sabato 15 ottobre 2011

Si chiama "Brother Net", la rete dei fratelli massoni


Si chiama "Brother Net". Ed è la rete dei fratelli, fratelli intesi come massoni. E' riservato proprio a loro il primo social network italiano. E' destinato a diventare il primo portale della massoneria, fatto apposta per incontrarsi, scambiarsi informazioni e, perché no, "aiutarsi". Anche, se possibile, a trovare un lavoro, usando quella corsia preferenziale garantita dall'appartenenza alla massoneria. 

E così si è creata proprio a questo scopo una rete italiana per proteggere tutte le attività delle diverse Obbedienze italiane che vuole anche essere apparentemente inviolabile, alla quale si accede esclusivamente se si dimostra di essere iscritti alla massoneria. 
Un social network ispirato a Facebook. Chat, gruppi monotematici, aggiunte di amici, condivisioni di foto, poke che si chiamano onde e commenti ai diversi status. Ci si confronta sui temi più disparati: c'è chi, ad esempio, organizza raduni ciclistici e chi cerca compagni per un viaggio alla scoperta dei luoghi in cui ha vissuto Mozart. Ma si parla anche di questioni strettamente massoniche: incontri delle logge a livello regionale, scambi di documenti e suggerimenti per le riflessioni, singole o di gruppo, con un occhio all'attualità politica (una sezione riporta tutte le notizie, riprese dai mass media, di interesse massonico). Di pubblico, comunque, non c'è molto, perché si teme sempre che qualcuno possa riuscire ad "infiltrarsi", nonostante il blocco in entrata. Per questo le comunicazioni più comuni sono quelle via chat (una finestra che si apre al lato, proprio come sul più noto social network americano). 
Tutte concluse col classico "TFA", l'acronimo che indica il tradizionale saluto del "triplo fraterno abbraccio".
www.liberazione.it  ...


GRAN LOGGIA D’ITALIA
DEGLI ANTICHI LIBERI ACCETTATI MURATORI
MASSONERIA UNIVERSALE DI RITO SCOZZESE ANTICO ED ACCETTATO
OBBEDIENZA DI PIAZZA DEL GESU - PALAZZO VITELLESCHI - SEDENTE IN ROMA

Comunicato Stampa

Il social network dei fratelli massoni: Pruneti, “Iniziativa assurda che va contro la nostra etica”.

“ E una pessima iniziativa che va contro l’etica massonica”. Luigi Pruneti, Gran Maestro della Gran Loggia d’Italia, l’obbedienza massonica di Piazza del Gesù Palazzo Vitelleschi commenta con queste parole la messa on line di un sito internet accessibile solo agli iscritti alla massoneria con l’obiettivo di “scambiare informazioni e aiutarsi a vicenda”, così come raccontano oggi da alcuni organi di informazione.

“ La nostra comunione massonica non ha nulla a che vedere con questo sito né con i suoi promotori – sottolinea Pruneti – e disapproviamo nella maniera più totale coloro che iscritti alla Gran Loggia d’Italia usano il nome della comunione in autonomia e contro ogni nostra regola”.
In particolare, secondo quanto riportato dal quotidiano Repubblica.it, il sito è accessibile solo agli iscritti alle comunioni massoniche italiane con l’obiettivo di aiutare “i fratelli nella ricerca e nello scambio di opportunità di lavoro”. “Invitiamo i nostri iscritti – conclude il Gran Maestro Pruneti – a prendere le distanze da iniziative tanto assurde e ridicole quanto lesive della nostra immagine e soprattutto contrarie ai nostri valori”.

Roma 13 Ottobre 2011
Comunicazione a cura dell’Ufficio Stampa della Gran Loggia d’Italia
Obbedienza di Piazza del Gesù Palazzo Vitelleschi
Tel. 06/68805831 fax 06/6879840 C


www.granloggia.it

Nessun commento:

Posta un commento