica teorica, nelle conclusioni della pubblicazione di Butcher si legge che questo risultato di prova suggerisce che un canale spazio-temporale attraversabile potrebbe riuscire a "sostenersi" da solo, almeno in linea di principio, mediante questa energia; tuttavia, per ottenere una valutazione più definitiva di questa possibilità sono necessarie ulteriori investigazioni.


5 commenti:

  1. Sai qual è la funzione di quelli come me ? Oltre che a stressare te .
    Creare un ponte tra la dimensione superiore e la terra facendo da ricevitore e trasmettitore,ovviamente tramutando in parole gli impulsi che mi arrivano.Così facendo agevolo psico spiritualmente gli uomini a prendere lentamente coscienza e a liberarsi dalle paure,frustrazioni,sensi di colpa .E' un processo graduale e serve la collaborazione di tutti. Come dice la nonna maya ognuno è parte dell' altro.
    Ognuno ha delle informazioni che potrebbero essere importanti per l'altro.Abbattendo le barriere che separano gli uomini tra loro e l' Universo (Dio) queste informazioni balzerebbero tra di noi accelerando la presa di coscienza illuminando e quindi riunificando l' umanità positiva . Si evidenzierà così progressivamente il regno dei cieli la cui energia e ' deleteria per qualsiasi forma pensiero negativa. Questo sistema sussiste da se e si nutre dell'energia delle nostre anime che ricevono eternamente da Dio.Questo insegnava Gesù Cristo,2000 anni fa, era un po' fatica per allora, non credi .Man mano che aumenterà questa vibrazione contenente informazioni utili allo sviluppo spirituale, l' uomo diventerà sempre meno accessibile dai colonizzatori che attualmente gestiscono il pianeta. Ciò li obbligherà nell' ultimo tentativo disperato del NOW ma sarà la realizzazione di un fallimento. Purtroppo chi non prende coscienza di ciò rimarrà intrappolato . Mi sembra che siano cose belle da comprendere e da vivere ,Dio le create affinché noi potessimo godere della vita in tutte le sue forme, la terza dimensione,la terra,e' la più difficile.Ma se comprendi i meccanismi spirituali ti puoi liberare e muoverti fuori dagli schemi. L' amore ovviamente spinge ad aiutare gli altri a liberarsi. Quando anche l' ultimo sarà libero si unirà al primo e saremo un tutt'uno con il Padre finalmente.Non manca molto visto che sto divulgando queste conoscenze, puoi confrontarle con il Vangelo di Tommaso,la preparazione per comprendere ce l'hai ( parlo per tutti ovviamente,Catherine con il blog ha un' apertura mentale che agevola la comprensione dei concetti) Se riuscite a focalizzare quando troverete il regno scoppierete a ridere e ringrazierete Dio per esistere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna non sono stressata e ho in serbo una dose sufficiente di Amore per sopportare i tipi come te .. ;)
      Dopo tutto non fai del male a nessuno anche se sembri un poco un disco rotto .. Ripetere le stesse cose serve spesso a convincere se stessi, non dimenticarlo ..
      Spero comunque che starai anche "stressando" qualcun altro negli altri blog e che non ti limiti a me.
      Io ormai ho capito cosa vuoi dire, come credo abbiano capito anche le persone che leggono ciò che pubblico ;)

      Elimina
    2. No , rimango fedele al tuo blog.Mi tengo attivo fino alla caduta di Roma,poi cominciamo sul serio. Hai capito che Gesù Cristo è il figlio di Dio e che è tornato per chiudere la faccenda ?
      Parliamo dei meccanismi che muovono l' universo e mi dici disco rotto. Secondo me non hai capito. Comunque non insisto. Il signor Umberto c'ha preso come c'avevi preso anche tu . Il sogno diventa realtà quando almeno 2 persone ci credono,per fortuna siamo in tanti, non so voi ,mi sembra che cercate soluzioni alternative,individuali , ma comunque se ami ,sei cristiana anche tu come me. Semplificare la vita diminuisce il dispendio di energie utilizzabili per costruire qualcosa di concreto. Sono concetti fondamento in tutti gli universi. I tempi sono giunti, trovo una certa superficialità nei confronti del Creatore e ciò mi rattrista, comunque libero arbitrio.

      Elimina