sabato 16 agosto 2014

Le Leggi dell'Industria Farmaceutica (2)

Valdo Vaccaro

L’industria farmaceutica è tutta basata su investimenti e profitti dei suoi azionisti.

Il miglioramento della salute umana non rientra assolutamente nei piani di questa industria.

1. Big Pharma è stata creata e sviluppata dagli stessi gruppi di investimento che controllano le industrie petrolchimiche e chimiche a livello mondiale.

2. Gli enormi profitti di Big Pharma si basano sulla sperimentazione e sulla registrzione di nuovi farmaci.

3. Il mercato dell’industria farmaceutica è il corpo umano, ma solo finché il corpo umano si ammala.
Conservare e diffondere la malattia è condizione fondamentale per la crescita dell’industria farmaceutica.

4. Una strategia chiave nel conseguimento di questo obiettivo è lo sviluppo di medicine che si limitino a mascherare i sintomi evitando di curare o eliminare le malattie.

5. Per espandere ulteriormente il mercato farmaceutico, Big Pharma è alla costante ricerca di nuove applicazioni per l’impiego dei farmaci già commercializzati.
Ad esempio, l’antidolorifico Aspirina della Bayer viene ormai assunto da 50 milioni di cittadini statunitensi sani con l’illusione che prevenga l’infarto ... 


6.. Altra strategia chiave sta nel provocare nuove malattie e nuovi effetti collaterali.
Ad esempio, è noto che tutti i farmaci anticolesterolo attualmente in commercio aumentano il rischio di cancro, ma solo dopo un’assunzione protratta per diversi anni.

7. Gli effetti collaterali mortali dei farmaci con obbligo di prescrizione costituiscono la quarta causa di decesso nel mondo industrializzato, superata solo dal numero di decessi dovuti ad attacchi cardiaci, cancro e ictus (Journal of the American Medical Association, 15 aprile 1998).

8. Mentre la promozione e la diffusione delle malattie consentono di espandere il mercato dell’industria degli investimenti in campo farmaceutico, la prevenzione e il trattamento delle cause delle patologie riducono la redditività nel lungo termine.
È per questo motivo che l’ approccio salutistico viene evitato o persino osteggiato da Big Pharma e dall’Ordine Medico legato mani e piedi alle multinazionali del farmaco.

9. L’eradicazione delle malattie è per sua natura incompatibile e diametralmente opposta agli interessi dell’industria farmaceutica. Guarire le malattie e promuovere salute significa autentica bestemmia per Big Pharma, che si vedrebbe volatilizzare e distruggere miliardi di dollari ivi investiti.

10. Le vitamine e altre terapie naturali efficaci sono minaccia per il business farmaceutico.

11. Per proteggere i suoi enormi introiti, Big Pharma utilizza i metodi più sleali, tra i quali

12. Nascondere alla gente informazioni vitali per la salute umana. È inaccettabile che oggi siano in così pochi a sapere che il corpo umano non è in grado di produrre vitamina C e lisina, due molecole fondamentali per la stabilità del tessuto connettivo e la prevenzione delle malattie,

13. Screditare le terapie naturali mediante campagne mediatiche organizzate dal cartello farmaceutico al fine di diffondere menzogne in merito ai presunti effetti collaterali delle sostanze naturali,

14. Vietare per legge la diffusione di informazioni sulle terapie naturali. A tal fine, l’industria farmaceutica ha inserito i propri attivisti in posizioni politiche chiave nei mercati importanti e in nazioni leader dell’esportazione di farmaci.

15. La malattia è il business più redditizio, ingannevole e fraudolento della storia dell’umanità.

16. La salute al contrario viene negata sistematicamente.
I prodotti più spesso forniti servono a promuovere nuove malattie.

17. La sopravvivenza dell’industria farmaceutica si fonda sull’eliminazione ad ogni costo di terapie naturali efficaci.
Queste terapie naturali e non brevettabili sono diventate il trattamento scelto da milioni di persone, nonostante l’opposizione economica, politica e mediatica della più grande industria di investimenti mondiale.

www.morasta.it

Si può leggere anche:
Le Leggi dell'Industria  Dichiarazioni del pentito di Big Pharma: ho venduto la mia anima al diavolo

4 commenti:

  1. Catherine, le ripropongo il link, per sicurezza, che le ho già indicato in coda al post dell'akasha.
    http://www.ereticamente.net/2014/07/fisiologia-occulta-e-medicina-antroposofica.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giorgio. Avevo comunque intenzione di pubblicare qualcosa sulle basi dell'antroposofia anche qui. E lo farò. :)

      Elimina
    2. Vorrei suggerire alla dolcissima proprietaria del blog di evitare come le sabbie mobili gli articoli del Vaccaro, anzi meglio: qualsiasi cosa abbia a che fare con il Vaccaro.
      Mi scuso in anticipo per la mia invadenza.

      Elimina
    3. Non devi scusarti, ognuno qui è libero di esprimere la propria opinione, ma se dichiari una cosa, e visto che non posso né devo crederti sulla parola visto che non ci conosciamo, mi piacerebbe per lo meno conoscerne i motivi.
      Grazie :)

      Elimina