sabato 21 giugno 2014

DNA e memoria genetica

“Noi siamo dentro una matrice o gabbia d’oro e da spirale si aziona contenendo in noi parte della nostra natura divina e parte di ciò che nelle vite passate (reincarnazione) abbiamo vissuto.
Possiamo definire questo antico ricordo come un hard Disk dove è contenuta tutta la nostra memoria trascorsa ma sempre viva e riconducibile al presente o meglio: il qui e ora”.

Spirito è la componente più affine ad Anima e probabilmente quella parte che, mantenendo la memoria di tutte le vite passate, attraverso il loro legame Anima raggiunge i suoi scopi…

Un’ipotesi interessante è quella che nel nostro DNA ci sia immagazzinata ogni tipo d’informazione riconducibile ad ogni esperienza che il nostro corpo fa, anche a livello emotivo. A questo proposito ci sono vari lavori che sembrano confermare questa ipotesi aprendo la possibilità a vari meccanismi secondo i quali ciò possa avvenire. Per ricordare un particolare evento si deve attivare una specifica sequenza di neuroni al momento giusto. Perché questo accada i neuroni devono essere connessi per via di giunzioni chimiche chiamate sinapsi. E’ un mistero il come riescano a durare decenni, dato che le proteine nel cervello, incluse quelle che formano le sinapsi, vengono distrutte e rimpiazzate costantemente ...


Il DNA-nucleare (DNA), oltre ad essere responsabile della costruzione proteica e più in generale del controllo metabolico del corpo, comportandosi come una “Antenna Biologica” funziona simultaneamente anche come elemento di comunicazione interattiva.

Infatti ricordando che acidi nucleici DNA e RNA ( ed anche le proteine) hanno proprietà piezoelettriche, in quanto si comportano come semi-cristalli, di conseguenza il movimento che segue alla apertura ed allo svolgimento della doppia elica del DNA, nell'atto di formazione del RNA, modifica ad ogni ciclo di svolgimento le proprietà di torsione, cosi che compressione e stiramento del DNA, divengono azioni che generano polarizzazioni discontinue della tensione bio-elettrica del DNA, ed inducono la produzione di segnali bio-elettrici. Pertanto Il DNA può comunicare a distanza segnali, che sono rispondenti alla sezione di codificazione del DNA, quando essa viene copiata dal RNA, i quali vengono ricevuti per risonanza coerente ad es dal DNA-Mitocondriale (mt-DNA) o da altri operatori biologici capaci di recepire la codificazione dei segnali emessi dal DNA.

La iniziale emissione di segnali piezoelettrici subisce una trasformazione di trasferimento simultaneo di informazione (del tipo di ciò che si verifica nel “Teletrasporto”) in seguito al fenomeno derivante dall'entanglement quantistico di fononi. Pertanto il DNA agisce non solo come memoria protetta della informazione genetica, ma anche come un sistema di comunicazione parallela a distanza che e complementare alla trasduzione per contatto di segnali della codificazione genetica attuata dal RNA. Questa informazione parallela viene utilizzata interattivamente dai ricettori del mt-DNA ovvero enzimi ecc..) per per regolare il metabolismo cellulare fino al programmare la “apoptosi” della cellula.

Recentemente alcuni ricercatori hanno individuato nei processi di metilazione la possibilità di bloccare alcune sequenze del DNA; tale reazione biochimica, pertanto permette di evitate la polarizzazione di alcune sezioni della doppia elica e quindi impedisce l'attuarsi della attività parallela di comunicazione interattiva del DNA-Antenna. Probabilmente, come conseguenza dei processi di metilazione della sezioni attive nella espressione del DNA, la dinamica delle trasformazioni del flusso di informazione cerebrale viene stabilizzata in una ri-organizzazione esattamente riproduttiva e quindi più stabile che favorisce il passaggio tra la memoria a breve a quella a lungo termine.

Il fisico quantistico russo Peter Gariaev nei suoi stidi di Wave Genetics, chiama l'azione di comunicazione a distanza del DNA con il nome di “Phantom Effect”, ed egli ritiene che il pensiero possa interagire nella espressione del DNA, fino a poter controllare la sua corretta ricostruzione, non solo agendo nel rafforzamento delle memorie ma anche come azione terapeutica, cosi che un atteggiamento mentale positivo si pensa possa avere una azione benefica nella guarigione dal cancro. Dobbiamo ritenere che tale azione abbia un valore probabilistico non nullo, ma certamente è ancora di difficile comprensione allo stato attuale di sviluppo del del Bio-vitalismo, ciò in quanto ogni passaggio di trasformazione della bio-informazione, viene precisamente codificato, così che i processi inversi di decodificazione e ricodificazione che vanno a ritroso dal pensiero al DNA divengono alquanto improbabili.

Il fisico quantistico russo Peter Gariaev nei suoi stidi di Wave Genetics, chiama l'azione di comunicazione a distanza del DNA con il nome di “Phantom Effect”, ed egli ritiene che il pensiero possa interagire nella espressione del DNA, fino a poter controllare la sua corretta ricostruzione, non solo agendo nel rafforzamento delle memorie ma anche come azione terapeutica.

7 commenti:

  1. DNA- Antenna Epigenetica.
    Il DNA e simile ad un cristallo assimmetrico che a causa della assimetria presenta roprieta piezoelettriche in quanto quando svolgendosi per esprimere alcune sue funzioni genetiche viene sottopost a paricolari sollecitazioni di compressione e/o di torsione eo stiramento , che generano una differenza di potenziale tra le superfici della due eliche. La piezoelettricita del DNA rende la sua struttura similare ad una antenna nanometrica rice-trasmittente di segnali comunicabili a distanza ad altri DNA , RNA e Proteine assimmetriche che hanno proprietà piezoelettriche, Paolo Manzelli ; https://www.facebook.com/pages/BioVitalism/154491137907182 ; http://www.ecplanet.com/node/2140 ;http://www.edscuola.it/archivio/lre/dna_come_antenna_biologica.htm; Paolo Manzelli

    RispondiElimina
  2. DNA- Antenna Epigenetica.
    Il DNA e simile ad un cristallo assimmetrico che a causa della assimetria presenta roprieta piezoelettriche in quanto quando svolgendosi per esprimere alcune sue funzioni genetiche viene sottopost a paricolari sollecitazioni di compressione e/o di torsione eo stiramento , che generano una differenza di potenziale tra le superfici della due eliche. La piezoelettricita del DNA rende la sua struttura similare ad una antenna nanometrica rice-trasmittente di segnali comunicabili a distanza ad altri DNA , RNA e Proteine assimmetriche che hanno proprietà piezoelettriche, Paolo Manzelli ; https://www.facebook.com/pages/BioVitalism/154491137907182 ; http://www.ecplanet.com/node/2140 ;http://www.edscuola.it/archivio/lre/dna_come_antenna_biologica.htm; Paolo Manzelli

    RispondiElimina
  3. BIOVITALISM: In natura ogni mutazione evolutiva che rispetti il «fitness con l' ambiente» presume l' attivazione di un programma di controllo a distanza della interazione cooperativa tra informazione genetica / epigenetica. Tale indagine sulle attivita’ di comunicazione a distanza delle interazioni di informazione tra genetica/epigenetica è stato ignorato della ricerca genetica tradizionale ,come effetto trascurabile anziche’ essenziale, per comprendere la vita come un sistema fondamentalmente collaborativo tra specie diverse co-evolutesi. (ad esempio tra uomo e batteri intestinali ( vedi. Gut Brain Axis: http://www.edscuola.eu/wordpress/?p=17323 .
    Un modello semplice di comunicazione a distanza puo' infatti essere preso in considerazione notando che il DNA ha una struttura spaziale a doppia elica con i due filamenti orientati in direzione opposta. Questa assimetria strutturale determina «proprieta piezioelettriche del DNA» che possiamo considerare come un «cristallo aperiodico» , cosi che durante il movimento di apertura e torsione del DNA ,il DNA si comporta come una antenna rice-trasmittente risonante a segnali che rispondono alla informazione epigenetica . :
    DNA/ ANTENNA: http://www.gsjournal.net/old/science/manzelli.pdf;
    Luc Montagnier. http://www.informationenergymedicine-academy.com/luc-montagnier-dna-information-transfer-via-electromagnetic-radiation/
    Ervin Shroedinger (1935-1944) sviluppare una nuova visione della biologia sulla base della revisione dei limiti meccanici della fisica quantistica. Il focus del «nuovo bio-vitalimo» si basa sulla probabilita’ di sovrapposizione di elemenenti quantistici su scale di dimensione nano-metrica . In quella moderna linea di pensiero della «biologia-quantistica» possiamo ipotizzare che la sovrapposizione tra cromosomi conduca a realizzare il in quanto capace di elaborazione e controllo genetico /epigenetico , per qualsiasi sistema vivente, attuabile attraverso il processo di «quantum entanglement overposition» che provoca di emissione di particelle quantistiche.
    Tale risposta teorica al tema della comprensione della vita puo’ aiutare a capire meglio la necessaria duplice funzione del DNA nel generare la vita e contemporaneamente attuare il controllo a distanza della effettiva espressione del DNA.
    Pertanto ritenendo utile applicare le concezioni dell’ Entanglement quantistico alla vita biologica ,Egocreanet propone una riflessione sul fatto che il DNA abbia due inseparabili capacita ‘di comunicazione simultanea , una per contatto ed l’ altra a distanza per controllo a feedback della espresione genetica , entrambe ottenibili da di unico processo di segnale (classico+quantistico) . La ragione per cui questi due processi non sono separabili riguarda la natura piezoelettrica del materiale genetico e delle proteine. Il segnale piezoelettrico di per se è un'emissione debole in un contesto acquoso di una cellula , puo’ essere trasformato in un segnale a lungo raggio attraverso effetti di entangement quantistico che permettono la modulazione del segnale in un campo di informazione non-locale, che come tale viene diffuso a distanza per il controllo a feedback del rapporto tra attivita’ di informazione genetica ed epigenetiche.
    Vedi : Energia di Informazione : ,https://dabpensiero.wordpress.com/2011/03/30/%E2%80%9Cenergia-di-informazione%E2%80%9D/;
    < ENTANGLEMENT-QUANTISTICO EGOCREANET2012@GMAIL.COM, Paolo Manzelli; BIOVITALISM: https://www.facebook.com/pages/BioVitalism/154491137907182?fref=ts;

    RispondiElimina
  4. Ciao, ho eliminato il commento precedente che era un doppione.
    Grazie ... ^_^

    RispondiElimina
  5. INVITO : <.BIOFOTONI ED ENERGIA PER LA VITA .>
    Patrocinio: “ Regione Toscana” e “Ministero Politiche culturali”

    Paolo Manzelli, Chimico-Fisico, Presidente di EGOCREANET
    -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
    " Siamo ancora sulla soglia di comprendere appieno il complesso rapporto tra la luce e la vita, ma ora possiamo dire con forza, che la funzione di tutto il nostro metabolismo dipende dai Bio-fotoni "
    Dr. Fritz Albert Popp, (1976)-- http://ladante.arte.it/guida-arte/ladante/da-vedere/monumento/accademia-dei-georgofili-5507
    -
    BIOFOTONI - PROMOZIONE della RICERCA &SVILUPPO : http://www.georgofili.it/detail.asp?idn=1694
    https://www.retedeldono.it/it/progetti/espansione-globale-degli-osservatori-sulla-creativita-network/cultura-naturale-i-biofotoni ;
    EGOCREANET NGO c/o Incubatore della Universita’ di Firenze ha idea di realizzare un
    Incontro multidisciplinare in Firenze c/o Accademia dei Georgofili (*),in Firenze, Giovedi 28.Sett.2017
    sul tema :
    Media Partner : “AG” . http://www.altrogiornale.org/ , richard@altrogiornale.org,
    Il Cambiamento: marica.spagnesi@hotmail.it

    La iniziativa sviluppera’ una dimensione culturale innovativa della ricerca biofisica in relazione alla importanza della debole emissione spontanea e coerente di quanti di luce che caratterizza la comunicazione cellulare di tutti i sistemi viventi.
    La comunicazione di biofotoni è un'area di frontiera transdisciplinare, che riguarda la ampiezza di effetti non termici di campi elettromagnetici quantistici sui sistemi biologici, la quale oggi ha un ampio impatto in applicazioni innovative nelle discipline della biologia, agricoltura, farmacologia e la medicina, nonche’ nelle scienze ambientali e tecnologie alimentari.

    Principali temi di discussione: http://www.ilcambiamento.it/articoli/i-biofotoni-la-salute-viene-dalla-luce

    I biofotoni come quanti di luce sono emessi spontaneamente nello spettro UV e Visibile ( 200-800 nm) da tutti gli esserti viventi come comunicazione di informazione orientata al fine di armonizzare il metabolismo cellulare e renderlo efficiente in chiave di prevenzione del benessere e della salute.

    I biofotoni generati dal DNA possono interagire a distanza con ormoni, gli enzimi e le trasformazioni cellulari rendendole funzionali in relazione ad un codice primo trasmesso per contatto dai RNA ,ma anche da segnali di informazione biofotonica che vengono convertiti in impulsi i quali indirizzano le varie funzionalita’ biologiche che sono a fondamento dei processi vitali
    I biofotoni nelle piante a seguito della esposizione al sole per la fotosintesi , dopo un ritardo tra i 2-200 secondi, agiscono attivamente per coordinare la germinazione di semi, sviluppo delle radici, crescita di fiori e foglie, e altre cellule funzionali. Pertanto stimolazione della rete di biofotoni è ritenuta importante in integrazione con la informazione epigenetica, al fine di migliorare la efficienza della produzione agricola la nutrizione animale e la salute dell' uomo.
    Il convegno ai Georgofili in Firenze (*) - http://www.georgofili.it/detail.asp?IDN=1&IDSezione=10, verra’ organizzato da Egocreanet e collaboratori, il “28 Sett.2017”, e attivera' un aperto confronto transdisciplinare tra scienziati , agronomi, medici ed imprenditori e giornalisti interessati a promuovere le conoscenze piu' avanzate del settore della ricerca di frontiera su : "Biofotoni ed Energia per la Vita".

    RispondiElimina
  6. INVITO: Convegno – “Biofotoni ed Energia per la Vita” 28 Sett 2017 c/o Accademia dei Georgofili in Firenze .
    ORGANIZZAZIONE di Egocreanet ONG c/o Incubatore UNIFI e Collaboratori
    Collaboratori: . Foundation of Physics Research Center (FoPRC); Magnetic Interactions and Life: https://web.infn.it/Emil/
    Media Partners : Altro Giornale , Il Cambiamento, Caos-Management, TerraNuova
    Patrocini: “ Regione Toscana” e “ Ministero Politiche Agricole”
    NB: La partecipazione e le collaborazioni al convegno sono “Gratuite”
    ..BOZZA PRELIMINARE DEL 24 LUGLIO 2017 NB: soggetta a correzioni e spostamenti di orario .
    .9.00 – 9.30 Iscrizioni ed Apertura del Convegno: Saluti Autorita
    9.30- . – Arte e Scienza- Biofotoni e la Vita: (manca Aabstract)
    Presentazione di un quadro dell’ artista Daniela Biganzoli collaboratrice di Egocreanet
    Introduzione al convegno scopi e prospettive
    10.00 – 10.30 Paolo Manzelli, EgoCreanet, “Le scienze della vita e i biofotoni nel quadro del cambiamento dei riduzionismo meccanico della scienza “
    10.30 – 11.00 Coerenza elettrodinamica quantistica nella materia biologica e generazione
    di biofotoni, Luigi Maxmilian Caligiuri, FoPRC (manca Abstract)
    Relatori prenotati :
    11.00 – 11.30 “Biofotoni nella salute dell’ Uomo” Leonardo Longo
    11.30-12.00 Quantum descriptions of signal transduction in biological systems,
    Claudio Messori
    12.00 – 12.30 I biofotoni: breve excursus storico fra intuizioni e scienza avanzata,
    Bruno Morpurgo, Fisico
    12.30 – 13.00 “Biofotoni: vettori di Energie Sottili” Carlo Donelli-Makhoufi
    13.00 – 14.30 Pausa Pranzo
    14.30 – 15.00 Cromopuntura: una terapia di informazione biofisica,
    Vincenzo Primitivo, Cromo-Pharma
    15.00 – 15.30 Simonetta Bernardini, Ospedale di Pitigliano ( da sostituire per impegni )

    15.30 – 16.00 Aspetti applicativi dei Biofotoni in applicazioni d’interesse Agro-
    Alimentare, Agata Scordino, Uni. Fisica Catania
    16.00-16.30 .Implicazioni agronomiche relative alla conoscenza dei Biofotoni,
    Andrea Battiata, Agronomo Collaboratore EgoCreanet
    16.30 – 17.00 Impronta simbiotica del suolo mediante Litterbarg qualitativi
    e Rete-Nirs, Giusto Giovannetti, Centro culture sperimentali (Revisione Abstract)
    17-00-17.30 la Rete dei Microtuboli nel Quantum Brain – Riccardo Simoni (Revisione Abstract)
    17.30.18.00 L’epigenetica dal punto di vista della medicina quantistica. Giorgio Terziani EURODREAM
    .18.30 – 19.00 Tavola rotonda finalizzata alla nascita di un nuovo soggetto di collaborazione transdisciplinare di conoscenze innovazione e sviluppo : discussione ed apertura delle adesioni nazionali ed internazionali al fine di proseguire l’ impegno condiviso per la diffusione e lo sviluppo elle conoscenze sul tema “Biofotoni e la Vita” .
    18.30 . -19.00 Saluti e chiusura convegno

    RispondiElimina