venerdì 24 maggio 2019

La fissazione del punto d'assemblaggio

Alla nascita, l’essere umano sperimenta percezioni totali ed è immerso in un senso oceanico di Unità. Il Punto d’assemblaggio ondeggia su e giù. Successivamente interviene una potente forza esterna che via via fissa il Punto d’unione in una posizione precisa. Questa forza è la visione del mondo che genitori ed educatori trasmettono al bimbo, attraverso il processo della socializzazione.

«Fin da quando nasciamo, gli altri ci dicono che il mondo è in un determinato modo, e naturalmente noi non abbiamo altra scelta che accettare che il mondo sia come gli altri ci hanno detto che è». 
Don Juan Matus

Il bambino apprende come deve percepire il mondo per essere pienamente integrato. Come conseguenza di questo processo, il Punto d’assemblaggio viene poco a poco fissato in una posizione, nella quale il bambino poi condivide questa realtà ed i suoi precetti e quindi impara ad interagire con essi in maniera sensata e coerente. Passo dopo passo, gli viene resa familiare una descrizione del mondo, che egli impara a percepire, mantenere e difendere come “la vera realtà”.

In altre parole, il bambino impara a mantenere fissa la posizione del Punto d’assemblaggio. Quest’ultimo, che gli sciamani Toltechi vedono nell’emanazione dei corpi energetici di ogni essere umano, si fissa così tra le scapole a circa un metro di distanza dal corpo fisico. Il guscio luminoso che circonda ogni essere umano rimane sempre in contatto con la totalità dell’Energia Universale, ma l’uomo non ne è cosciente. 

Il Punto d’assemblaggio si configura dunque come una sorta di binocolo che si può fissare solo su un piccolo obiettivo per permetterne una visione. Ma quel piccolo obiettivo è per ogni essere umano la propria visione del mondo! ..


L’intero mondo che si percepisce, non è che la fissazione del Punto d’unione in una delle infinite posizioni possibili. 

Spostando, infatti, il Punto d’assemblaggio verso altre parti del proprio guscio luminoso, si possono percepire altri mondi. «Ma la forza della fissazione nella sua posizione consueta è talmente grande, il senso di realtà che ne risulta talmente avvincente, che non resta più alcuna via di fuga. Tutta l’energia a nostra disposizione viene quindi impiegata per il mantenimento del mondo che conosciamo, così che non ne resta più a sufficienza per riuscire a vedere oltre il bordo del piatto della nostra realtà, per non parlare poi del riuscire a lasciarla.

Le piante di potere, diedero agli stregoni dell’antichità l’energia necessaria per uno spostamento del Punto d’assemblaggio, tuttavia, questo movimento era incontrollato e violento e le sue conseguenze energetiche e fisiche catastrofiche.Così essi cominciarono a servirsi del “vedere” per trovare delle alternative. Videro quindi che il Punto d’assemblaggio si muoveva anche in presenza di condizioni estreme come la fame, la febbre, la malattia, la debolezza senile e così via. Anche l’assenza di sonno, il digiuno, privazioni sensoriali e la meditazione profonda risultavano utili allo scopo, ma gli spostamenti così ottenuti risultavano ancora molto instabili, ed il prezzo da pagare era alto.

La scoperta decisiva la fecero quando diressero il loro vedere sul fenomeno del sonno: al momento di addormentarsi, il Punto d’assemblaggio cominciava infatti a vibrare e poi si muoveva all’interno dell’uovo luminoso. Più lontano esso si spostava, più bizzarri e strani erano i sogni che le persone esaminate poi raccontavano».


Il sonno e la libertà del Punto d’Assemblaggio

«E così gli antichi stregoni non solo trovarono la causa del fenomeno dei sogni, ma ebbero anche una ulteriore conferma della validità delle loro ricerche sul Punto d’unione. La necessità del sonno pare quindi derivare dal fatto che il fissaggio del Punto d’unione in una singola posizione, cioè quella della percezione del nostro mondo, consuma poco a poco l’energia disponibile e rende quindi necessaria una rigenerazione. Il bisogno di questa energia, e poi i primi accenni di movimento del Punto d’assemblaggio, si traducono per noi in ciò che chiamiamo stanchezza.»

La moderna neurofisiologia della cultura occidentale sa che il sonno è necessario e fondamentale, ma non sa ancora perché…

Il mondo come costrutto sociale, viene mantenuto da ogni essere umano attraverso la principale attività della mente: il pensiero. Ogni persona è “vittima” di un continuo, incessante e difficilmente controllabile flusso di pensieri, il dialogo interiore.

«Parliamo incessantemente a noi stessi del nostro mondo, ed è proprio grazie a questo nostro dialogo interiore che lo preserviamo, e ogniqualvolta continuiamo a parlarci di noi e del nostro mondo, il mondo rimane sempre come dovrebbe essere. Con questo nostro dialogo lo rinnoviamo, gli infondiamo vita, lo puntelliamo. Non solo; è mentre parliamo a noi stessi che scegliamo le nostre strade. Ripetiamo quindi le stesse scelte fino al giorno della morte, perché fino a quel giorno continuiamo a ripeterci le stesse cose. Un guerriero è consapevole di questo atteggiamento e si sforza di fermare il suo dialogo interiore». 
Don Juan Matus

Fermare il dialogo interiore è l’aspetto preliminare del vedere. Fermare il dialogo interiore significa fermare il mondo. Attraverso il silenzio interiore il mondo così come lo conosciamo cessa di esistere di fronte alla nostra percezione e appare come veramente è: pura energia.

Sono molti i casi in cui le attività della nostra mente pensante vengono in qualche modo alterate o sospese; l’assunzione di droghe, l’ebbrezza alcolica, un grande shock, un trauma fisico, uno stato di deprivazione da cibo o acqua, una forte stanchezza, l’orgasmo e così via. Esiste anche un momento molto naturale e quotidiano in cui il “normale” controllo della mente viene meno: il sonno.

E così all’atto dell’addormentarsi anche la fissazione del Punto d’assemblaggio viene meno, ed esso è libero di muoversi all’interno del nostro uovo luminoso. Ogni movimento del Punto d’assemblaggio determina un cambiamento nelle fibre illuminate. Alcune fibre prima illuminate cessano di esserlo ed altre che prima erano inattive ora sono illuminate. Le nuove fibre illuminate, a seconda dell’entità dello spostamento del Punto d’assemblaggio, generano percezioni nuove e sconosciute.Quando il Punto d’unione si sposta in modo lieve, abbiamo immagini fantasma del nostro mondo d’ogni giorno, ma quando esso si sposta in maniera più rilevante, allora (venendo illuminate molte più fibre sconosciute) si possono sperimentare aspetti della realtà che hanno ben poco a che fare con gli scenari consueti della nostra vita quotidiana.

Nel sonno di una persona comune però, gli spostamenti del Punto d’assemblaggio sono caotici e, di conseguenza, lo sono anche le percezioni che ne derivano. Nel sognare comune, mentre si sta sognando si vive nella coerenza dei fatti sognati, mentre nel rievocare un sogno da svegli ci si accorge dell’alternanza assolutamente incoerente (a livello razionale) delle varie scene che si susseguono: si può volare e un momento dopo si è nel proprio ufficio a controllare dei documenti e un istante dopo ancora, si sta combattendo contro degli invasori alieni…


Il continuo movimento del Punto d’unione produce dunque, durante il sogno, l’effetto che le cose si mescolino e sembrino fondersi l’una con l’altra. 

L’impressione è simile alla dissolvenza cinematografica: si passa da una scena all’altra senza che lo spettatore viva questo come una interruzione di continuità. E così i sogni dell’uomo comune non hanno maggior pragmaticità di un buon film nel quale si vivono certamente delle emozioni, ma in cui si è spettatori passivi, senza cioè alcuna possibilità di intervenire.

Questo non basta a uno sciamano che cerca la conoscenza. Il vero sciamano è consapevole, presente, attivo e pratico. Egli è a caccia di libertà ed esprime l’intento di esplorare. Nel sognare dell’uomo comune, manca un fattore fondamentale che lo Sciamano conquista giorno dopo giorno, attraverso un impeccabile intento: l’energia.

Occorre energia e disciplina per dare al movimento del Punto d’assemblaggio il controllo necessario per poterlo fissare in un punto alternativo a quello consueto (quella della vita di tutti i giorni). Quando il Punto d’unione è fisso in una data posizione, le immagini della propria percezione non sfumano più l’una nell’altra, ma rimangono stabili e il Sognare degli Sciamani si realizza.

79 commenti:

  1. Un po' di tempo fa, con dei cari amici, si fece l'alba a parlare...
    Avevamo notato una vaga somiglianza tra il concetto di "Punto d'unione" di Don Juan ed il concetto di "centro di gravità di Gurdjieff" e questo portò inevitabilmente ad una lunga discussione...

    Il "centro di gravità"
    consiste nel cercare nella nostra profondità, un punto autentico che faccia parte della nostra vera natura, e non il risultato di mille condizionamenti, dei gusti culturali o di altre invenzioni che appartengono più al nostro ego che a noi stessi. Da quel punto si partirà poi per cercare di costruire una vera anima,
    ma per arrivare a ciò si procede per gradi in cui fissiamo vari centri di gravità nel qui e ora.
    I primi sono fortemente egoici, c'è proprio un rafforzamento dell'ego momentaneo che poi dovrai distruggere per fissarti su un altro centro di gravità...

    Nella discussione arrivammo a trovare moltissime similitudini tra i due concetti tanto da dire che forse era lo stesso concetto detto in maniera più spicciola e pratica da Gurdjieff.

    Poi la discussione si spostò sul rischio di rafforzare l'ego anche se momentaneamente...
    qui partirono le critiche ai due (grandissimi) personaggi in questione.

    Spero sia motivo di discussione anche per voi senza inutili battibecchi e complotti comunque inutili ad una evoluzione del sé.


    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Grazie, un'idea di discussione molto interessante, di quelle che si assaporano tra amici davanti al caminetto con un bicchiere in mano.
      Grazie anche per il tono pacato. Notte! :)

      Elimina
  3. Qui ci vuole decisamente Gianni, che gradirei ampliasse il discorso sull'universo come energia visto dallo sciamano durante i viaggi astrali.
    È un argomento che mi ha sempre affascinato molto.

    Quando il bambino nasce e durante i suoi primi anni di vita il mondo è letteralmente ai suoi piedi poiché crede fermamente che esso esista in sua funzione, per il bambino non esiste alcuna differenza tra se stesso e la realtà circostante.
    Molte persone mi hanno raccontato che c'è stato nella loro infanzia un momento ben preciso, che ricordano come fosse accaduto ieri, in cui la madre li ha chiamati per nome e loro, come per una sorta di momento di contro illuminazione, si sono detti "ma quello che mamma chiama sono IO".
    Cioè da quel momento è iniziato il senso di divisione, spaccatura dell'illusione di un ME diviso dal resto del mondo. Ed è traumatico, perché l'infanzia finisce in quell'esatto momento.

    Il resto della vita viene passato per lo più con quella nostalgia, conscia od inconscia di ritrovare quel senso perduto di unità col tutto.
    Credo che il sonno alla fine sia una sorta di regalo che chiunque ci abbia creato ci ha dato come mezzo di ritorno a quello stato di unità che perdiamo costantemente durante il giorno.

    Ammiro ed invidio un po' negli sciamani la capacità di entrare ed uscire da più realtà e dimensioni e il controllo che hanno delle situazioni e dei sogni.
    Piacerebbe molto anche a me arrivare a fare sogni lucidi ed averne il controllo, chissà che non ci riesca un giorno...😊

    Enoch

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I bambini sono puri e sono in unione estatica col tutto poi subentra la programmazzione . Scuola familia societa' e annientano il SE' creando un IO egoico. Bisogna ritornare bambini ;)

      Elimina
    2. Si, esattamente 😊

      Enoch

      Elimina
    3. Concordo. Aver lavorato molto tempo con i bambini mi ha addirittura fatto pensare che forse sarebbe meglio imparare a scrivere e a leggere più tardi. Le parole scritte tendono a ingabbiare il pensiero, e a limitare la creatività.

      * Auguri per i tuoi sogni Enoch! :)

      Elimina
  4. Aggiungo che non amo particolarmente Castaneda. Per me la sua è stata una furba operazione di divulgazione finanziata da chi ne aveva interesse, in apparenza per parlare dello sciamanismo ma in verità per bloccare l'evoluzione spirituale umana. Se pensiamo all'epoca in cui Castaneda ha pubblicato i suoi libri, gli anni 70, capiamo subito che in quegli anni si era nel pieno dei movimenti hippy, pacifisti, delle comuni e i centri sociali e l'uso di droghe era in superficie proibito ma di fatto incoraggiato.
    E all'interno di queste realtà si leggevano i libri di Castaneda e si facevano esperienze con droghe di ogni tipo.
    È andata a finire che le persone hanno raggiunto l'illuminazione e l'umanità si è evoluta? No, sono diventati tossicodipendenti e basta.
    In più Castaneda è stato sgamato più volte, come tanti mette un 10% di verità in mezzo ad un 90% di fandonie.
    La verità è che diventare sciamani non è per tutti, e leggere i libri di Castaneda senza adeguata preparazione spirituale volta a fare i dovuti distinguo fa solo grossi disastri; non a caso la New Age si è appropriata di tutte quelle pratiche spirituali antiche e pure rendendole fumose, pericolose e atte solo all'acquisizione del potere.
    La differenza tra sciamano e stregone è davvero molto sottile.
    Così come il credere di avere il controllo ed essere invece parassitati è un attimo.
    Insomma a mio parere i libri da leggere sulla pratica sciamanica sono altri, tenendo presente che uno sciamano vero non lo diventa leggendo libri ma perché è stato "prescelto".

    Enoch

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono daccordo con te Castaneda era un furbastro che voleva fare carriera infatti ti tira per il naso ma non ti da niente di valido. Molto meglio Ruiz e i tolteki a chi piace quella linea.

      Elimina
    2. Sono d'accordo, i 4, anzi 5 accordi di Don Miguel Ruiz (il quinto aggiunto in seguito dal figlio) sono davvero illuminanti e tento (non riuscendo ahimè, ma ci sto lavorando 😊) di metterli in pratica ogni giorno.
      Il quinto, "sii scettico ma impara ad ascoltare" dovrebbero affiggerlo in ogni luogo del pianeta, specie nelle scuole, luoghi dove non si insegna più né ad attuare un pensiero critico della realtà e tanto meno il rispetto per chi pensa fuori dal gregge.

      Enoch

      Elimina
  5. Io ancora ricordo lo sfarfallio del mio punto di unione o assemblaggio (nella terminologia tolteco-sciamanica viene chiamata in entrambe i modi) di quando ero bambino, mi trovo pari pari con la descrizione che fa Norbert Classen nel suo 2° libro, ricordo di come le mie percezioni dimensionali erano ancora molto fluide e poi quasi tutt'assieme verso i 4-5 anni sentivo come se la mia energia spirituale fosse drasticamente diminuita proprio a causa della fissazione del punto d'unione all'interno del consenso sociale. Anche William Atkinson (esponente di un'altra tradizione esoterica) parla di un punto di intensa luminosità situato nell'uovo luminoso umano, ma non so se poi va a fondo come hanno fatto alcuni lignaggi toltechi, l'argomento viene affrontato anche molto dettagliatamente da Domingo Delgado Solorzano ma usa una terminologia che sembra quasi un romanzo cyberpunk, davvero incomprensibile, comunque il punto d'unione esiste, ognuno di noi è un sintonizzatore olografico, la maggior parte della gente dimentica addirittura l'esistenza di tale punto, la materia ha prevalso sul mondo dell'energia. Infine vorrei aggiungere che il punto d'unione della percezione non dovrebbe essere un argomento soltanto di discussione e dibattito ma andrebbe sperimentato oltre i confini della forma umana, il problema è che di notte si muove entro i confini della sfera umana ma in modo caotico e privo di controllo, e tali percezioni vengono vissute come delle bolle di immagini isolate e prive di significato, oggetti, paesaggi e persone che si mescolano e si trasformano mancando cosi di stabilità percettiva. Riguardo alla buonafede di Castaneda non mi esprimo più di tanto perché nonostante i suoi scritti e di autori affini sono balsamo per la mia anima, mi suscitano sensazioni che esprimono lo specifico intento della tradizione tolteca, ciò che conta è l'utilizzo pratico, i sogni sono fatti per essere utilizzati, perciò come direbbe Octavio Paz non è cosi poi tanto importante se il Carltos è stato un millantatore, un furbacchione o un agente della Cia come sostiene Leo Zagami, ma ciò che conta è l'utilizzo pratico delle conoscenze da lui divulgate (c'è da considerare che oggi nel panorama tolteco italiano ci sono una quantità davvero notevole di guerrieri e appassionati che praticano tale sciamanesimo, alcuni relativamente famosi, altri sembrano degli speculatori, altri invece stanno nell'anonimato senza mettersi troppo in evidenza). Questo è un sapere per usare le parole di Castaneda che vale solo per colore che dispongono di notevoli quantitativi di energia per poter dimostrare a sé stessi nel contesto pratico la validità di tali direttive pragmatiche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bel commento, complimenti!
      In effetti sapere chi fosse Castaneda è poco importante, i danni maggiori li ha fatto la New Age quando si è appropriata dei suoi libri, ai suoi tempi i suoi libri sono serviti a farsi dei cannoni e calarsi di acidi per fare i trip, dubito che qualcuno abbia avuto l'illuminazione ma può essere. I pericoli ci sono ora, dagli anni '90 in poi con l'apparizione di tutti questi squallidi personaggi che promettono contatti con gli angeli, canalizzazioni di gruppo ultra sicure e "come diventare sciamano guaritore in poche mosse".

      Il discount della spiritualità è sempre troppo prolifico e i boccaloni abbondano, ma se devono fare esperienza di blocco spirituale la facciano, mi dispiace per loro.

      Enoch

      Elimina
  6. -"Sono molti i casi in cui le attività della nostra mente pensante vengono in qualche modo alterate o sospese; l’assunzione di droghe, l’ebbrezza alcolica, un grande shock, un trauma fisico, uno stato di deprivazione da cibo o acqua, una forte stanchezza, l’orgasmo e così via. Esiste anche un momento molto naturale e quotidiano in cui il “normale” controllo della mente viene meno: il sonno."
    Qualsiasi situazione o circostanza che mette con "le spalle al muro" in evidente difficoltà, e interrompe il chiacchiericcio della mente, può comportare uno spostamento del punto d'unione ma non è detto che poi possa fissarsi in quella posizione, dicono che è ancora più importante che tale punto di fissi rispetto allo spostamento, poi c'è anche la distinzione fra spostamento e movimento, nel primo caso il pdu non va molto lontano, nel secondo caso invece si rischia senza una già certa esperienza di sintonizzarsi in configurazioni di realtà energetiche molto distanti da quella abituale, inoltre c'è anche la probabilità di non poter interagire normalmente con i propri simili e andare dritti dritti in un istituto psichiatrico. Il silenzio interno va coltivato costantemente, non è necessario andare a schiantarsi contro un muro, o imbottirsi di droghe allucinogene (che peraltro hanno effetti devastanti come nel caso del Carlitos che ha avuto nei suoi ultimi anni di vita un tumore al fegato) per interrompere lo slancio del chiacchiericcio mentale, ci sono metodi molto più sicuri, io su questo punto ancora ci sto lavorando, non sono ancora riuscito a infrangere la barriera della descrizione del mondo, (fermare l'interpretazione ordinaria), questa barriera può variare da pochi minuti a poco più di un'ora, al momento l'unico fattore oltre alla contemplazione e alla ricapitolazione credo che consista nell'incremento della propria vitalità energetica (compresa l'ingestione dell'urina che oltre a rappresentare un "notevole agguato alla propria forma umana" agisce direttamente sulla ghiandola pineale, soprattutto quella bevuta di mattina, c'è un sacco di melatonina l'ormone del sonno, e altre sostanze, è una pratica che non consiglio a nessuno, ma se si decide di provare anche per semplice curiosità oltre alla repulsione iniziale, non si sono chissà quali ostacoli, vale come sempre la sperimentazione diretta, l'urinoterapia o Amaroli viene praticata anche nello Shivambu Kalpa, è conosciuta come nettare ed elisir di vita, su mednat.org si trovano un sacco di informazioni sull'argomento, ma sono gli effetti benefici che contano, fra questi anche un incremento della lucidità onirica durante i sogni; Anche George Lakhovsky consiglia l'ingestione dell'urina e il risparmio dei fluidi sessuali in particolar modo lo sperma, il Nagual Elias anche sostiene che senza un adeguato risparmio dell'energia sessuale non c'è possibilità di stabilizzare e si smuovere il pdu dalla sua condizione di letargia). Sulla questione dell'urina non sprecherò neanche una parola per difendere il mio ego, proprio in virtù del fatto che un tale argomento suscita dibattiti estremi, ma allo stesso tempo i botta e risposta consumano l'energia per le pratiche oniriche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Altro bel commento, ottimo!

      Ahhh, Norbert Classen e' molto meglio dell'originale 😊
      Preferisco lo sciamanismo a qualunque altra pratica perché come si dice in inglese "it's the real deal", cioè è quello che vedi, nessuno può farti vedere o provare diversamente da ciò di cui fai esperienza nei viaggi.
      Le religioni hanno bloccato proprio l'accesso ai mondi invisibili con spauracchi su demoni e quant'altro, quando l'unico modo di sapere con chi si sta avendo a che fare è proprio il viaggio, dove ognuno appare nella sua vera natura e qualunque maschera o copertura cade inesorabilmente.
      Sull'energia sono d'accordo: nei libri di pratiche sciamaniche si dice chiaro, credo Gianni lo abbia scritto da qualche parte, che l'energia che abbiamo è preziosa e non va sprecata in quanto non illimitata e non ricaricabile.
      Sull'ingestione di urina ho letto molto, mi pare che Eleonora Brigliadori, per andare un attimo nel nazional popolare, applichi tale pratica e la consigli, ma chiaramente è stata sbeffeggiata in molte occasioni per questo.
      Ho pensato spesso di provare senza averne il coraggio, ma essendo aperto a molte pratiche conto di farlo in futuro.

      Enoch

      Elimina
    2. Per favore ignora la parte su Classen, era per l'altro utente, scusa.

      Enoch

      Elimina
    3. A riguardo dell'urina molti sostengono che e' tossica perche contiene acido urico. Per berla bisognerebbe prima "purificarla"

      Elimina
    4. Beh io non consumo carne e latticini da anni per ragioni di salute, per cui la mia dovrebbe avere meno acido urico del "normale", forse.
      Ed è uno dei motivi per cui la berrei, altrimenti non lo farei mai, ma la mia è proprio chiarissima, quasi invitante 😊

      Enoch

      Elimina
  7. Allora non ti rispondo,ti lascio riposare tranquillo...😁

    RispondiElimina
  8. L'articolo è esaustivo a livello divulgativo.
    I divulatori riportano conoscenza note, ma manca sempre un visione dall'interno che solo un vero sciamano conosce, comprendo che non è facile avere accesso ad un vero sciamano.

    Ciò che viene poco capito è l'importanza del risparmio energetico.
    Li fuori non c'è energia per noi, chi fa pratiche finalizzate a tale scopo perde solo tempo.
    L'unico modo è di risparmiarla in ogni modo possibile e immaginabile, il vivere in modo frugale è molto importante, programmare con cura le azioni, e poi lasciare che sia l'universo a deciderne le sorti è una conoscenza esclusivamente sciamanica che ne hanno fatto un'arte con enorme risparmio energetico, anche i sogni non controllati sono una forte fonte di perdita energetica, usare maschere con cui presentarsi al mondo risparmia molta energia.

    I quattro nemici, la seduzione degli inorganici, il pericolo di diventare stregoni sedotti dal potere acquisito, la potenza dei riti e la loro pericolosità se usati in modo non etico, l'importanza di un lavoro interiore di miglioramento come base irrinunciabile e così via.
    Gli errori si pagano a caro prezzo.

    Parlo per scienza diretta.
    Ho subito numerosi assalti degli inorganici con offerte di grande seduzione. Ho affrontato stregoni, ho commesso errori che ho pagato, a momenti ci lascio la pelle nel mondo dei morti, ho estratto un'arma energetica e sono stato male due giorni, gli alleati mi hanno salvato la pelle da morte certa, mi è stato rivelato un incredibile segreto di un certo posto che da accesso a.. che un conoscente ha verificato(non posso dire di più), un intero mondo che gli scrittori non conoscono.

    IL VERO SCOPO DI LAVORARE SUL SOGNARE
    Il risparmio energetico unito a pratiche specifiche porta ad unire il corpo energetico di veglia con quello del sogno, il sognare è da svegli e si ha il controllo totale dell'energia e del movimento del punto di unione e l'inconcepibile diventa realtà.

    I viaggi sciamanici avvengono perchè il tamburo sposta facilmente il punto di unione e si ha accesso all'oltre l'ordinario e qui che i praticanti si impantanano per scarsa disciplina e perseveranza e gli sciamani emergono.

    CASTANEDA
    Nei viaggi vedo ogni cosa descritta da Castaneda, punto di unione, la morte che dimora dietro la schiena e ci parlo, l'uovo luminoso, l'energia, l'infinito, l'aspetto energetico/spirituale (o quello che è) di ogni creatura pietre comprese e ci parlo, i morti in luoghi vari, parassiti energetici, gli elementali, parlare con le piante, il mondo dei morti e molto altro e non sono il solo a fare tali esperienze.
    Chi fosse o non fosse, ha per primo diffuso conoscenze troppo specifiche che solo uno sciamano di altissimo livello poteva avere che all'epoca erano segrete.

    UNENDO I PUNTINI
    I critici di Castaneda non vedono l'intero quadro ma noi si. I potenti e i servizi vanno esclusi perchè lo sciamanesimo è uno strumento supremo di liberazione dalle catene interiori.
    Gianni


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di condividere le tue esperienze Gianni. E' interessante sentire le esperienze personali molto piu di quello cbe puo essere scritto in un libro.La mia "critica" verso castaneda non era sulla divulgazione di cosa si incontra in "eterico", quello viene spiegato da tutte le culture, con nomi diversi (jinn,demoni,elementali,voladores,etc) non e' certo stato lui a estrapolare certe conoscenze. Per ricordarne alcuni :buddismo esoterico, sufismo ,veda ,esseni,cristianesimo esoterico.

      Elimina
    2. Ciao Gianni, intanto grazie per tutte le informazioni date, avrei delle domande da farti per comprendere meglio il tutto.
      Dunque, ho letto alcuni tuoi commenti passati in cui dicevi che hai iniziato facendo canalizzazioni con la tua compagna se ho capito bene, lei era un'assistente tombale hai scritto, non ho ben chiaro cosa voglia dire, comunque poi come sei diventato sciamano?
      So che ci sono scuole in Occidente che insegnano il percorso sciamanico, ma sono valide e danno davvero strumenti validi per diventarlo? Lo sciamano una volta era una figura legata al territorio, alla sua comunità e alle sue antiche usanze e credenze, può un occidentale diventare un bravo sciamano oggi?
      Ho ripreso in mano il libro La via dello sciamano di Harner, lui parla del suo primissimo viaggio sotto effetto di ayahuasca nel 1951 e dell'incontro con i rettili che gli hanno detto di comandare su di noi, sono davvero gli alieni di Malanga o i rettiliani di Icke, o nessuna delle due cose? Perché si presentano come rettili? Tu mi pare di capire li chiami inorganici, sono le stesse entità?
      E per ultimo, per ora: Come si riconosce un vero sciamano oggi da uno che dice di esserlo?
      Ho degli sciamani un grande rispetto e credo siano figure fondamentali nel nostro mondo ma credo anche che ce ne siano davvero pochissimi al mondo che abbiano poteri reali.
      Se tu sei uno di loro buon per te, ma ritengo che le scuole di sciamanismo non siano davvero utili.
      Su Castaneda, probabilmente hai ragione tu, non essendo uno sciamano ho una visione parziale della questione.
      Se potessi ampliare il discorso sulla morte e gli elementali eccetera ti sarei grato, ho bisogno di capire.

      Grazie, Enoch

      Elimina
    3. Scusa, un'ultima cosa rileggendo il tuo intervento Gianni: Se ti è stato rivelato un segreto che non puoi dire perché ne accenni qui? E poi perché avrebbero dovuto rivelarlo proprio a te?

      Perdona lo scetticismo ma non sono solito prendere quello che leggo o sento per oro colato, poi su argomenti come questo andare coi piedi di piombo per me e' d'obbligo.
      Sono sicuro non me ne vorrai, quando si decide di condividere certe esperienze su un blog pubblico si deve essere preparati a scetticismo e critiche (costruttive ovviamente, e senza insulti gratuiti), di chi legge.

      Enoch

      Elimina
    4. Anchio ,come Enoch,sarei felice di parlare con te e farti qualche domanda Gianni. Ad ogni modo, mi rendo conto che questo non e' il posto piu adatto per parlare di certi argomenti...

      Elimina
    5. Per Anonimo
      Se lo desideri condivido volentieri con te le mie conoscenze in privato.
      Catherine ha dato un suo indirizzo mail che ti riporto rhesatt@gmail.com scrivi a lei che ti darà la mia mail.
      Gianni

      Elimina
    6. Enoch fai bene ad essere scettico e verificare sempre, questo è l'unico modo che hai per impedire che ti entrino strisciando nella mente.

      Perchè ho accennato al segreto.
      So per certo che ci sono sciamani depositari di antiche conoscenze, suppongo che è lo stesso in oriente.
      So per certo che alcune di tali conoscenze sono state rivelate per mezzo di scrittori dando informazioni pregiate mascherate da conoscenza innocua destinate a chi sa vedere oltre le apparenze.
      Castaneda fa parte di questi scrittori, ha dato informazioni che solo pochi sanno riconoscere, per i più solo belle cose o spazzatura.

      Ho fatto un tentativo di condivisione.
      Nella speranza che qualcuno che conosce qualcuno che conosce qualcuno che conosce qualcuno....che è depositario di antichi segreti sia disposto a fare uno scambio.
      Gianni

      Elimina
    7. "Li fuori non c'è energia per noi, chi fa pratiche finalizzate a tale scopo perde solo tempo."
      @Magnet: però è possibile attingere energia dai luoghi di potere, o sbaglio? Castaneda dice: "posto che siamo stati abbandonati dalle nostre forze, l'unica possibilità a nostra disposizione è risparmiare quella con cui siamo nati", io per quel poco di esperienza che ho, sicuramente non ho un quadro completo o comunque abbastanza ampio e variegato, però affermare che lì fuori per noi non c'è energia mi sembra un po' estremo, l'energia in qualche modo si racimola non è affatto una perdita di tempo, e poi ogni volta che il punto d'unione allinea nuovi filamenti luminosi si ha una sensazione di surplus in termini di potere personale, anche se di poco, più è ampio lo spostamento e maggiore è il quantitativo di energia che si dispone successivamente. Correggimi se sbaglio, voglio dire si ha una dissipazione energetica quando l'energia ristagna, quando il pdu ha un margine di movimento davvero molto esiguo e limitato, ma quando tale punto si smuove dalla sua posizione abituale, l'energia a disposizione c'è e dovrebbe essercene in abbondanza

      Elimina
    8. Anonimo comprendo che è un concetto controcorrente.

      La presa di energia esterna è una manipolazione per non fare arrivare da nessuna parte.
      L'energia esterna la si può dirigere per scopi immediati, è possibile dare la caccia ai predatori e prenderne l'energia, è possibile catturarli e liberarli in cambio di favori.
      Ma non è possibile immagazzinare tale energia per scopi futuri.

      Il punto di unione non ha nulla a che fare con l'energia ma solo con allineare nuovi campi energetici che possono dare l'impressione di molta energia ma è una illusione.
      Gianni

      Elimina
    9. @ Gianni: sono basita! Perché non dai direttamente il tuo indirizzo email qui?
      Hai scritto il mio e non scrivi il tuo?! :))))
      Io non ho mai fornito il mio indirizzo in pubblico e mai lo farò, anche se suppongo che non sia difficile trovarlo tramite il blog.

      Ma insomma, un po' di discrezione no!
      Ahahahaha! Siete incredibili a volte ;)

      Comunque vi avviso, apro raramente la mia posta elettronica, solo ogni tanto per fare un po' di pulizie! ^_^

      Elimina
    10. Per quanto riguarda il resto dei tuoi interventi: grazie!

      Elimina
  9. Qualcuno mi fermi le dita!!!!!!!🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐🤐

    RispondiElimina
  10. Grazie Gianni ok scrivo a Chaterine per la mail ;)

    RispondiElimina
  11. Ciao Enoch rispondo volentieri alle tue domnde.

    ASSISTENTE TOMBALE.
    La mia compagna ha fatto passare oltre centinaia di morti, così mi sono inventato il termine assistente tombale l'ho trovato carino.

    IO E LO SCIAMANESIMO.
    Della tematica ero totalmente all'oscuro manco sapevo di Castaneda. In una canalizzazione viene detto che le canalizzazioni servivano a prepararci allo sciamanesimo. Da quel momento in poi è stato uno tzunami di conoscenza, in soli tre mesi mi sono trovato a fare cose da brividi, ad esempio Sandra Ingerman è riuscita ad andare nel pericoloso mondo dei morti solo dopo due anni, io dopo un mese mi ci hanno portato.

    DIVENTARE SCIAMANO.
    Generalmente le scuole sono solo affari comunque qualcosa lo si impara a condizione di non farsi catturare.
    Con I libri si acquisiscono le basi poi il fai da te, la conoscenza diretta avviene cercandola nei viaggi sciamanici.
    In ogni caso per diventare sciamano la chiamata è d'obbligo. Qualcosa dentro spinge fortemente in tale direzione e poi tutto avviene in fretta, gli altri sono praticanti che comunque dimostrando perseveranza e disciplina possono diventare sciamani il lavoro da fare è molto ed è qui che avviene la scrematura degli inadatti e dei curiosi. Chi ci crede e persevera può diventare anch'esso un bravo sciamano, c'è democrazia e non elitarismo.

    I RETTILI
    Io come molti sono contrario alle piante psicotrope.
    La realtà è come una cipolla a strati noi viviamo in uno strato, il successivo è il mondo degli inorganici, esseri energetici senza corpo fisico. Se si vogliono esplorare altre dimensioni e realtà bisogna superare il loro mondo e le loro seduzioni ed è qui che metà degli sciamani nativi e non solo loro diventano stregoni.
    Si nutrono di energia di bassa frequenza e noi siamo il loro cibo, noi facciamo lo stesso con gli animali. Per riuscire si presentano con una forma adatta al tempo e alla cultura, la forma retile vista l'iconografia rettiliana mondiale è di grande successo, lo fanno anche nei sogni. Cascarci è facile.

    COSA REALMENTE SONO I RETTILI
    L'iconografia rettiliana mondiale non ha nulla a che fare con rettili, purtroppo molti David Ike compreso ci sono cascati.
    Le orbite di Venere e Marte erano instabili e si sono avvivicinate alla Terra sono entrati in accoppiamento elettrico con scambi violenti e continui di plasmoidi, I cieli della Terra erano uno spettacolo. Le forme si sono evolute fino al distacco.
    Le antiche culture lo hanno registrato a loro modo pensando a battaglie tra dei, I rettili e draghi alle volte ritratti in strani modi spesso intrecciati, fulmini degli dei, ruote di carri, copricapi pennuti, il copricapo dei faraoni, eccetera erano plasmoidi.
    I nativi hanno fatto lo stesso, in modo preciso hanno inciso sulle pietre cosa vedevano nei cieli e hanno disegnato esattamente I plasmoidi così come li vedevano.
    In laboratorio si replicano con I plasmi tutte le figure incise sulle pietre e l'iconografia rettiliana.
    Hemmmm scusate se ho distrutto il mito dei rettili.

    COMESI RICONOSCE UNO SCIAMANO.
    Gli sciamani non si definiscono tali ma solo dei praticanti o dei nessuno, sono gli altri a chiamarli sciamani. Io non mi definisco uno sciamano o un maestro ma un facilitatore.
    Gianni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Gianni, accidenti ne hai messa di carne al fuoco come si suol dire 😊

      Il discorso sui plasmoidi è davvero interessante, ma queste cose le hai viste nei tuoi viaggi? Quindi è davvero possibile fare viaggi nello spazio tempo e addirittura assistere a questi eventi o queste cose ti sono state dette?
      Okay non consideri te stesso uno sciamano ma suppongo tu abbia animali di potere in cui puoi entrare per lavorare sull'energia o qualunque altra cosa?
      Hai degli spiriti guardiani?
      Accennavi a dei pericoli che hai corso, posso chiederti se hai mai provato a guarire delle persone? Gli sciamani sono anche dei guaritori, non va dimenticato.
      E i pericoli corsi sono stati a riguardo di questi inorganici o altre entità? Conosci altri sciamani o stregoni o non lo rivelate gli uni agli altri?
      Può capitare che vi incontriate nel piano astrale?

      Scusa la raffica di domande, ma hai dato tali e tante informazioni con una grande sicurezza che sono un po' stordito e devo "get my head around this", cioè devo fare mente locale e rendermi bene conto di ciò che hai scritto e di come interiorizzare il tutto. Sempre con una punta di sano scetticismo...

      Intanto grazie....

      Enoch

      Elimina
    2. Catherine non credo di avere una forza di volontà tale da astenermi ancora per molto a intervenire,quindi TI PREGO e ti consiglio di BANNARMI!Che ci fosse gente "strana"a "piede libero" lo sapevo ma non credevo fino a questo punto!Ho perso ogni interesse in uno scambio di opinioni interessante,inutile un dibattito con la FOLLIA!ripeto BANNAMI!!!!Fai che possa solo leggere gli articoli ma non i commenti se e' possibile!

      Elimina
    3. Ciao Stefano. Intanto, anche volendo, non saprei come bannarti, finora (sigh) non ho mai avuto la necessità di esplorare questo tipo di opzioni nelle impostazioni del blog. Non so che dirti, non so nemmeno se ricevete qualche notifica quando ci sono nuovi commenti. Sono avvilita. Non avrei mai immaginato che in un blog così marginale come il mio potesse succedere qualcosa del genere. Confido nel buon senso di tutti. Ma tu, ovviamente, stai sereno e fai pure come meglio credi..

      Elimina
    4. Ecco signori, questo è quello che succede quando i frustrati del web e della vita reale infestano luoghi come questo che senza di loro sarebbero pacifici, con commenti davvero interessanti come sotto a questo articolo fino alle ore 16:53, rispettosi e di utilità a chi voglia aprire la mente e fare un percorso evolutivo.
      Catherine è avvilita, io assolutamente scioccato dalla violenza che certi soggetti riescono ad esternare persino attraverso un commento.
      E questo è solo l'inizio della loro strategia.

      Enoch

      Elimina
    5. La vitalità di un blog si perde quando è priva di dissenso, contrarietà e critiche. Le dicotomie tra il consenso e il dissenso sono componenti necessarie/indispensabili per la sua esistenza; in caso contrario, la vitalità diventa noia. Forse dobbiamo cominciare a considerare che anche un blog non è un fatto incidentale, un sottoprodotto, una casualità; la vitalità è lo scopo di questo mondo, creata e sostenuta all'interno di sistemi (ognuno di noi è un Sistema di credenze, ecc…) interdipendenti molto complessi e apparentemente contraddittori. Probabilmente stai trascurando che la tua presenza, come la nostra, non è solo una coincidenza ma una vera e propria sincronicità.
      Se mi leggi, Grazie Stefano per il tuo dissenso, ma senza scendere più nel giudizio.

      Elimina
    6. Giuseppe ma quale dissenso, questo è andato via di brocca per qualche commento sullo sciamanismo su un blog, immagina quello che può fare nella vita fuori se gli fregano il parcheggio...

      Enoch

      Elimina
    7. Qualche commento sullo sciamanesimo....🤣🤣🤣🤣 State male gente,e nella vita fuori(se ne avete una)avrei sinceramente paura io ad avere a che fare con voi!

      Elimina
    8. Giuseppe,fino a poco tempo fa era come dici tu,ma ormai non si tratta più di dissenso,ma di interloquire con l assurdo!cosa vuoi dissentire??

      Elimina
    9. Accettare senza giudicare, è difficile ma non impossibile, se non altro per rispetto della sincronicità: "La sincronicità è sempre presente nella realtà di coloro che hanno occhi per vederla". C.G.Jung

      Elimina
    10. Io al massimo posso consigliargli un bravo psichiatra, se va in coppia con l'altro possono ottenere un bello sconto...

      E lo ribadisco per l'ennesima volta, sbroccare e dare di matto per dei semplici commenti su un blog non è che una strategia. Ma chi lo costringe a stazionare qui se le "follie" altrui urtano la sua già bella avanzata? Ma poi chiedere di essere bannato, manco fossimo all'asilo...dai su, che di roba così ne ho vista in altri blog, è tutto finalizzato al far chiudere i blog che non si allineano al pensiero unico del gregge.
      Che robe ragazzi, questa è la società di oggi, soggetti che non hanno niente di meglio da fare che rompere i cosiddetti dentro un blog.

      Enoch


      Elimina
    11. Al massimo Giuseppe posso provare a giudicare in silenzio...accettare non è una parola che posso nemmeno avvicinare ai suddetti commenti...😉 Per le sincronicita' ti garantisco che fortunatamente ne vedo in abbondanza di più produttive...😉😉

      Elimina
    12. Per Catherine
      Questo blog è tuo e nessuno può darti consigli, quello che posso dirti è il mio pensiero.
      Il dissenso è il sale delle discussioni guai non ci sarebbe.

      Enoch la vede giusta i disturbatori hanno lo scopo manifesto di interferire pesantemente e di allontanare i frequentatori che in parte ci sono riusciti ci sono utenti che si sono allontanati altri diradano i loro commenti.
      Io ignoro i disturbatori mi pare che anche Enoch farà lo stesso, tuttavia se altri utenti che danno un bel contributo si allontanano il blog ne avrà un danno.
      Gianni

      Elimina
    13. Gianni, con tutto il rispetto: non so più come dirvelo!!!! Forse non riesco a spiegarmi, o forse, e anche se avete delle buonissime intenzioni, leggete soltanto quello che volete leggere.

      Lo spiego un'ultima volta, ok?
      In una frase:
      A me che si allontanino i frequentatori non me ne po' fregà de meno!

      Spiegazione (repetita juvant):
      - Punto 1: questo blog è nato come archivio, ok? Mi fa sicuramente piacere che venga letto e commentato da persone preparate come voi che hanno qualcosa da dire e da offrire, le occasioni d'imparare sono sempre ben accette.
      Ma cribbio, non posso stare dietro ai vostri bisticci e (mi perdonerai) le vostre paranoie un tantino complottistiche (non vado quasi più su Facebook per le stesse ragioni!), ho già dato!
      - Punto 2: Con o senza commentatori, per me nessun danno! ^_^

      Elimina
  12. Un po di domande anchio. Spero di non essere pesante :)Per "plasmoidi" Gianni intendi entita' intelligenti fatte di plasma? Il nagual e' il corpo eterico o lo spirito/anima/se superiore? I presunti alieni sono abitanti di altre sfere dimensionali (piani/pianeti)o esclusivamente eggregore elementali e disincarnati che parassitano dal mentale/eterico sublunare? Le porte per entrare nei mondi sottili interiori sono i chakra?Grazie se rispondi e scusa le tante domande :)

    RispondiElimina
  13. PER ENOCH E ANONIMO e a chi interessa.
    In due parti, il blog non lo accetta tutto.
    PARTE PRIMA

    Comprendo che il mondo che descrivo va oltre quello che le persone sono abituate a pensare della realtà e questo genera una giusta e legittima perplessità e un sano scetticismo.
    Per capire bisogna cambiare paradigma e prendere in considerazione che la realtà dei sensi non descrive tutta la realtà.
    Lo sciamanesimo da accesso a tutta la realtà.

    FUTURO
    Fare viaggi nel futuro è possibile io e due altre persone abbiamo fatto un viaggio comune con un identico obiettivo, abbiamo visto tutti e tre le stesse cose future di Siena a Piazza del Campo, era successo qualcosa di grave neve freddo, nessuna persona e case in parte danneggiate.
    In altri viaggi sia io che la mia compagna abbiamo visto scenari simili, nessuna informazione temporale.

    ALLEATI
    Tutti i praticanti di sciamanesimo devono obbligatoriamente acquisire un animale di potere, io ne ho due, ho recuperato l'animale per altre persone ma serve il contatto fisico, lo si può anche fare da soli, io l'ho fatto per il primo, il secondo è venuto all'improvviso da se.
    Non esistono spiriti guardiani con potere di intervento il libero arbitrio è inviolabile è la legge. E' obbligatorio avere degli alleati, che sono entità varie alcune di tipo superiore o sciamani o maestri defunti o spiriti della natura, io ne ho 6 tre entità e tre sciamani, sono loro che facilitano tutto e nel caso intervengono a protezione o informazioni. Gli alleati non hanno nulla a che vedere con il parassitismo.
    Nei viaggi capita che alcuni vengono con me e altri no oppure se serve vengono tutti, gli animali di potere sono sempre presenti, tranne nel mondo dei morti in cui si è soli.
    Gli spiriti ausiliari sono spiriti della natura che si usano alla bisogna.

    Su richiesta vado nei viaggi dalle persone in cui sistemo la loro aura e chakra, mi è capitato nei viaggi di guarire e una volta una malattia mortale però la cosa non funziona sempre non ne ho ancora capito il motivo.

    I pericoli veri arrivano dagli inorganici che assumono varie fattezze, poi ci sono molte entità nella nostra realtà un vero zoo e alcune non amano essere disturbate o scoperte le elimino senza pietà, i morti sono innocui ma tediosi li trovo pallosi.

    INCONTRI NEI VIAGGI
    Nei viaggi può capitare di incontrare altri sciamani se non li si evita ne nasce immediatamente una lotta in cui uno dei due deve abbandonare il campo, il motivo è di evitare fregature perchè gli stregoni sono astuti, così a prescindere li si vede come ostili, io quando faccio tali incontri cambio direzione.
    Comunque se non si cercano guai non li trovi se cerchi guai li trovi. Non è tutto un campo fiorito.

    NAGUAL TONAL
    Qui impera la confusione totale, Castaneda ha mescolato le carte perchè l'informazione non era per tutti ma destinata solo a chi sta seriamente cercando come usare la conoscenza.

    Noi abbiamo 4 corpi energetici che tutti assieme formano l'aura, due di essi sono il tonal e il nagual.

    Attorno alla testa durante la veglia abbiamo un corpo energetico che lo si vede come l'aureola dei santi è il corpo energetico della veglia controllato dalla coscienza e dai sensi questo è il TONAL.
    Nella zona dell'ombelico abbiamo il corpo energetico del sonno e del sogno che è controllato dalla consapevolezza del sogno questo è il NAGUAL che ha acceso ad ogni dimensione e realtà.

    Quando ci si addormenta i due corpi energetici si scambiano di posto, il tonal va nell'ombelico e il nagual attorno alla testa ed entra in comando il corpo energetico del sogno.

    SOGNI LUCIDI
    Nei sogni lucidi i due corpi energetici si sovrappongono la coscienza (tonal)è obbligata a vedere e interpretare ciò che vede, il corpo energetico del sogno (nagual) segue le indicazioni del tonal questo è il controllo del sogno, l'obiettivo è unire i due corpi energetici nella veglia questo porta al controllo totale dell'energia.
    Gianni

    RispondiElimina
  14. PARTE SECONDA

    ENTITA' - ALIENI
    Gli alieni sono abitanti di pianeti di questa realtà, nei viaggi si possono visitare e l'ho fatto, in uno mi hanno detto "tu puzzi di terrestre qui non sei gradito".
    Le entità parassite sono gli inorganici o morti che parassitano le persone. Il parassitismo avviene nell'aura in cui si installano aprendo dei varchi in cui ci entrano quando vogliono da qui interferiscono con la mente.

    I canalizzatori new age di angeli, maestri ascesi, comandanti galattici sono persone parassitate dagli inorganici che si presentano in un modo accettabile e fanno sentire importanti e speciali dei prescelti ci cascano pressochè tutti.
    La possessione è il parassitismo grave in pianta stabile.

    EGREGORE
    Argomento ben conosciuto, sono campi mentali condivisi che parassitano le menti installando dei programmi che obbligano a servire l'egregora spegnendo il pensiero critico, questo spiega perchè le persone che si riconoscono in qualcosa, religione, sport e così via sono totalmente impermeabili a ogni ragione.

    CHAKRA
    I chakra sono collegamenti con il mondo energetico esterno, il loro ruolo è di tenere il salute il proprietario niente di più. Sui chakre si lavora per ripulirli e renderli funzionali con appropriate tecniche, cercare di usarli per accedere ai mondi sottili è tempo perso.
    Evitare come la peste che delle persone ci lavorano aprendoli o altro, solo chi vede l'energia è autorizzato a farlo perchè "vede".
    Dall'interno con appropriate tecniche è possibile interagire per ripulire le nostre ombre, oltre non si va ed è già molto senza chakra funzionali tutto diventa difficile.

    PLASMOIDI
    I plasmoidi sono strutture di plasma in modalità luminosa, sono fenomeni elettrici anche molto complessi, le aurore boreali ne sono un esempio così come i fulmini e le saldatrici ad arco.
    Per capire la tematica e la loro relazione con la simbologia rettiliana mondiale questo link da informazioni complete con un filmato di un'ora e venti.
    https://www.youtube.com/watch?v=tRV1e5_tB6Y&list=PLwOAYhBuU3UfvhvcT1lZA6KbSdh0K2EpH&index=4
    Gianni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gianni, mi salvo tutte le tue spiegazioni dentro una cartella e mi rileggo tutto con calma ogni volta che ho bisogno, hai fatto un lavoro di sintesi notevole! L'unica cosa che non mi è del tutto chiara è la questione alieni che abitano pianeti di questa realtà, cosa intendi? E poi, se ne stanno tranquilli nei loro pianeti o qualcuno di loro ogni tanto viene effettivamente a visitarci? I cosiddetti avvistamenti UFO nei cieli del mondo cosa sono esattamente?

      Grazie ancora, Enoch

      Elimina
  15. Ciao Catherine!
    Quando eravamo in due o tre a commentare sul blog, ti ricordi, mi arrabbiavo con Gianni per le sue descrizioni di spiriti e mostri vari...
    Mi incavolavo perchè ritenevo questi discorsi dannosi per le persone deboli e per chi volesse intraprendere un serio discorso sulla riscoperta di sé.

    Adesso la situazione è evidentemente degenerata.

    Ci siamo ormai allontanati da quello che i maestri volevano dirci, ci siamo allontanati dall'introspezione e abbiamo puntato l'attenzione solo su ciò che c'è o ci potrebbe essere all'esterno...

    Guarda per esempio da dove è partito l'articolo ... e dove é finito!
    Non si lotta più per ritrovare il mare calmo che è in noi, ma si preferisce guardare alla tempesta fuori.

    Ecco perché io mi incavolavo tanto!
    Ormai i jinn ,i voladores ,i demoni sono liberi fuori di noi e non più all'interno, quindi non potremo mai più controllarli.

    Questo è il Kali Yuga! L'era della materializzazione del pensiero...

    Detto questo stasera non voglio criticare nessuno dato che già Stefano l'ha fatto e come sempre è stato preso a sassate dalla setta dei neosciamani convinti.

    Anzi, ho apprezzato l'intensità con cui tentavate di spiegare il vostro mondo fantastico e maledetto fatto di PLASMOIDI (biscotti al Plasmon??) e di segreti che non si possono dire...

    Ma ricordatevi che non è il mondo... è il VOSTRO PERSONALE MONDO!

    RispondiElimina
  16. Ecco, hai detto bene Atunis. Ognuno vive dentro il suo personale mondo.
    Ciò che ancora fa amaramente difetto - e non parlo solo di questo piccolo spazio dove ognuno cerca delle risposte nei modi che più gradisce - è il rispetto e la considerazione per i mondi altrui ..

    @ Gianni, grazie di cuore, leggo tutto domani, ormai è tardi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. HEEEEMMMMM. La confusione impera.

      Si scambia la scienza esoterica con la scienza vera che sono cose diverse, confondere i plasmoidi con cose esoteriche è mancanza di volontà di approfondire la propria conoscenza, avendo dato un link sui plasmoidi....
      Gianni

      Elimina
  17. Grazie di cuore anche da parte mia Gianni . Si potrebbe dire che nagual e tonal sono il nume e il daemon degli alchimisti?. Il condensato nostro piu basso e piu alto. Don Juan e' il nume/se superiore di Castaneda come Virgilio per Dante nella divina commedia...Scrivo a Catherine per la mail

    RispondiElimina
  18. Poverino, Gianni gli ha fregato la ribalta e adesso nessuno si fila le sue inutili chiacchiere basate su pensieri ammuffiti e morti.
    Le pratiche di Gianni e le sue esperienze concrete sono di gran lunga le migliori lezioni di conoscenza di ADESSO. Consiglio a tutti di limitarsi a leggere il pensiero altrui, ormai lettera morta su libri e pensare piuttosto a fare esperienze DIRETTE del mondo e dell'infinito, l'unico modo per comprendere chi siamo.
    Viviamo in un eterno presente, non ha senso ed è dannoso guardare al passato e lasciarsi parassitare dalle sue fosche eggregore, siamo qui ORA ed è l'unica cosa che conta.

    Fatti e non chiacchiere, e lo sciamanismo i fatti li fa. Che siano proiezioni mentali o meno poco importa, anzi e' irrilevante; le persone guariscono e hanno immensi benefici dallo sciamanismo. Le pippe mentali invece non servono e fanno ammalare, a ognuno di noi la scelta.

    Enoch

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "le persone guariscono e hanno immensi benefici dallo sciamanismo. Le pippe mentali invece non servono e fanno ammalare, a ognuno di noi la scelta"

      Ecco una delle cose che più mi preoccupa!
      Una delle tante!

      Vedi Catherine il rispetto non si dà così a prescindere ... il rispetto ci si guadagna!

      E ci sono mondi e mondi.
      Alcuni mondi non puoi rispettarli per il bene della persona stessa che è in quel mondo e per gli altri.

      Comunque in non sono un menestrello da strada con la laurea in psicologia, io non cerco la ribalta ed il consenso.
      Questo ci tengo a ribadirlo anche se ormai l'ho ribadito spesso.


      Elimina
    2. Lo sappiamo, tu vendi lampadine che illuminano stanze, non te.
      Finiti i tempi dei pochi senza buoni qui dentro, andiamo avanti e apriamo gli orizzonti, che stare rinchiusi in luoghi con illuminazione artificiale fa male alla salute.
      Mi hai dato una buona idea, suonare in strada, devo organizzare qualcosa coi miei amici musicisti che riempiono stadi (e a cui devo la notorietà in certi ambienti), ma non so se a questo punto della loro vita di successo vorrebbero fare questa esperienza...per me sbagliano, bisogna provare sempre TUTTO nella vita, ma c'è chi non la pensa così e preferisce la sua prigione dorata illudendosi di essere libero...😉😊

      Enoch


      Elimina
  19. Qui dentro abbiamo chi addirittura ha tempo ed energia da spendere per preoccuparsi del bene altrui, tipico di chi non ci sta dentro nemmeno col suo, di bene. Illusioni a gogo', che tanto ne abbiamo bisogno...altre amenità finto buoniste ne abbiamo?
    Ognuno fa quello che gli pare con chi gli pare, si cura come meglio crede e secondo il suo livello di consapevolezza, se vive o muore sara comunque il suo destino, non resta che mettersi il cuoricino in pace, che il mondo va avanti senza noi del blog.

    Prego quindi Gianni e chi ha avuto esperienze di auto guarigione a farsi avanti portando le proprie esperienze, in psicologia queste cose sono oro per comprendere il potere della mente sui meccanismi fisiologici dell'organismo, in molti il detto antico mens sana in corpore sano vale ancora avendone fatto esperienza in questa vita.

    Enoch

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te Enoch. Solo uno che fa esperienza diretta puo ritenersi un iniziato. Il resto sono solo manipolazioni di chi si vuol tenere per se' le cose per manipolare tutti gli altri. Vedi la massoneria tanto cara ad atunis in primafila. Il peggio del peggio .Una pletora di coglioni che credono di avere diritti sugli altri. Ad ognuno la sua strada e che nessuno rompa i coglioni a nessuno. Capito atunis?

      Elimina
    2. No, al momento Atunis non può capire, ma se riuscirà a liberarsi dalle sue paure forse...

      Enoch

      Elimina
  20. Pare che solo Enoch e Anonimo hanno capito il punto centrale.

    Il Buddha, i maestri veri, la spiritualità vera, lo sciamanesimo, il vero gnosticismo, l'alchimia, dicono tutti una cosa estremamente sgradevole, "credere solo a ciò di cui si fa esperienza".

    Lo sport principle è ripetere l'altrui pensiero senza usare il proprio.
    Per scienza diretta so che è molto faticoso usare il proprio pensiero autonomo, ci vuole grande industria per farlo.

    Le persone che criticano l'altrui pensiero senza prima fare esperienza diretta o verifiche approfondite o almeno intavolare una discussione costruttiva, sono loro malgrado parassitati, automi e non autonomi.

    Questo spiega tutto.
    Gianni

    RispondiElimina
  21. Sai caro menestrello credo che fino a che tu non c'eri nel blog, esistesse un equilibrio ed opinioni diverse ...

    diciamo che c'erano le basi per seminare la terra ognuno coi propri semi e vedere ciò che veniva fuori.

    Col tuo dirompente arrivo (primo commento, primo attacco personale nei miei confronti)
    hai fatto vertere l'ago della bilancia in una direzione (la tua personale) con il risultato di non concludere più un discorso senza buttarla in caciara... forse negli stadi usate così... bo?!

    Scusami se ho sprecato il mio tempo non a vantarmi di pienare gli stadi, ma a tentare di portare un po' di buon senso, giusto quello!

    È si è vero, nei blog ognuno spara la sua senza pensare che di là c'è qualcun'altro che legge... mi ero accorto!

    Quello che legge però potrebbe non avere tutte le maledette certezze che hai tu e potrebbe vacillare... ah già ...
    Tanto chi sene frega c'è l'autoguarigione!
    Oppure c'è la Brigliadori o come cavolo si chiama ,che beve urina!

    Ti faccio una domanda che ti entrerà nella testa e ti tormenterà per il resto dei tuoi concerti:

    Credi di fare del bene a Gianni ponendolo su un piedistallo a mo' di Santo come stai facendo tu?

    Te ne freghi di tutti lo so, basta riempire gli stadi e guadagnare...

    Ma ti ricorderai di questa domanda............

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Atunis hai 15 anni? Da come ti esprimi sembri un ragazzino che va in dissonanza cognitiva e fa i capricci perche' non gli si da ragione. Io non ho tempo da perdere e non mi interessa niente delle tue opinioni. Ho trovato interessante fare alcune domande a Gianni e concordo a meraviglia con Enoch. Nessuno ti ha chiesto niente mi sembra o sbaglio

      Elimina
    2. Anonimo cerca di capirlo, Atunis si sente mancare la terra sotto ai piedi, un po' come quando esci dal paesello in cui sei qualcuno e vai in una metropoli dove sei solo uno dei tanti.
      Quando erano in pochi faceva branco contro Gianni, poi mi ha evocato perché aveva bisogno di me e sono arrivato 😊

      Comunque si, mentalmente ha 15 anni ed è nella fase puberale della ricerca di un'identità, quindi ha paura di tutto.

      Enoch

      Elimina
    3. Anonimo devi avere comprensione verso i diversamente abili.

      Usare la propria mente è faticoso, richiede uno sforzo inumano al di fuori della portata di molti.
      L'esempio dei plasmoidi confusi con il fantastico e i biscotti al Plasmon è da manuale della dissonanza cognitiva e della programmazione esterna.
      Gianni

      Elimina
    4. Ahah i biscotti Plasmon ahah si vede che ne ha tanti in casa e lo ispirano, ognuno ha i suoi maestri che vuoi Gianni!!

      😄😅😄😅😄

      Enoch

      Elimina
    5. Gianni non hai visto nei tuoi viaggi sciamanici... che era una battuta?? E tu saresti uno sciamano?? Forse uno sciamano con un pessimo senso dell'umorismo!!

      Comunque NON TIRARE IN BALLO I DIVERSAMENTE ABILI...
      NON TI FA MOLTO ONORE ANCHE SE ORMAI TI 6 FATTO CONOSCERE PER QUELLO CHE 6...

      Ormai l'essere basito è quasi la normalità con te...

      Elimina
    6. E complimenti per la supercazzola sull'alchimia...
      Degna del film!!

      Elimina
  22. ALCHIMIA E ALIENI

    Trovo l'alchimia, che conosco bene, molto affascinante.
    E' alla portata di tutti semplicemente usando la mente con una riflessione continua. Prima elimina la normale identificazione con il corpo, poi l'accesso alla vuota coscienza, la coscienza priva di contenuti, poi tutte le possibilità.
    Purtroppo si deve usare la mente di difficilissima facilità.

    ALIENI
    Noi esistiamo, ci sono miliardi di miliardi di miliardi di... stelle se non ci fossero una infinità di civiltà sarebbe uno spreco di spazio.
    Le testimonianze di vario tipo provano l'esistenza degli UFO, questi sono fatti.

    Un ex collega di lavoro alpinista, speleologo, istruttore, mentre era su uno sperone roccioso nelle dolomiti, sotto di lui a poche decine di metri lentamente è passato un UFO semi circolare che ha visto in ogni dettaglio.
    Questa per quello che ne so è l'unica testimonianza di un UFO visto da sopra e da vicino.
    Gianni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'università avevo un professore fissato con l'alchimia e mi ha fatto conoscere quel meraviglioso testo di Jung "Psicologia e alchimia" che consiglio a chi fosse interessato di leggere.
      In più ho scoperto tutti i vari autori di libri sul simbolismo, da Guenon a Florenskij a Steiner (George) e sto ancora scavando e facendo ricerche, la trasmutazione alchemica di se stessi, di cui parla oggi Brizzi, è il punto di arrivo almeno per me.

      Enoch

      Elimina
    2. Sei indietro Ciccio!
      Brizzi e Steiner (soprattutto) evita!

      Prendi direttamente Gurdjieff e la Blavansky che vengono prima...

      Elimina
    3. E meno male che ho scritto George Steiner....vabbè.

      Certo, mi ci manca giusto la Blavatsky guarda, poi passiamo direttamente ad Alice Baikey e a Crowley e facciamo qualche bel rituale di magia nera.

      Già letti e scartati grazie, tutti parassitati e mi pare tutti aventi fatto una brutta fine.

      Indietro, avanti, scappellamenti a destra e sinistra, supercazzole come fosse Antani....

      Enoch

      Elimina
    4. Alice Bailey vabeh uguale, che muoia di nuovo insieme alla sua fratellanza bianca di parassiti astrali....

      Enoch

      Elimina
  23. Allora tu hai ancora da leggere un po' evvia Mimmo!!!Nello ssstato in cui si trova il tuo ego non credo ti bastino altre 10 vite!!!in bocca al lupo Superman!😂😂😂😂 PS:che gente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quindi? Sei il ministro dell'economia delle reincarnazioni e c'è un badget limitato? 😄😄

      Il Tria del blog 😄😄

      Enoch

      Elimina
    2. Per come la vedo io i testi migliori per la crescita interiore sono TOPOLINO.
      Molto profondi e alla portata di tutti.
      ianni

      Elimina
    3. Hai ragione Gianni, io ci aggiungo Dylan Dog che è il mio preferito!!
      Spostati Blavatsky che il vero, unico e inimitabile investigatore dell'occulto è lui!!

      😄😄😄😄😄

      Enoch

      Elimina
    4. Non volevo dirlo ma mi ci hai costretto la vera bibbia del risveglio è TEX WILLER ora ho rivelato il grande segreto.
      Gianni

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.