venerdì 18 agosto 2017

Il lato oscuro dell'essere pieni di luce e le bugie della new Age

di Alice Rancati

Su richiesta della gentile autrice, che mi ha comunicato la sua volontà che le sue pubblicazioni non vengano riportate in altri blog , ho provveduto a troncare l'articolo. 
Si può leggere il seguito qui: sacreradici.it/

21.08.2017 - AGGIORNAMENTO: Su richiesta 
(QUI tutti i dettagli nei commenti) dell'autrice Alice Rancati, tolgo la totalità dell'articolo.
Per chi desidera leggerlo seguire il link di sopra...
^_^



A proposito dell'articolo:

********************
Nota personale

Non nego che ci siano eccezioni alla regola, ma se fate un giro sui social nei gruppi di "risveglio, amore universale, tutt'uno" e affini vi cascheranno le braccia!

Non voglio pensare che ci sia una vera malvagità di fondo, solo incoscienza forse, ma leggere alcune risposte (quando rispondono!) degli "illuminati e amorevoli fondatori/guru" a chi rivolge loro delle pressanti domande, magari preoccupato perché riscontra dei sintomi fisici, è agghiacciante.
Costoro tendono a escludere totalmente il fatto che alcuni di questi sintomi possano essere seri - ciò che ho letto a volte è a dir poco spaventoso - e raccomandano di sopportarli con pazienza essendo, appunto, i famosi e incontestabili "segni del risveglio".

Si, sarà forse soltanto incoscienza, ma tutto ciò è decisamente pericoloso. 

Chi diffonde questi "messaggi" non tiene assolutamente conto del peso delle proprie responsabilità nei confronti di chi legge e assorbe tutto in modo scriteriato. (La responsabilità è anche di chi cade ciecamente nell'inganno, ma questa è un'altra lunga storia che non è il caso di trattare ora, così come le subdole motivazioni di chi gestisce tali siti, pagine o gruppi sui social network ..)

Un aneddoto personale: l'anno scorso scoprii per caso che una di queste pagine - di cui non citerò il nome - riprendeva in modo sistematico gli articoli che pubblicavo qui, li incollava nel blog al quale faceva riferimento la detta pagina, quindi nella pagina stessa. Succedeva anche con altri blog: la fonte non veniva mai citata.
Ora, è chiaro che se anch'io ho copiato un articolo, a sua volta ripreso altrove, non serve riportare la fonte della Crepa nel Muro, basta metterne un'altra però, possibilmente quella originale!
Tuttavia, la cosa curiosa era che questi riproponevano la stessa mia identica impaginazione, le stesse immagini, persino le mie introduzioni (firmate!) etc...e quindi la fonte era palese.
Mi fece quasi sorridere, dopo tutto poteva trattarsi di semplici omissioni, ma cominciai a tenerli d'occhio ogni tanto...fino al giorno in cui riportarono un articolo da me interamente tradotto.
Ma anche in quel caso la fonte non c'era...

Scrissi quindi sulla pagina chiedendo gentilmente di applicare la "netiquette" (le regole di comportamento nel web), di correggere l'omissione e di citare la fonte.
Nonostante la evidente attività quotidiana del blog e della pagina non arrivava alcun riscontro. A quel punto riportai più volte la mia richiesta sotto i vari post che riguardavano mio blog, in modo che sia difficile non leggerla, ma non ottenni mai uno straccio di risposta! Tutto ciò nell'indifferenza generale dei pochi lettori che commentavano in modo esaltato, seppur breve, tutte le pubblicazioni...

Dopo settimane segnalai il tutto a FB che probabilmente ammonì i fondatori della pagina, ma questi ultimi, invece di aggiungere semplicemente le fonti, tolsero dal blog e dalla pagina la totalità degli articoli (decine!) copiati dal mio blog. Per queste educate persone che predicavano amore e spiritualità si vede che ad un tratto i contenuti non andavano più bene. E meno male! ;)

Questo non successe soltanto con questi personaggi (da dimenticare) ma fu allora che ebbi ulteriori e definitive conferme sulla "finta gentilezza" giustamente citata in questo bell'articolo che ho riportato oggi. Ebbene si, sappiatelo, la falsità dilaga nei contesti più insospettati.
Alla faccia dell'amore universale! ^_^
Catherine

Aggiornamento alla nota personale: 
Ribadisco: "Alla faccia dell'amore universale!" ^_^

8 commenti:

  1. Qui ci siamo...aggiungiamo lo stesso tipo di personaggi che lo fanno in ambito medico(ancor più pericoloso) e siamo daccordo...;-p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto. E vale per ogni ambito.. vogliamo parlare della politica, o del marketing in generale? ;)

      Elimina
  2. Purtroppo conosco per esperienze vissute quanto poco amore o reale crescita e risveglio personale vi sia in persone che spacciano "conoscenza" e pur non definendosi maestri ti intrappolano nei loro insegnamenti spesso veri deliri. La curiosità mi ha portato ad avvinarli e la consapevolezza di chi fossero a lasciarli nel loro mondo subdolo standone lontana. Una altra cosa che sta diventando irritante è quella del pensiero positivo ad oltranza, perché solo così l'universo ti darà solo cose positive e si risolveranno i tuoi problemi ma sì anche quelli del mondo, superficialità, mancanza di coscienza verso se stessi e il tutto, preferisco continuare alla mia bella età un cammino ove tutto mi insegna, conoscere se stessi, luci ed ombre e scoprirne la forza e la bellezza. Comunque post veramente interessante e veritiero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo! E penso che sia davvero importante condividere questo pensiero, magari potesse servire a qualcuno..
      L'umanità, stanca e impaurita (e volontariamente mantenuta in tali condizioni, non dimentichiamolo) tende sempre a rinunciare, a delegare, a rigettare le proprie responsabilità sugli altri, ma oggi questa tendenza sembra peggiorare, anche grazie alla rapida diffusione che consente internet.
      Per bilanciare questo pericoloso fenomeno bisogna cercare di diffondere un messaggio fondamentale, quello di "dubitare" sempre, con criterio, e soprattutto di non dimenticare (o di ricordare) che abbiamo tutti un cuore e un cervello e che bisogna utilizzarli per imparare a pensare e a sentire da sé, a verificare tutto personalmente e, magari, a discernere.
      ^_^

      Elimina
  3. Condivido piemamente, sti guru hanno un poco stancato, i veri ricercatori vivono nel silenzio ed in esso operano, uno può anche non credere, ma le parole di Gesù possono andare bene in qualunque caso, secondo il mio modesto parere, e non voglio fare certo la catechista, lungi da me:
    chi si abbassa verrà innalzato, chi si abbassa verrà innalzato.
    Un poco di umiltà non guasterebbe insomma a prescindere dalle scelte personali. Il sistema, come hai fatto notare più volte, cara Catherine, lo hanno creato gli uomini, non noi, ma comunque dei nostri simili e si può tentare di cambiarlo, diventando maestri di se stessi...provare almeno...
    Opinione di pirla quale io sono...In questo modo si diventa meno vulnerali, spesso hai trattato il tema della New age, un calderone in cui si è immesso di tutto ed anche di più, forse un tentativo di uscire fuori dagli schemi, da vari dogmi che non fanno altro che intrappolare l'essere nella sua essenza. Cercare la propria libertà interiore non è semplice, un cammino impervio, anche perchè ci si scontra con la propria oscurità, altro che luce, se non si impatta con essa non si potrà mai dire di conoscere se stessi, opinione anche questa di piccola pirla, essendo personale non esportabile, ma comunicabile ad altri viaggiatori...
    auguro buon viaggio a tutti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'intervento. Spero che prima o poi questa "bolla" di pseudo illuminati/risvegliati esploderà! ;)

      Elimina
    2. Prego, figurati, è sempre un piacere... lo spero anche io... per dirla finemente: hanno rotto les marones...

      Elimina
  4. Errata corrige, scusate, riguardo la frase riportata:
    chi si innalza verrà abbassato, chi si abbassa verrà innalzato.

    RispondiElimina