sabato 29 dicembre 2012

Il principio del generatore Keshe (per gli addetti ai lavori!)



I disegni del generatore sono stati postati sul forum della fondazione da Pan Yuming, un ingegnere elettronico cinese. Si raccomanda di non fare esperimenti senza la consulenza della fondazione Keshe.








forum.keshefoundation.org

Il sospetto è che il rotore interno segnalato nel disegno di keshe , sia a tutti gli effetti la macchina di ighina, i coils disegnati corrispondono come descrizione alle due bobine rotanti della macchina di monopoli :

www.fortunadrago.it


l'effetto all'interno della sfera di tutti quei coils verso i gas è questo :


Le persone con conoscenze sui monopoli sono pochissime, ricordate che verso i campi magnetici non esiste nessuna schermatura , né cartone né cemento né niente , forse Keshe è riuscito in qualche modo a schermare o a limitare all'indispensabile il fenomeno ...
................................................
Da come si avvolgono le bobine o coils della parte rotante si ottengono ugualmente monopoli , e sembra che le bobine di Keshe siano avvolte in quella maniera ... essendo cosi piccole , il campo dei monopoli è molto ristretto all'interno della sfera .. sicuramente se non si conosce il concetto non si capisce niente come volevano dimostrare i media per depistare ...



Nel brevetto EP1770715A1 si descrive un nuovo metodo per eliminare magneti, bobine, e centrifughe meccaniche ...

Nella versione più recente del reattore è stato possibile generare la rotazione del nucleo facendo pulsare il gas per creare una centrifuga senza utilizzare mezzi meccanici eliminando la necessità di tutti i meccanismi coinvolti.

Micro reattore al plasma EP1770715A1

I vari componenti della materia, introdotti nel reattore, sembrano eseguire un "disegno", piuttosto che leggi fisiche probabilistiche o cmq. una fisica nuova a noi sconosciuta.

Grazie al processo autoalimentato ( selfsustaining ), "la pila" sarà operativa per un lungo periodo di tempo (ad esempio 5 anni).

Da quello che ho capito tra i vari costituenti del reattore c'è anche materiale radioattivo a decadenza breve, la durata della "pila" è legata probabilmente a questo fattore.

Il materiale radioattivo provoca la scintillazione nelle due camere del reattore, quindi la ionizzazione dei gas (idrogeno ad esempio) che porta alla creazione di elettroni liberi per la creazione di corrente e la creazione di plasma nell' inner-inner-core (Caroline), la sfera più interna.

Se tra due gas inerti vengono iniettati vapori metallici ( esempio vapori di mercurio ), se le combinazioni di elementi utilizzate sono corrette, nascerà un processo ricorrente di creazione del campo magnetico ( pulsazione ).

Un campo magnetico pulsante varia nel tempo, quindi si potrebbe prelevare energia facilmente via induzione, probabilmente regolando combinazione e quantità dei vari elementi, si potrebbe ottenere una diversa frequenza di pulsazione e/o una diversa intensità del campo magnetico.


Anche Haramein cerca di simulare ciò che avviene in natura nel nucleo dei pianeti e nel sole, in base alla sua fisica
Penso sia questo l'ultimo brevetto che è riuscito a registrare e di cui vedete la foto nella conferenza a min 45

Video: http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=dXAl0-wQiAw

HARAMEIN
Dispositivo e metodo per la simulazione della magnetoidrodinamica
Simulatore magnetoidrodinamico che include un contenitore con plasma. Il simulatore magnetoidrodinamico include anche un gas ionizzabile contenuto nel contenitore. Inoltre, il simulatore magnetoidrodinamico include un primo avvolgimento (loop) adiacente al contenitore del plasma, il primo avvolgimento include una apertura e una prima connessione elettrica sul lato dell'apertura (gap), una seconda connessione elettrica in un secondo lato dell'apertura e un materiale con almeno una bassa suscettibilità magnetica e alta conduttività. Il primo avvolgimento (loop) può essere composto da uno o più bobine di filo. In tali casi, la connessione elettrica è fatta alle estremità della bobina di fili. Il simulatore magnetoidrodinamico include anche una prima bobina conduttiva attorno al contenitore del plasma e attraverso il primo avvolgimento.
www.google.it/patents

Fonte, e per seguire la discussione:
www.altrogiornale.org

Nessun commento:

Posta un commento