domenica 22 settembre 2019

Quante volte (non) è finito il mondo?

L’uomo, in ogni epoca, ha sempre trovato rifugio nella superstizione e la nostra, nonostante in molti parti del mondo si goda di un benessere senza precedenti, non si esime di certo, e ancora si trova gente, convinta da un semplice annuncio, che crede che il mondo sta per finire.

Con l’arrivo dell’anno 1000, preannunciata dalle sacre scritture, apocrife e canoniche, arriva l’attesa per la fine del mondo e molte furono le preghiere e tanti i pentimenti per scongiurare, o per lo meno mitigare, i castighi dell’imminente “giudizio universale“.

L’anno mille venne e passò ma il mondo continuò ad esistere e con esso il genere umano, che continuò in un fiorire di guerre, miserie e conquiste stupefacenti.

Arrivò cosi una nuovo anno, il 1666, detto anche "l’anno del demonio" ...


Anche il 1666 provocò non poche preoccupazioni, in alcune superstizioni religiose 666 rappresenta il numero della bestia, e la paura prese forma quando a Londra si sviluppò un poderoso incendio che arse la City per 4 giorni (2 - 6 settembre). Non furono pochi a decretare con l’incendio di Londra l’inizio della fine ma, come per il mille, Londra risorse dal fuoco e il mondo continuò imperterrito il suo girovagare negli spazi celesti.

Arriviamo al 1806 e nuovamente, quando una gallina di Leeds si fa portavoce di una nuova catastrofe. Le sue uova portano incisa la frase “Christ is coming” e, come spesso accade, frotte di fedeli vengono presi dal panico convinti che assieme al ritorno di Cristo arrivi anche la fatidica fine del mondo ma, ieri come oggi, c’è sempre qualche buontempone a rovinare i “giudizi universali altrui” che va a scrivere sulle uova nel paniere.

Insomma, un terzo nulla di fatto che però non scoraggia certamente una fetta del genere umano.

L’uomo per millenni ha visto scandire la sua vita dal ciclico riproporsi delle stagioni ma alcuni fenomeni venivano considerati nefasti. Un’eclisse, oppure il passaggio di una cometa erano considerati da tante persone portatori di messaggi funesti, e ancora oggi molta gente crede a queste cose. (www.reccom.org)


Ma le "fini del mondo" previste nel corso della storia sono numerosi. Sicuramente l'elenco non è completo ma eccone, brevemente, alcune.

Nel 1910. Fu l'anno del passaggio della Terra nella scia di detriti lunga 25 milioni di km della Cometa di Halley; a intimorire era soprattutto la presenza, nelle coda della cometa, di cianogeno, un gas altamente tossico. Si temeva che potesse permeare l'atmosfera terrestre e lasciare l'umanità asfissiata, o ancora che il passaggio potesse provocare enormi tsunami nel Pacifico. Come sempre accade in questi casi, il 20 maggio 1910 ci si accorse che non era avvenuta alcuna tragedia. (www.focus.it)

Dal 2 ottobre 1914, le profezie dei testimoni di Geova: hanno il record per il maggior numero di previsioni di fine del mondo: la prima fu annunciata per il 2 ottobre 1914, poi il 1925, il 1941, il 1975 e infine il 1984. Dopo questa ultima…toppata decisero di smettere di precisarne la data.

Il 14 Luglio 1960. Alle ore 13.45, per essere precisi il mondo doveva essere distrutto da un’arma segreta americana. Ne era convinto il pediatra italiano Elio Bianco. Credeva anche che l’apocalisse avrebbe risparmiato solo il Monte… Bianco, ovviamente. Con l’aiuto di 45 volontari, ci costruì sopra un’arca, dove una mezza dozzina di famiglie attese la distruzione finale... Invano.

Fine del mondo 1992: Il sacerdote Lee Jang Lim, della Chiesa Missionaria di Tami, nella Corea del Sud, persuase i suoi fedeli dicendo loro che il mondo sarebbe finito nel 1992. Secondo Lee Jang Lim Cristo avrebbe chiamato a raccolta 144.000 fedeli alla mezzanotte del 28 ottobre per salvarli da Armaghedon. Oltre 100.000 persone si lasciarono coinvolgere dall'isteria e si precipitarono in circa 200 chiese fondamentaliste.
In molti lasciarono lavoro e famiglie e donarono tutti i loro beni al reverendo Lim. "Correte in banca, prelevate i vostri soldi, regalateli alla Chiesa e sarete redenti" .. (/www.lafinedelmondo.eu)

Le due "fini del mondo" del 1993: Secondo la rivista americana Weekly World News, la NASA sarebbe stata in possesso di un dossier segreto che annunciava l'impatto dell'asteroide m-167 con il nostro pianeta, e susseguente distruzione di quest'ultimo, l'11 novembre del 1993. (www.lafinedelmondo.eu)
Marina Tsvygoun, alias Maria Devi Christos, alias il Settimo Messia, la sacerdotessa della setta Ucraina, denominata Fratellanza Bianca, aveva anche previsto la fine del nostro mondo per il 1993, si parlava a tal proposito addirittura di suicidio di massa. Più precisamente, a mezzogiorno del 24 novembre1993, davanti alla cattedrale di S. Sofia nella capitale Ucraina, doveva iniziare la fine, in un' apoteosi di sofferenza e di gioia. (www.lafinedelmondo.eu)

Fine del mondo 1994: l pastore John Hinkle annunciò di aver avuto la notizia da Dio stesso di una sua discesa in Terra per estirpare ogni male presente. La data proposta dal profeta era il 25 Luglio 1994.
Lo stesso anno, Harold Camping, presidente della Family Stations, un network a carattere religioso sito in California che raduna circa 150 stazioni radio e televisive sparse per gli Stati Uniti, afferma 
che nella Bibbia sarebbe nascosto un autentico calendario che permetterebbe di calcolare la fine del mondo, o meglio, il giorno del giudizio universale. Inoltre, la Bibbia rivelerebbe la teoria della predestinazione, cioè che Dio avrebbe deciso ancor prima dell'inizio del mondo chi si sarebbe salvato e chi no.
Harold Camping, a seguito di studi da lui condotti, aveva fissato la data per l'apocalisse il 6 Settembre 1994.
Tale data fu poi posticipata al 2 ottobre dello stesso anno. Ma anche la seconda si è rivelata errata. (www.lafinedelmondo.eu)
 
25 luglio 1995: Negli anni Novanta cominciò a farsi largo la profezia secondo la quale la Cometa Shoemaker-Levy 9 avrebbe causato la fine del Mondo. 
La Cometa Shoemaker-Levy 9 fu scoperta il 25 marzo 1993 dagli astronomi Eugene e Carolyn S. Shoemaker e da David Levy, analizzando lastre fotografiche dei dintorni di Giove. 

Nel 1993 si presentava agli osservatori come una lunga fila di punti luminosi immersi nella luminescenza delle loro code, indicati spesso sui giornali come "la collana di perle".  
In realtà tra il 16 ed il 22 luglio del 1994, i frammenti della cometa caddero su Giove in un vero e proprio bombardamento. Le macchie scure che si formarono sul pianeta furono osservabili da Terra per diversi mesi prima di essere riassorbite dall'atmosfera di Giove. (www.lafinedelmondo.eu)

Fotomontaggio che mostra Giove e i frammenti della cometa -->

31 maggio 1998: Mediante complicati calcoli che includevano l'età del mondo, la fondazione dello Stato d'Israele, la Guerra dei sei giorni, il fatto che la Pentecoste sarebbe caduta di Domenica e altro, la numerologa Marilyn Agee aveva fissato per il 31 maggio 1998 la seconda venuta di Cristo. Poi si giustificò dicendo che l'umanità avrebbe dovuto attendere Gesù per qualche settimana ancora. Rifatti i suoi calcoli indicò allora il giorno della Pentecoste del 1999. Poi nel 2007 .. (www.lafinedelmondo.eu)

25 marzo 1999: Agli inizi del 1998 Hon Ming Chen, taiwanese di 46 anni, fondatore del movimento Chen Tao, composto quasi esclusivamente da taiwanesi, nel villaggio di Pei-Pu (Taiwan) (poi trasferitosi in California e in Texas, agli inizi del 1997) si è conquistato una notorietà mondiale grazie alla CNN, che ha largamente diffuso il suo annuncio secondo cui Dio sarebbe apparso miracolosamente in televisione il 25 marzo a mezzogiorno dando inizio a una serie di eventi apocalittici. Dopo la mancata apparizione televisiva annunciò che Dio si sarebbe incarnato nel suo corpo il 31 marzo 1998 e si sarebbe in seguito moltiplicato 100.000 volte, per poter stringere la mano a più persone possibile. Secondo il Profeta taiwanese un gruppo di prescelti sarebbe stato salvato da un disco volante inviato da Dio. I giorni passarono, Dio non comparve in TV né si incarnò in Chen, né arrivò il disco volante.. (www.lafinedelmondo.eu)

Agosto/Settembre 1999. Secondo una delle tante interpretazioni delle profezie di Nostradamus, Russia e Iran avrebbero dato il via alla Terza guerra mondiale il 4 luglio 1999. La guerra, sempre
secondo le interpretazioni date ai versetti del profeta, avrebbe portato alla fine della Terra.
Gli studiosi e interpreti dei versetti di Nostradamus avevano proposto il mese di Agosto del 1999 come mese in cui sarebbe finito il mondo.
Un'ulteriore previsione della fine del Pianeta prevista per l'anno 1999 prendeva in considerazione il mese di Settembre e lo considerava il mese in cui tutto sarebbe finito. (www.lafinedelmondo.eu)

31 Dicembre 1999. Ceredonia Mwerinde, fondatrice e alta sacerdotessa della setta ugandese per la Restaurazione dei Dieci Comandamenti predisse la fine del mondo il 31 dicembre 1999. In quel caso, la profezia ebbe un tragico epilogo: la sua mancata realizzazione provocò infatti forti malumori tra i fedeli della setta, e oltre 500 di loro vennero uccisi nel rogo doloso della chiesa principale del culto. Da allora Ceredonia Mwerinde è latitante ed è ricercata da un mandato di cattura internazionale. Sembra assurdo come previsioni di questo genere possano creare tanti seguaci e generare, al tempo stesso situazioni tanto gravi! (/www.lafinedelmondo.eu)

Il millennium bug: il 1 gennaio del 2000 un errore di calcolo avrebbe dovuto mandare in tilt i computer di tutto il mondo, causando un caos planetario. Scattò la mezzanotte e…non accadde nulla. Secondo alcuni, il rischio era stato largamente sopravvalutato. La fine del mondo, ancora una volta, non avvenne.


Dal 2000 in poi si è verificata addirittura un'impennata di predizioni!

Fine del mondo 2007: Una nuova data per la fine del mondo è stata ipotizzata dal pastore battista Pat Robertos, che tra l’altro ha predetto l’Apocalisse diverse volte, una delle quali il 29 aprile 2007. La predizione era riportata nel suo libro “il nuovo millennio” pubblicato nel 1990, ma il 30 aprile, come tutti sappiamo, eravamo ancora tutti qui.

L’esperimento del CERN di Ginevra: Il 10 settembre del 2008, a Ginevra, è stato acceso il più potente acceleratore di particelle del mondo, onde riprodurre lo stato primordiale del cosmo un istante dopo il Big Bang. Si diffuse la voce che l’esperimento avrebbe provocato la formazione di mini buchi neri che avrebbero poi inghiottito l’universo.

21 maggio 2011: Nuova previsione della fine del mondo da parte di Harold Camping, per il 21 maggio 2011 a causa dello scatenarsi di una serie di terremoti (in causa anche il vulcano sottomarino Marsili, al largo delle coste della Campania). Molte sono le persone che hanno creduto alla previsione lasciando il lavoro e preparandosi al peggio. Quando il 22 maggio, però, il mondo era ancora tutto intero Camping ammise di essersi sbagliato e ipotizzò una nuova data individuandola nel 21 ottobre dello stesso anno. Il 22 ottobre, scoperto che non successe nulla il predicatore si scusò delle sue false previsioni. (www.lafinedelmondo.eu)

Altre "fini del mondo" del 2011: Nell'estate del 2011 Braulio Herrera, Pastore della chiesa Pentecostale Assemblea de Dios, situata a Cuba nel centro de l'Avana, ha comunicato a una sessantina di suoi fedeli che un incredibile tsunami starebbe per distruggere la Terra. 
I fedeli si rifugiarono in chiesa e si rifiutarono di uscire dall'edificio, convinti che in questo modo potranno salvarsi dalla terribile catastrofe che chissà quale Messaggero divino aveva confidato al pastore.
Tra le persone chiuse in chiesa anche ragazzi, bambini e donne incinte. I familiari dei giovani contattarono la polizia per chiedere di far uscire i fedeli dalla chiesa, essendo convinti che i loro ragazzi siano stati plagiati dal pastore. (www.lafinedelmondo.eu)
Lo stesso anno Peter Anamoh, profeta del Ghana, ex imprenditore,alimentò le paure apocalittiche tanto diffuse nei circoli evangelici a cui apparteneva anche la sua Machaira Community Church. Così, profetizzò la fine del Pianeta per l'11 novembre avviando una campagna di raccolta fondi anche attraverso il suo sito.. (www.lafinedelmondo.eu)

Lo stesso anno ancora, il sismologo Bendandi, morto nel 1979, avrebbe predetto per l’11 maggio 2011 un terremoto di proporzioni bibliche che avrebbe distrutto Roma. Onde non correre rischi… è accertato molti romani quel giorno non andarono al lavoro!

Fine del mondo 2012: Per quell'anno le tesi sulle cause della fine del mondo furono addirittura tantissime:   
- Apocalisse solare
- Pianeta Nibiru
- Vulcano di Yellowstone
- Secondo gli indiani Hopi
- Malachia. La profezia dei Papi
- La "rivelazione" dell'ultimo libro di Nostradamus
- L'avvertimento delle Piramidi di Giza
- Eruzione del vulcano sottomarino Marsili
- Precessione degli Equinozi, etc etc ...

 Il 21 dicembre 2012 è la data del calendario gregoriano alla quale, secondo alcune credenze e profezie si sarebbe dovuto verificare un evento, di natura imprecisata e di proporzioni planetarie, capace di produrre una significativa discontinuità storica con il passato: una qualche radicale trasformazione dell’umanità in senso spirituale oppure la fine del mondo. L’eventuale catastrofe mondiale sarebbe dovuta avvenire nella medesima data alle 11.11 (ore italiane, ovvero fuso orario UTC+1).
Ma l'’evento tanto atteso veniva collegato temporalmente alla fine del tredicesimo ciclo (baktun) del calendario maya. Nessuna di queste credenze ha mai avuto alcun fondamento scientifico e furono più volte smentite dalla comunità geofisica e astronomica. Anche la maggioranza degli studiosi della storia dei Maya confutò queste affermazioni.

A portare alla fine doveva essere, in questo caso, una massiccia tempesta solare che avrebbe reso inutilizzabile la rete elettrica mondiale (o in alternativa da una cometa che si sarebbe abbattuta sulla Terra). 

<-- Il 23 gennaio 2012 il Solar Dynamics Observatory (SDO) della NASA ha ripreso una fortissima eruzione solare in atto, la più forte degli ultimi 7 anni

Il 22 dicembre eravamo, come era prevedibile, ancora tutti vivi e vegeti con la rete elettrica funzionante e nessuna cometa si era abbattuta sulla superficie terrestre.

Fine del mondo 2015: altra previsione di fine del mondo da parte del leader del gruppo eBible Felloship di Philadelphia, Chris McMann che aveva avvertito che il mondo sarebbe addirittura stato distrutto da un incendio il 7 ottobre 2015. McCann, quando ciò non avvenne si dichiarò addirittura sorpreso.

Fine del mondo 2017: pronosticare la fine del mondo nel 2017 è stato il famoso numerologo David Maede per il 15 ottobre 2017, giorno in cui sarebbero iniziate sofferenze per 7 anni che avrebbero portato alla fine del mondo. Il 23 settembre, per Maede sarebbe stato visibile nel cielo un segno che avrebbe annunciato la fine del mondo, ma così non è stato.

24 giugno 2018: Mathieu Jean-Marc Joseph Rodrigue sostiene di possedere un'altra data dell'Armageddon, estrapolata da un capitolo dell'Apocalisse di Giovanni 13:5-8 “E le fu data una bocca che proferiva cose grandi e bestemmie; e le fu data potestà di operare per 42 mesi. Essa aperse la bocca per bestemmiare contro Dio, per bestemmiare il Suo Nome, il Suo Tabernacolo e quelli che abitano nel cielo. E le fu dato di far guerra ai santi e di vincerli; e le fu dato autorità sopra ogni tribù, lingua e nazione".
Secondo Rodrigue nei versi si sta parlando di Satana, il cui numero è 666, e partendo da calcoli in cui si incrociano il numero del Diavolo, i 42 mesi di cui ci parla l'Apocalisse di Giovanni e il numero dei versetti, si poteva ottenere la data in cui avverrà la fine del mondo: il 24 giugno del 2018. (it.blastingnews.com)

17 giugno 2019 è stato alimentato dal solito personaggio discutibile del caso, rappresentato in questo frangente da Gordon James Gianninoto, un pescatore e presentatore radiofonico che, secondo quanto riportato da Tiscali, sarebbe venuto a sapere della scoperta, al punto da rilanciare la notizia tramite la radio Coast to Coast Am. Il tutto è avvenuto negli Stati Uniti.
I primi indizi sulla potenziale fine del mondo erano giunti da una foto che immortalava il Mar Morto, nel quale sguazzavano, come mai avvenuto, in precedenza tantissimi pesci. Le sue acque sono salatissime, quasi il 40% oltre la media, e fu un evento in realtà interessante. Secondo alcune scritture creava i presupposti per farci parlare di Apocalisse.

A quando la prossima data? .. 😉

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.