sabato 11 marzo 2017

Questa città è grande 6 volte New York ed ha solo un milione di abitanti

È grande 6 volte New York, stiamo parlando della capitale della Birmania o Myanmar, ufficialmente Repubblica dell’Unione del Myanmar dal 2005: Naypyidaw.

Si tratta di una città immensa, la sua estensione è di ben 4.800 kmq (circa sei volte la dimensione di New York) (7 054,37 km² in realtà NdC) ma nonostante le sue enormi dimensioni, la capitale è quasi completamente disabitata: secondo un recente censimento, il numero dei suoi abitanti pare che sia inferiore al milione di unità (1 160 242 nel 2014 NdC)

Naypyidaw ha tutto quello che una metropoli delle sue dimensioni dovrebbe avere: grattacieli, hotel, ristoranti, teatri, musei, cinema, autostrade, un parco safari, uno zoo completo di habitat per pinguini e aria condizionata, 4 campi da golf…

Pare non manchi nulla eccezion fatta per gli abitanti…

Naypyidaw (che significa “sede del re”) è stata costruita dal nulla in mezzo alle risaie e ai campi da zucchero...



La città è diventata la capitale della Repubblica dell’Unione del Myanmar nel 2005, sotto il regime militare e pare che per costruirla siano stati spesi la bellezza di circa 4 miliardi di dollari. La cosa diventa ancora più assurda se si pensa che solo lo 0,4% del PIL viene speso per l’assistenza sanitaria.

Sono state costruite addirittura autostrade a 20 corsie, che si estendono a perdita d’occhio e sono praticamente deserte.


Il Parlamento è un vasto complesso di 31 edifici, vuoti per la maggior parte del tempo (come quasi tutti gli altri complessi edilizi della città…)

Ma allora per quale motivo è stata costruita? Le teorie e le speculazioni che sono state fatte sono tante…


La Birmania viene spesso paragonata alla Corea del Nord per la sua politica chiusa e ostile verso l’esterno, ecco perché le poche informazioni che trapelano non sono sempre attendibili.

I rari abitanti del luogo hanno paura a rilasciare interviste ai giornalisti e affermano che “Parlare non è sicuro” e che “La città è stata costruita per ospitare i palazzi del governo e per essere la sede degli affari istituzionali”.

Il motivo principale ed ufficiale dato dal governo è che alla Repubblica dell’Unione del Myanmar servisse una nuova capitale, lontano da Yangon (la città più grande del paese e sua capitale fino al 2005).


Ma ci sono anche tante altre teorie alternative, come quella che parla di una rete di tunnel sotterranei, che sarebbero stati realizzati con l’appoggio della Corea del Nord.

Oppure di una leggenda metropolitana che racconta dell’influenza che un astrologo ebbe sull’allora capo del governo militare, predicendogli l’avvento di una grande capitale.


O ancora c’è chi parla di un governo sempre più paranoico, adducendo lo spostamento della capitale alla sua distanza dal mare, poiché si temeva un’invasione degli Stati Uniti.

“Non sapevamo veramente cosa aspettarci quando siamo venuti”, afferma un consulente delle Nazioni Unite in visita, “La città è deserta, come una città fantasma … Mi sento davvero a disagio…”


La città è provvista inoltre di Wi-Fi, ma è usato raramente, così come tutto il resto.

Sembra quasi lo scenario della famosissima serie tv post apocalittica The Walking Dead, affascinante e inquietante allo stesso tempo.


Guardate il video del drone che sorvola la città:



Fonte: www.postvirale.it

Un'altra capitale strana è Astana...
Astana - capitale degli Illuminati?

Nessun commento:

Posta un commento