venerdì 18 marzo 2016

Tribù che non sanno che il resto del mondo esiste

Valentina Romano

Immaginate una vostra vita ancestrale direttamente in contatto con la natura sopravvivendo alle catastrofi naturali senza alcun aiuto da tecnologia e solide abitazioni.

Immaginate di andare indietro nel tempo, almeno di mille anni, quando le persone vivevano di tutto ciò che trovavano nelle foreste vicine, nei fiumi e nel mare.

Tutti i filmati che avrete visto in proposito mostravano come era la vita prima che si sviluppasse la civilizzazione, ma adesso voglio farvi un ritratto non tanto dello stile di vita seguito dagli esseri umani di quei tempi lontani ma bensì di alcuni gruppi tribali che vivono nei nostri giorni...

Amazon Forest Tribe

Niente elettricità, acqua potabile e tantomeno internet ma, cosa ancora più incredibile, nessuna idea del fatto che esista il resto del mondo.
In questo “pianeta” infatti esistono alcuni gruppi etnici che solo recentemente hanno scoperto che non sono gli unici esseri umani della terra!

New Guinea Tribe

Come sono riusciti a non avere alcun contatto con il resto del mondo fino a pochi anni fa? Come è possibile che non abbiano mai lasciato i loro villaggi per andare alla scoperta di nuovi territori?
Come hanno fatto a preservare le loro tradizioni culturali e la loro identità etnica fino ad oggi?

La Tribù Sentinelese

La Tribù Sentinelese si trova nella parte nord dell’isola Sentinel in India ed è chiamata così a causa del nome dell’isola poichè nessuno sa come questa gente chiami se stessa. Le informazioni riguardo questo gruppo tribale sono estremamente limitate poiché essi non hanno alcun tipo di contatto con il resto del mondo. Infatti ogni volta che un elicottero tenta di atterrare nell’isola Sentinel i sentinelesi iniziano a scagliare contro di esso le loro frecce. In base agli scritti di Marco Polo “questa tribù è fra le più cruente e brutali ed usa divorare chiunque si imbatta in loro”. In base a ciò, nessuno si è mai avvicinato a loro e per questo essi sono vissuti e ancora vivono completamente isolati dal mondo civilizzato; sanno che esiste ma non hanno alcuna intenzione di farne parte!
(Per approfondire: La misteriosa isola delle Sentinelese, la tribù primitiva che uccide chi prova ad avvicinarsi NdC )

I Korowai

La tribù Korowai vive in Papua, Indonesia. La prima volta che coloro che la compongono hanno scoperto l’esistenza del resto del mondo è stato nel 1970, quando un gruppo di archeologi si imbattè nella loro tribù durante una missione.
Anche se oramai i Korowai sanno dell’esistenza degli altri esseri umani, essi preferiscono vivere in pace e tranquillità senza disturbare gli altri gruppi etnici anche e soprattutto perché non vogliono a loro volta essere disturbati. 
Inoltre i Korowai sono convinti che il mondo verrà distrutto nel caso in cui cambiassero le loro tradizioni.


Old Believers

Old Believers è un gruppo che vive nella parte più isolata della Siberia. Essi provengono dalla setta religiosa russa denominata appunto “The Old Believers”, nata dalla scissione dalla Chiesa Russa avvenuta nel XVII secolo con l’obiettivo di creare una comunità religiosa migliore poiché essi erano convinti che ci fossero corruzione e malcostume in quella tradizionale. Da allora questo gruppo etnico ha vissuto completamente isolato da qualsiasi forma di civilizzazione, praticando i propri riti religiosi ogni giorno per secoli.

Ancora oggi queste persone non hanno alcun tipo di contatto con gli altri esseri umani se non della loro stessa tribù e vivono in modo totalmente naturale. Essi non hanno accesso all’elettricità, all’acqua calda ed a tanti altri confort della vita moderna nonostante vivano in Siberia che non è certamente una regione calda…


Mashco-Piro


Solo recentemente la tribù Mascho-Piro è stata avvistata nei pressi di un fiume in Perù. Nonostante essi siano vissuti nella giungla per secoli, hanno deciso di approcciare la civilizzazione solo negli ultimi anni. Non è ancora chiaro il motivo per il quale essi hanno deciso improvvisamente di mostrarsi al mondo ma fino ad ora sono apparsi sporadicamente solo per qualche minuto nei pressi del corso di questo fiume per poi scomparire nuovamente nella parte più profonda e fitta della foresta.

Il governo peruviano ha emanato una legge che proibisce qualsiasi tipo di contatto con questa tribù in modo che essa non sia obbligata ad approcciarsi alla civilizzazione; quando e se i componenti della tribù Macho-Piro dovessero decidere di farlo, potranno essere loro a scegliere di fare il primo passo.

Nessun commento:

Posta un commento